Cerca Hotel al miglior prezzo

Mercatini di Natale in Campania

I mercatini dell'Avvento più belli

Date e programmi di tutti gli eventi da non perdere del Natale in Campania

Conosci altri Mercatini? Segnalaceli

Mercatini Natalizi in Campania

La Campania regala ai propri visitatori e concittadini gusti, profumi e convivialità nell’arco di tutto l’anno, ma il periodo natalizio è particolarmente sentito e festeggiato da tutti i partenopei. La tradizionale organizzazione dei mercatini di Natale coinvolge annualmente l’intera regione e alcune città sono per questo famose non solo tra gli abitanti del territorio, ma anche nel resto d’Italia. Tra le più suggestive manifestazioni ricordiamo di seguito le più importanti:

Napoli: il capoluogo campano merita l’appellativo di “Città del Presepe” in quanto non solo a dicembre, ma 365 giorni l’anno via San Gregorio Armeno ospita numerosissimi laboratori artigianali che creano le tipiche statuine della tradizione natalizia e, uniche al mondo, le riproduzioni di personaggi famosi del passato e del presente. Le botteghe offrono perfino il materiale per la costruzione di presepi meccanizzati, permettendo così la realizzazione di scenografie anche di grandi dimensioni. È possibile ammirare nel museo di San Martino il presepio Cuciniello, creato a fine ‘800, e nella chiesa di San Lorenzo l’arte presepiale in miniatura, i cui artisti si sono avvalsi di piccoli gusci di noce. Durante le festività invernali, Napoli arricchisce la propria proposta con presepi viventi, solitamente messi in scena in piazza San Gaetano.
 

Bacoli (Napoli): oltre al presepe vivente, questa città ha dato i natali alla particolarissima versione di ghiaccio e ad altezza naturale delle tradizionali statue della Natività, che lo scultore Amelio Mazzella ha portato in tutta Italia in un tour nel 2014. A ciò si aggiunge l’organizzazione del mercatino di Natale per le vie del centro, che prevede l’allestimento delle tipiche casette di legno nelle quali commercianti e mestieranti mostrano lavori artigianali, dolci e idee per i regali natalizi.
 

Ottaviano (Napoli): il mercatino di Natale ospita circa 80 espositori nei pressi del Palazzo Mediceo; questa manifestazione, oltre allo scopo di intrattenere e divertire con artisti di strada, musiche corali e rappresentazioni teatrali, punta alla divulgazione e alla tutela di mestieri antichi e tradizioni locali.
 

Pompei (Napoli): l’evento organizzato in questa città patrimonio dell’UNESCO non è “solo” un mercatino, ma una vera e propria esposizione su grande scala delle opere di numerosissimi artigiani e commercianti, che presentano una vasta scelta di prodotti campani legati al Natale, da quelli enogastronomici, ai presepiali, alle opere d’arte in porcellana.
 

Acerra (Napoli): durante le festività invernali si tiene l’edizione natalizia dei “Mercanti in fiera”, nelle vicinanze del Castello Baronale, sede del museo di una delle maschere napoletane per eccellenza, Pulcinella. Insieme alla visita del villaggio di Babbo Natale, è possibile approfittare delle numerose bancarelle di artigiani, negozianti e associazioni della città.
 

Cava de’ Tirreni (Salerno): nel santuario di San Francesco e Sant’Antonio si trova uno dei presepi monumentali più famosi al mondo, che si estende per oltre 1000 metri quadri vantando innumerevoli scenografie del presepe settecentesco napoletano e orientale. A questo inestimabile tesoro, durante il periodo natalizio si aggiunge il laboratorio di Babbo Natale, valorizzato dall’allestimento del mercatino dell’artigianato e di prelibatezze culinarie.
 

Recale (Caserta): in questa cittadina il consueto mercatino è incluso nella più ampia manifestazione dominata “Il villaggio di Natale”, che unisce le esposizioni di hobbisti e creativi a esibizioni musicali, lotterie e tombole.
 

Limatola (Benevento): nella suggestiva atmosfera dell’architettura normanna, ogni anno si organizza la manifestazione “Cadeaux al Castello”, che unisce la magia del Natale all’imponente scenario della struttura medievale. Qui il mercatino offre non solo oggettistica natalizia e prodotti enogastronomici, ma anche esposizioni di artisti dell’antiquariato e del restauro. L’ingresso è a pagamento.
 

Tappe natalizie per tutti i gusti in paesi calorosamente partenopei.

Condividi:

loading...
close