Cerca Hotel al miglior prezzo

Terme Liguria

LocalitÓ Termali

Terme in Liguria

Sebbene non sia annoverata solitamente fra le regioni italiane a maggior vocazione termale, ed il numero di sorgenti e stabilimenti termali ivi presenti risulti piuttosto esigua, nondimeno la Liguria può vantare una lunga tradizione prima solo curativa e poi anche di benessere per quanto riguarda i trattamenti di salus per aquam, anche grazie al fortissimo rapporto che lega le principali città marinare della regione con il mare, elemento acquatico per antonomasia in queste zone.

Attualmente sono presenti nella regione tre stabilimenti termali ed un centro talassoterapico: si tratta delle Antiche Terme a Pigna e delle Terme Eira a Diano Castello, in provincia di Imperia, delle Terme di Genova presso il capoluogo regionale, e del Grand Hotel Alassio Thalassio Spa nella famosa cittadina balneare del “Muretto”, in provincia di Savona.
Lo stabilimento termale di Genova è, fra quelli fondati nell’epoca moderna, uno dei più antichi in assoluto di tutta la penisola, essendo stato fondato nel 1485 quando, scoperta una polla di acqua dai poteri curativi presso la città, i poteri terapeutici della sorgente furono attribuiti alla grazia della Madonna e fu perciò eretto sul luogo un Santuario dedicato alla Vergine Maria, mentre la località prendeva il significativo nome di Acquasanta. L’impianto più recente, l’ultimo arrivato nella regione è quello di Diano Castello, centro termale olistico e biologico, particolarmente focalizzata sul concetto di cura e benessere tramite la medicina naturale dell’acqua e degli altri elementi naturali come il fango ed il calore.

Itinerari termali in Liguria

La Liguria è una tradizionalmente, da molti secoli ormai, una regione a fortissima vocazione “marinara”: il mare rappresenta elemento imprescindibile sia della sua economia che del suo paesaggio e degli stili di vista di chi vi abita. Ecco perché una visita termale in questa regione è quasi necessariamente legata al mare e di conseguenza alle spiagge e ai lidi dove milioni di turisti e visitatori arrivano ogni anno, nel periodo estivo per passare le vacanze sotto l’ombrellone. L’estate è certamente il periodo in cui gli alloggi turistici nelle località di mare costano più care, tuttavia è possibile con qualche accortezza, visitare sia le coste della Liguria che le relative terme in periodi di minore affollamento, come giugno e settembre, spendendo molto meno.

Sotto il punto di vista del connubio fra vacanza di mare e spiaggia con benessere termale presso uno degli stabilimenti wellness liguri, si può partire certamente con il centro talassoterapico di Alassio, che presenta il vantaggio di trovarsi in una delle località balneari più famose in assoluto di tutta la regione, per spostarsi poi presso Acquasanta in cui sorgono le Terme di Genova, che si trovano a poche centinaia di metri dai due lunghi arenili sabbiosi di Voltri, alle porte orientali della città. Infine, Eira Terme, presso Diano Castello, si affaccia direttamente sul mare, a pochi passi dalla cittadina “gemella” di Diano Marina che sorge ai suoi piedi e rappresenta una delle spiagge più ambite dell’intera Riviera di Ponente. Fra tutti gli stabilimenti termali della Liguria, l’unico che sorge a qualche distanza dal mare è quello di Pigna, il quale tuttavia consente anch’esso di raggiungere il lungomare di Bordighera in una ventina di minuti di auto.

Quando si tratta di mare e terme, in Liguria la scelta di uno stabilimento piuttosto che di un altro dipende quindi solamente dai gusti dei visitatori, dunque dal tratto di mare e di spiaggia che preferiscono o sono soliti visitare.
In aggiunta al divertimento ed alla movida estiva della costa ligure c’è un ulteriore motivo di attrazione per visitare le terme liguri: chi ama il gioco d’azzardo infatti, può alternare il brivido del “tavolo verde” presso il Casinò di Sanremo o quello appena oltreconfine di Montecarlo, a momenti di relax e tranquillità nelle piscine termali delle vicine Pigna e Diano Castello, che distano entrambe un’oretta di macchina.

I migliori stabilimenti termali in Liguria

Gli stabilimenti termali più famosi della Liguria sono quello di Pigna e quello di Genova, anche se l’impianto di Diano Castello, pur recente, sta prendendo piede molto velocemente fra le mete di wellness preferite in questa regione.

Le Antiche Terme di Pigna e le Terme di Genova si fanno preferire dai visitatori soprattutto per la loro maggiore tradizione di benessere e salute, dato che tali stabilimenti sono quelli che esistono da più tempo e le cui acque sono più famose per le proprie qualità terapeutiche. Se le moderne Terme di Pigna risalgono alla metà dell’Ottocento dopo un periodo di lunga decadenza seguita allo sfruttamento da parte degli antichi Romani insediati nell’antica Albentimilia (Ventimiglia), quelle di Genova risalgono addirittura alla fine del XV secolo, quando presso la località di Acquasanta viene costruito un Santuario dedicato alla Vergine, ritenuta dispensatrice dei poteri taumaturgici delle acque termali.

In entrambi i casi, la fama termale deriva infatti dalle proprietà curative delle sorgenti, sulla pelle e l’apparato respiratorio nel caso di Genova, grazie all’elevato tenore di solfati dell’acqua oligominerale, e su apparato locomotore, respiratorio e circolatorio nel caso di Pigna grazie alle acque sulfureo-clorurate. Nondimeno, tutti e due gli stabilimenti sono oggi dotati anche di sezioni dedicate al benessere e al semplice relax termale.

Da segnalare per chi vuole fare le terme per motivi di relax e anti-stress in Liguria anche lo stabilimento Eira che, essendo il più moderno e di recente costruzione è quello nella regione a cogliere al meglio le esigenze di benessere e estetica dei visitatori, offrendo, oltre alle classiche piscine di acqua calda e benefica, anche percorsi termali olistici e i trattamenti del Centro Estetico Bio che impiegano esclusivamente cosmetici e prodotti biologici.

Terme per la famiglia in Liguria

Le mete termali liguri sono tutte molto interessanti per le famiglie che viaggiano con bambini al seguito, soprattutto perché trovandosi direttamente in località di mare o comunque a pochissima distanza da spiagge famose, è molto facile coinvolgere i più piccoli in attività ricreative sul mare mentre i genitori si rilassano nelle calde piscine termali con idromassaggio. Sotto questo profilo, Alassio con il suo impianto talassoterapico e Diano Castello con le sue Eira Terme sono i centri in cui le terme si affacciano praticamente sul mare e sono quindi le più comode in assoluto per godersi le terme mentre i bambini si divertono sotto il sole intrattenuti da appositi servizi di animazione messi a disposizione dagli arenili e soprattutto in compagnia di tantissimi altri loro coetanei con i quali fare amicizia.

Vantaggi e svantaggi delle terme in Liguria

Il principale vantaggio di concedersi un periodo di cura o di benessere termale in Liguria è sicuramente la possibilità di abbinare comodamente le classiche vacanze estive grazie ad una varietà di famosissime località balneari e di spiagge meravigliose grazie all’acqua cristallina. Basti pensare a località come Portovenere, le Cinque Terre o San Fruttuoso sulla Riviera di Levante, oppure Alassio, Varigotti e Finale Ligure su quella di Ponente. C’è solo l’imbarazzo della scelta, e l’unico rovescio della medaglia è che trattandosi di coste molto gettonate dai turisti, in estate farsi le terme in Liguria può essere molto costoso.