Cerca Hotel al miglior prezzo

Terme Basilicata

Stabilimenti termali e Centri Benessere in Basilicata

Dove andare alle Terme in Basilicata? Guida agli stabilmenti con trattamenti termali e proprietÓ terapeutiche.

Terme Lucane

Stabilimento termale con ingresso a pagamento

LocalitÓ Termali

Terme in Basilicata

La Basilicata presenta un basso numero di stabilimenti termali, soltanto due, ma di altissima qualità per quanto riguarda l’efficacia curativa e la purezza delle sue acque sorgive, fra le più famose nel Meridione d’Italia in quanto affioranti in uno dei territori di maggior pregio naturalistico di tutto lo Stivale, e dunque caratterizzate dallo sgorgare in un ambiente privo di inquinamento e elementi nocivi.

I due stabilimenti termali della Basilicata sono le Terme di Ala presso la cittadina di Rapolla, e le Terme Lucane di Latronico, entrambi nella provincia di Potenza. Mentre le Terme Lucane però si trovano quasi al confine con la Calabria, a ridosso delle ultime propaggini del Parco Nazionale del Pollino, le Terme di Rapolla si trovano molti kilometri più a nord, nei pressi del confine con la Puglia.

Ciò che caratterizza il benessere termale della Lucania è la possibilità di godere una vacanza di wellness veramente “olistica”, in cui cioè gli effetti benefici delle acque sono solo una parte della terapia naturale di cui si può usufruire grazie all’assenza di inquinamento dell’aria, all’assenza di rumori e di traffico, ai ritmi di vita rallentati, alla bellezza dei paesaggi e della natura e non per ultimo dalla bontà e genuinità dei prodotti enogastronomici della regione.
Fare le Terme in Basilicata vuol dire fare un tuffo in un passato glorioso fatto di storia e di cultura millenaria, in cui le tradizioni, ivi inclusa quella legata allo sfruttamento a scopo curativo o di relax delle acque, sono ancora vive e si conservano intatte attraverso i secoli.

Itinerari termali in Basilicata

Il più interessante percorso turistico che collega i due stabilimenti termali della Basilicata, attraversando la regione da un capo all’altro, è molto probabilmente quello che conduce alla scoperta dei fasti dell’antica Lucania, ovvero degli insediamenti più importanti di questo territorio un tempo parte della ricchissima Magna Grecia. Partendo da Rapolla, che si trova a praticamente a metà strada fra la cittadina di Melfi e quella di Venosa, patria dello scrittore latino Orazio, si prosegue verso sud in direzione della costa ionica lucana, incrociando altre antiche colonie greche come Siris (oggi Nova Siri), Heraclea (oggi Policoro) e Metaponto. Dopo una deviazione sulle spiagge della Basilicata non resta che piegare nuovamente verso ovest in direzione della costa tirrenica, per approdare infine a Latronico.

I migliori stabilimenti termali in Basilicata

Dei due presenti in regione non c’è uno stabilimento che sia migliore dell’altro. Entrambi sono prestigiosi e validi sia a livello di efficacia delle acque che di impianti proposti agli utenti. D’altra parte, trovandosi a meno di un paio d’ore l’uno dall’altro, è relativamente semplice visitarli entrambi nell’ambito di una medesima vacanza.

Le Terme di Latronico si fanno preferire soprattutto da quanti amano la più pura tradizione termale. Non c’è dubbio infatti che questo stabilimento possa vantare una storia di sfruttamento delle acque benefiche senza soluzione di continuità sin dall’epoca preistorica. D’altra parte l’antichità di questo sito termale è testimoniato sia del nome della sorgente, la Calda, che dalla località, detta Bagni, proprio per la presenza di sorgive calde con cui da secoli vengono proposte terapie termale relative alla cura di quasi tutte le patologie del corpo umano, tramite percorsi di cure idropiniche, bagni, inalazioni, irrigazioni vaginali e fangoterapia. Latronico è dunque la destinazione termale ideale per chi va alle terme per motivi curativi e soffre di più disturbi contemporaneamente: qui infatti potrà trovare un menù completo di trattamenti curativi naturali e ricevere quindi sollievo da tutte le patologie di cui soffre.

Non molto differente la situazione presso le Terme di Rapolla, che sfruttano le tre sorgenti affioranti in contrada “Orto del Lago”, e propongono anch’esse come quelle di Latronico soprattutto cicli di terapie termali come balneoterapia, inalazioni e fanghi sfruttando acque particolarmente ricche di oligoelementi e dunque classificate come salso-solfato-bicarbonato-calciche.

Anche se connotate principalmente a livello di tradizione come terme curative, sia le terme di Rapolla che quelle di Latronico mettono a disposizione anche pacchetti benessere e trattamenti sia wellness/spa che estetici come i classici massaggi rilassanti e anticellulite, così come i fanghi ad uso cosmetico.

Vantaggi e svantaggi delle terme in Basilicata

La Basilicata sotto il profilo termale non presenta una grande varietà di proposte, dato che ci sono solo due stabilimenti termali, ed entrambi sono soprattutto centri di cura termale, dunque non esattamente la meta ideale per chi va alle terme per passare un momento di relax o di divertimento. D’altra parte, questa regione è meta di elezione per coloro i quali, soprattutto gli anziani o quanti sono affetti da patologie croniche, che necessitano di più trattamenti terapeutici termali allo stesso tempo.

Le acque termali lucane, e soprattutto quelle di Latronico, sono infatti in grado di incidere beneficamente su quasi tutte le patologie a carico dei vari apparati dell’organismo. Gli stabilimenti termali della Basilicata sono quindi dei veri e proprie ospedali integrati di medicina naturale.



close