Cerca Hotel al miglior prezzo

Le spiagge pił belle dell'Emilia-Romagna

La Riviera romagnola è da sempre sinonimo di sole, mare e divertimento.
Fin dall'Ottocento i turisti, in un numero sempre maggiore, scelgono il mare dell'Emilia-Romagna per trascorrere le loro vacanze estive. Con il boom economico del secondo dopoguerra il litorale si è organizzato in maniera impeccabile per accogliere i vacanzieri: stabilimenti balneari, hotel, discoteche, gelaterie, ristoranti e pensioni sono nati e hanno cominciato ad occupare metro dopo metro la costa.
Oggi, con poche eccezioni, i 120 km della striscia di sabbia che corre lungo il Mare Adriatico sono quasi interamente attrezzati turisticamente, con buona pace di chi preferisce le spiagge selvagge e le aree naturali incontaminate.

Quelle che vi proponiamo sono le spiagge più belle dell'Emilia-Romagna, non necessariamente in ordine estetico, tra le quali scegliere la vostra destinazione di mare.

Marina Romea (Ravenna)


L'enorme spiaggia sabbiosa di Marina Romea è un ottimo compromesso sotto tanti punti di vista: l'alternanza di stabilimenti e tratti di spiaggia libera, la suggestiva presenza di dune e una folta pineta che la separa, alle spalle, dalla strada.
Marina Romea non è mai troppo affollata (complici anche le dimensioni della spiaggia che si unisce, a sud, a quella di Porto Corsini) ed è ottima sia per le famiglie con bambini (come sempre in Emilia-Romagna, l'acqua è bassa per molti metri dalla riva) che per chi cerca tranquillità, ma non disdegna magari un aperitivo e un po' di musica verso sera.

Cesenatico (Forlì-Cesena)


Ci spostiamo a Cesenatico, da sempre una delle mete più apprezzate dai turisti. Alla bellezza della cittadina, attraversata dal celebre porto canale, si aggiunge una spiaggia frequentatissima e curata nei minimi particolari. File ordinate di ombrelloni, pulizia maniacale dell'arenile, una variegata offerta di divertimenti (dai balli sul bagnasciuga alle escursioni con la motonave, dalle animazioni per i bambini agli immancabili campi da beach volley), Cesenatico accoglie ogni anno centinaia di migliaia di persone.
Giovani e famiglie, italiani e stranieri, tutti trovano qui il piacere di una vacanza con ogni genere di comodità.

Cervia (Ravenna)


Spostandosi poco più a nord si cambia provincia, ma Cervia e Cesenatico sono due località “sorelle”, caratterizzate entrambe da un delizioso centro storico attraversato dal porto canale.
Anche qui l'enorme spiaggia sabbiosa è attrezzatissima e dotata di ogni genere di comfort, sia per le famiglie che per i ragazzi in cerca di sport e divertimento, con campi di beach volley e beach tennis e tanti eventi in calendario.
Sono 9 i km di sabbia finissima del Comune di Cervia: procedendo sull'arenile in direzione sud si arriva nelle frazioni di Pinarella (dove si svolge ogni anno il Festival degli Aquiloni) e Tagliata, mentre oltre il porto, a nord, siamo già in località Milano Marittima.

Marina di Ravenna (Ravenna)


È il primo dei Lidi Sud ravennati, essendo situato immediatamente a sud dell'ingresso del porto.
Oggi è una delle mete più amate dai giovani, che al termine di una giornata di mare si fermano negli stabilimenti in spiaggia per continuare la serata tra cockatil e musica dal vivo, prima di spostarsi nei locali in paese. Almeno in Romagna, la moda dell'happy hour è nata qui negli anni '90 e ha contribuito notevolmente a trasformare Marina di Ravenna in un luogo trendy, lasciandosi alle spalle quell'aria da lido tranquillo per famiglie. Resta comunque un'enorme spiaggia di sabbia, protetta alle spalle dalla pineta, e un mare calmo che la bagna.

Riccione (Rimini)


Andiamo in un'altra località cool della Riviera romagnola, la sempreverde Riccione.
Un turismo composto soprattutto da ragazzi/e giovani, che trovano nei locali serali, nei parchi divertimenti e nelle famose discoteche un motivo sufficiente per “invadere” la cittadina ogni estate, molto in voga anche tra gli stranieri (tedeschi e russi su tutti), Per il resto, la spiaggia di Riccione non è molto diversa dalle altre nei dintorni: sabbia fine, gli ordinatissimi ombrelloni degli stabilimenti balneari, campetti da beach volley e ogni altro sport da spiaggia, wi-fi e animazioni di qualsiasi tipo.
Riccione è, anno dopo anno, la capitale del divertimento romagnolo.

Cattolica (Rimini)


La citiamo immediatamente dopo a Riccione per la loro vicinanza (le due località sono separate solo dalla spiaggia di Misano Adriatico). La spiaggia sabbiosa si estende a mezzaluna per circa 2 km tra il porto di Misano e la foce del Tavollo, dove si trova il porticciolo di Cattolica, che segna il confine con l'adiacente comune di Gabicce e quindi con le Marche.
La sagoma del Monte di Gabicce, sullo sfondo, caratterizza il panorama del litorale, mentre la spiaggia è completamente occupata dagli ombrelloni dei bagni che quasi non lasciano spazio alla spiaggia libera. Il mare qui è particolarmente sicuro grazie agli scogli delle barriere frangiflutti, che garantiscono una balneazione sicura.
Frequentata sia dalle famiglie che dai giovani, Cattolica è dotata di servizi e comfort per ogni esigenza.

Lido degli Estensi (Ferrara)


Dall'estremo sud della Riviera romagnola ci spostiamo nella parte più settentrionale della regione, in Emilia, per la precisione in provincia di Ferrara.
Siamo in uno dei più frequentati lidi ferraresi: la larghissima spiaggia di Lido degli Estensi è fatta di soffice sabbia ed è dotata di servizi, stabilimenti, ma anche da tratti di spiaggia libera.
Il mare antistante è tranquillo e poco profondo nei pressi della riva, ottimo quindi per i bambini che possono fare il bagno in tranquillità.
Due canali, a nord e a sud della spiaggia, separano Lido degli Estensi rispettivamente da Porto Garibaldi e da Lido di Spina.

Lido di Dante e la Bassona (Ravenna)


Torniamo nella zona di Ravenna per raggiungere Lido di Dante, che può contare su una bella spiaggia sabbiosa dotata dei tradizionali stabilimenti – con bagni, bar e ombrelloni – e, poco più a sud del centro abitato, di un ampio tratto di spiaggia libera in corrispondenza della foce del Bevano, nota come Bassona.
La bellissima spiaggia selvaggia, immersa nella pineta di Classe, è ormai uno dei pochissimi tratti incontaminati della costa romagnola. La spiaggia della Bassona è frequentata perlopiù da naturisti, che fin dagli anni '70 l'hanno eletta come meta ideale per praticare il nudismo.

Milano Marittima (Ravenna)


Ancora nel Ravennate, torniamo nel Comune di Cervia, dove si trova la località più in della Riviera romagnola. Milano Marittima è meta di VIP assortiti, sportivi e soubrette, che ogni estate scelgono la locale spiaggia per le loro comparsate in costume da bagno.
Nei circa 3,5 km di lunghezza della spiaggia sabbiosa ci sono ovviamente anche persone comuni, soprattutto giovani, che amano Milano Marittima per il suo aspetto mondano, ma anche famiglie che trovano tranquillità e servizi negli stabilimenti più adatti alle loro esigenze.
Tra i luoghi più trendy della località c'è sicuramente il Pineta, una delle discoteche più famose della Romagna, e lo stabilimento balneare Papeete Beach, che dopo il tramonto si trasforma, tra cocktail e happy hour, in una discoteca a cielo aperto.

Lido delle Nazioni (Ferrara)


Nel comune di Comacchio, una delle spiagge più conosciute è quella di Lido delle Nazioni, località solitamente tranquilla, ottima per le famiglie o per le coppie.
Siamo all'estremità settentrionale della costa emiliano-romagnola. Qui la spiaggia è un po' meno profonda rispetto ad altre località, ma è dotata di stabilimenti balneari e di ampi tratti di spiaggia libera, soprattutto a nord e sud del primo e dell'ultimo bagno.
La spiaggia sabbiosa è ideale per fare giocare i bambini, così come l'acqua, mai troppo agitata grazie alla presenza dei frangiflutti, digrada dolcemente permettendo una balneazione scura.
Poco a nord del paese è presente il Lago delle Nazioni, un bacino artificiale dove si possono praticare attività sportive come la vela o la canoa presso il Centro Nautico Nazionale della Lega navale italiana.

Scopri tutte le località di mare dell'Emilia-Romagna.
  •