Cerca Hotel al miglior prezzo

LocalitÓ sul Lago di Garda Italia

Itinerario sul Lago di Garda, cosa vedere

Incastonato fra tre regioni - Lombardia, Trentino Alto Adige e Veneto - il Lago di Garda (o Lago del Garda), maggiore specchio d'acqua sul territorio italiano con bacino idrografico di 2290 km², lungo 52 km e largo tra i 16 km e 42 km e con una profondità massima di 346 metri, è una meta turistica molto frequentata sia per un picnic in giornata, sia per un weekend o una vacanza on the road con soste nelle numerose località che punteggiano le sue rive.

La caratteristica forma allungata è diretta conseguenza dell'origine glaciale; la sua coda si trova a nord e termina nel comune di Riva del Garda, cittadina protetta ad est e ad ovest rispettivamente dal Monte Baldo e dal Monte Rocchetta, mentre a sud, in piena Pianura Padana, i paesi di Desenzano del Garda e Peschiera del Garda ne determinano le estremità meridionali.

Programmare una vacanza sul lago non è affatto difficile: immaginando un punto di partenza qualsiasi, a seconda della propria provenienza, basterà percorrere la strada Gardesana, che lo circonda lungo tutto il suo perimetro per un totale di oltre 150 km. Ipotizzando ad esempio di partire dalla riva occidentale, in Lombardia, Sirmione è forse la località più particolare, trovandosi all'estremità di una sottilissima penisola che si inoltra nelle acque del lago.

Famosa per la bellezza del suo centro storico di origine medievale, ospita le celebri Grotte di Catullo, che sono in realtà resti di un'antica villa romana nella quale visse il poeta. Questa può essere la prima tappa del vostro viaggio prima di spostarvi nella vicina Desenzano del Garda, storica località balnearia.

Procedendo verso nord, una sosta a Manerba del Garda consente di apprezzare la spettacolare Rocca che sembra vegliare dall'alto del promontorio sul lago, mentre appena 10 km più a nord la città di Salò è famosa - oltre che per il suo centro storico - per essere stata per un anno e mezzo la capitale della Repubblica Sociale Italiana di Mussolini quando ormai la Seconda Guerra Mondiale volgeva al termine.

Uscendo da Salò e proseguendo il giro del lago in direzione nord, gli appassionati di storia ed arte potrebbero essere interessati alla cittadella monumentale costruita da D'Annunzio (il Vittoriale degli italiani), presso Gardone Riviera, mentre la successiva località di Gargnano è quella da cui parte la SP9, che conduce ai laghi di Valvestino e di Idro. Continuando il tour in senso orario lungo la Gardesana, ecco che si incontra Tignale, con la sua spiaggetta ed il famoso porticciolo.

Poco più a nord, la Terrazza del Brivido di Tremosine offre una vista suggestiva del lago e delle montagne da un'impressionante altezza di 350 metri. Siamo ora nella Riviera dei Limoni, dove le coltivazioni dell'agrume si susseguono per chilometri tra campi e serre fino a giungere alla località di Limone sul Garda.

A breve distanza corre il confine con il Trentino, dove la località più famosa che si affaccia sulle acque è Riva del Garda, nota stazione balneare particolarmente apprezzata dagli appassionati del windsurf. Inizia da qui la "discesa" lungo la costa orientale, quella sul lato veneto, non prima però di avere dato un'occhiata al vicino paese di Torbole, conosciuto per le sue stazioni termali.

Tredici km più a sud si incontra Malcesine, una delle località più rinomate del Lago di Garda, che deve la sua fama alla splendida posizione geografica ed al Castello Scaligero di origine medievale, già fonte d'ispirazione per lo scrittore tedesco Johann Wolfgang von Goethe e, alcuni anni fa, teatro di un'importante manifestazione di tuffi dal trampolino da altezze estreme.

Il viaggio può proseguire in direzione di Brenzone con le sue vestigia romane e, ancora più a sud, fino a Torri del Benaco; Benaco era l'antico nome latino del lago e la località vanta un intenso passato storico, fatto di dominazioni che hanno lasciato in eredità edifici straordinari come il Castello Scaligero (diverso da quello della vicina cittadina di Malcesine), che ospita al suo interno l'omonimo museo.

Più a sud, il comune di Garda racchiude un ricco patrimonio architettonico tra chiese, ville, palazzi aristocratici e la penisola di Punta San Vigilio, proprietà della famiglia dei conti Guarienti di Brenzone e oggetto di leggende popolari.

Non distante troviamo Bardolino, bella cittadina che dà il proprio nome al famoso vino, sul cui territorio sorgono numerose ville del XIX secolo. Giunti in prossimità del termine del giro del lago, è finalmente il momento della meta più conosciuta dai bambini italiani, la mitica Gardaland, a metà strada tra Pacengo e Peschiera del Garda.

È a Peschiera del Garda che si conclude il nostro tour attorno al lago, in un percorso adatto ad ogni esigenza, che può spaziare dall'enogastronomia alle escursioni di stampo naturalistico, passando per le visite culturali al relax dei centri termali o dei bagni nelle fresche acque del Benaco.

Leggi anche: le più belle spiagge del Lago di Garda.

Condividi:

loading...
07 Dicembre 2016 City Booming a Roma: la cittÓ di LEGO pi¨ ...

Un diorama realizzato interamente in mattoncini LEGO®, di 15 ...

NOVITA' close