Cerca Hotel al miglior prezzo

Vacanze mare Emilia-Romagna

Nel mare dell'Emilia - Romagna

Sono 120 i chilometri che sottendono la Riviera Romagnola, una striscia di sabbia e pinete che nel corso degli ultimi 40 anni si è trasformata nella mecca della vacanza, una serie infinita di località dove vivere le vacanze estive a tutta festa, grazie al meglio assoluto in termini di locali notturni, ristoranti, pizzerie e stabilimenti balneari in grado di offrire servizi che vanno dall'attività sportiva ai magnifici party serali delle Happy hour.

Le spiagge iniziano dal Delta del Po e si spingono ai primi contrafforti appenninici della Regione Marche, con lo sperone roccioso di Gabicce Monte che segna l'inzio del comprensorio marchigiano. La zona del delta del Po è ancora piuttosto selvaggia, ci sono zone bene attrezzate ma anche possibilità di incontrare spiagge deserte e lasciate all'evoluzione naturale indotta da vento e altezza del mare.

Il Lido di Volano è il primo che si incontra, a sud di esso si apre una lunga spiaggia che costeggia la Valle Bertuzzi: si tratta di un tratto selvaggio, molto spettacolare con in alcuni punti le spiagge che presentano colorazioni particolari, a causa di minerali diversi. Poi il litorale incontra la successione dei Lidi Ferraresi, località dinamiche poste nelle vicinanze di Comacchio, la città più importante dell'immediato entroterra: Lido delle Nazioni, Lido di Pomposa, Lido degli Scacchi, Porto Garibaldi (quello più antico), Lido degli Estensi e Lido di Spina, posto appena a nord della foce del fiume Reno.

Questo limite idrografico regala ancora delle zone piuttosto selvagge ed abbandonate, fino ad arrivare verso sud al primo dei lidi ravennati: Casal Borsetti seguito poi da Marina Romea e Porto Corsini. Tra quest'ultima e Marina di Ravenna si erge la grande diga foranea, uno sbarramento di due moli lunghi più di 2.5 km che proteggono il porto di Ravenna dalla mareggiate.

Marina di Ravenna ha subito una forte espansione edilizia che ha cavalcato un successo sempre più intenso tale da farla diventare una delle località costiere più attraenti della vita notturna, almeno per quanto riguarda la Romagna settentrionale. Da qui si incontrano altre due spiagge degne di nota, Punta marina e Lido Adriano. A sud di quest'ultima la costa presenta l'ultimo lembo di natura incontaminata: a sud di Lido di Dante si trova la Bocca del Bevano: siamo nella zona di Mirabilandia ed è incredibile pensare che in poche centinaia di metri convivano la modernità del parco giochi con gli scenari di solitudine di questo lembo di costa.

Da qui in avanti, procedendo verso sud, la riviera mostra tutta la sua natura più “commerciale” con una serie continua di città e marine: da Lido di Classe a Lido di Savio, la coppia “in” di Milano Marittima e Cervia, Pinarella e Zadina, ideali per famiglie con bambini che chiudono la Provincia di Ravenna. Poi è la volta di Cesenatico, Valverde, Gatteo Mare, e poi Savigno, S. Mauro e Bellaria.

Man mano ci si avvicina a Rimini aumenta il carico di palazzi, hotel e pensioni a supporto della spiaggia. Si raggiunge Igea Marina, Torre Pedrera, la coppia di Viserbella e Viserba, e Rivabella introduce a Rimini centro. Superato il porto del capoluogo di provincia, superiamo Bellariva, Marebello, Rivazzurra e Miramare, dove si trova l'aeroporto Federico Fellini. Da qui la Riviera Romagnola si chiude con un poker di località; Fogliano Marina, Riccione con il suo carico di negozi di classe, Misano Adriatico e Cattolica.

Condividi:

loading...
close