Cerca Hotel al miglior prezzo

Borghi più belli Sardegna

I borghi medievali più belli della Sardegna

La Sardegna ha avuto da sempre un’importante posizione nel cuore del Mediterraneo occidentale e fu di strategica importanza per i genovesi, che dotarono le sue coste di una serie di torri d'avvistamento, ancora oggi ben visibili su alcune spiagge dell'isola.
Ben prima furono i Fenici ad accedere alle coste della Sardegna e a rendere i suoi porti principali un riferimento per i loro traffici commerciali, come dimostrano i siti archeologici di Tharros, Bithia e Nora.

Anche Bosa, non lontana da Oristano sulla costa sarda occidentale, ha un’origine che risale ai Fenici. La sua bellezza però risiede nel suo borgo medievale, chiamato Sa Costa: si erge davanti alle acque del fiume Temo e mantiene un fascino antico fatto di strade acciottolate, case dai colori caldi e il Castello dei Malaspina che domina l'insieme.

Nel nord della Sardegna possiamo visitare Castelsardo: la sua posizione dominante sul Golfo dell'Asinara e sulle coste rocciose della Gallura ha da sempre reso importante questo promontorio. Fondato come Castel Genovese, divenne poi aragonese prima di diventare l'odierno Castelsardo, nome concesso dalla famiglia Savoia. Rimane oggi comunque la bellezza del suo centro, la maestosità della sua cattedrale di S.Antonio e il suo tipico artigianato fatto di ceste di vimini e ceramiche.
Ancora nel nord, merita una visita il centro storico di Tempio Pausania, cittadina che sorge nel cuore della Gallura, ai piedi del Monte Limbara.

Posada, sulla costa nord-orientale dell’isola, è un suggestivo borgo medievale arroccato su una rupe calcarea dominata dal Castello della Fava (XII secolo); davanti al paese si apre il mare, regalando una vista impareggiabile ai visitatori.

Nella zona della Sardegna centrale, tra i borghi più belli ricordiamo quelli di Atzara, in provincia di Nuoro, toccato dalla sentiero naturalistico “Le Vie dei Vigneti”, data la presenza di coltivazioni vitivinicole nel territorio. Sempre in Barbagia, Orgosolo è famoso per essere il paese dei murales, ormai divenuti un’attrazione turistica e simbolo del luogo, anche se in realtà è piacevole visitarne il centro storico e scoprire, nei dintorni, anche alcuni dei nuraghi più belli della Sardegna.

A Laconi, in provincia di Oristano, è invece possibile visitare il Castello Aymerich, che si trova all’interno dell’omonimo parco.
Non distante, Sadali è un borgo medioevale circondato dai boschi e dalla macchia mediterranea; in paese esiste anche una rapida, nota come la cascata di San Valentino, che nei mesi di maggiore portata d’acqua è davvero impressionante.
Sempre nella zona centro-meridionale della Sardegna merita una visita Sardara, nel cui territorio sorgono non solo il castello di Monreale e il moderno stabilimento di acque termali sulle antiche terme romane, ma anche il complesso nuragico-fenicio-punico di Sant’Anastasia nel centro dell’abitato.

Più a sud, non distante da Iglesias, sull’Isola di San Pietro troviamo il borgo di Carloforte, arroccato su una baia protetta dal vento maestrale, che accoglie i visitatori con l'immutato fascino del tempo. Le sue mura, lo sguardo del Forte Santa Teresa e il dedalo delle strade del rione delle Calcinate rendono piacevole l'esplorazione di Carloforte, dove i tocchi di colore ricordano i borghi genovesi, come del resto è l'origine del centro storico cittadino.

Come per Orgosolo, anche il paese di San Sperate, nei dintorni di Cagliari, è famoso per i suoi murales dipinti da artisti locali, ma anche per le “pietre sonore” realizzate da uno scultore del posto, il signor Pinuccio Sciola.

Quali sono i 10 borghi più belli della Sardegna, la classifica:

  1. Bosa (Oristano)
  2. Posada (Nuoro)
  3. Orgosolo (Nuoro)
  4. Castelsardo (Sassari)
  5. San Sperate (Cagliari)
  6. Atzara (Nuoro)
  7. Carloforte (Sud Sardegna)
  8. Laconi (Oristano)
  9. Sardara (Sud Sardegna)
  10. Sadali (Sud Sardegna)