Australia e Sud Pacifico

Ocenia, clima e geografica del territorio

Se si guarda un mappamondo centrandolo sull'Oceano Pacifico, ci si accorge come le acque sulla Terra coprano effettivamente i 2/3 della sua superficie, il mondo visto da questa prospettiva sembra in effetti una palla azzurra. Una tale distesa di acque rivela però , specie nella sua parte più meridionale, una miriade di arcipelaghi di isole, che unite a quelle più grandi Nuova Caledonia, Nuova Zelanda, Nuova Guinea ed Australia formano quella che viene comunemente chiamata Oceania.

Continente storicamente giovane, sono solo poco più di 300 anni che il mondo occidentale è a conoscenza dell'esistenza di questi territori, ed anche dal punto di vista turistico queste regioni sono ben lungi dall'aver esaurito le loro potenzialità. Ci sono mete adatte solamente per una vacanza di mare, fatta di sole, spiagge ed immersioni, e con sistemazioni tutte di elevato livello come succede per le isole della Polinesia Francese, Isole Cook e Micronesia, oppure troviamo territorio che vale la pena di esplorare, immensi come nel caso dell'Australia e molto vari come troviamo su grandi isole come quelle della Nuova Zelanda e della parte orientale di Papua Nuova Guinea.

L'Australia da sola presenta mille facce diverse, un cuore desertico, faccio di terre e sabbie rosse come sangue e delle coste che rivelano paesaggi fantastici e dove vivono specie di animali che non hanno riscontri altrove. Un tempo unita all'Africa l'Australia si è evoluta da milioni di anni come continente a sé stante, che non ha condiviso con altre terre il suo patrimonio naturale, realizzando un tale livello di biodiversità che non è uguali sulla Terra. Qui troviamo anche tra le più antiche testimonianze artistiche, disegni e graffiti che hanno più di 20.000 anni d'età, animali veri e propri fossili viventi, foreste pluviali che hanno milioni di anni d'età, come quelle del Queensland, L'Australia vanta lungo le sue coste di altri luoghi incredibili, ad esempio con la Grande Barriera Corallina, in pratica la colonia di esseri viventi più grandi del mondo, un luogo particolare come Fraser Island, la più grande isola di sabbia del pianeta, e regioni come il Kimberley che sembrano frammenti di Africa trapiantati al di là dell'oceano indiano.

Sempre in Australia troviamo nel suo centro uno dei luoghi più spirituali del mondo: si tratta del monolite di Uluru, anche conosciuto come Ayers Rock, che con il suo aspetto magico ha affascinato per migliaia di anni le popolazioni aborigeni australiane, e sta facendo lo stesso con i migliaia di turisti che vengono ad ammirarlo ogni giorno, lasciandoli letteralmente senza fiato. Stessa magia ma con una natura e temperature diverse la si può provare in Tasmania. Se ci fermassimo solo alla natura allora faremo un torto a questo grande continente: Australia è anche cultura e città dal grande fascino, come sono le sue metropoli storiche come Sydney, Melbourne ed Adelaide.

La vicina Nuova Zelanda offre un qualcosa di diverso: qui le montagne si ergono molto più ripide ed elevate, a formare una vera e propria catena alpina. Dominano i freddi venti antartici, e l'isola del Sud è ricca di ghiacciai che, scendendo a mare, hanno modellato il paesaggio incidendo profonde vallate: sono fiordi, simili a quelli norvegesi, uno spettacolo da godere sia da terra che da mare quando si visita il Fiordland. L'isola del Nord invece vi accoglie con il suo ricco panorama vulcanico, i campi di Geyser di Rotorua, ma anche spiagge da favola e foreste dagli alberi giganteschi.

Oceania per molti significa più semplicemente una vacanza da favola, tra i mari del sud, e come biasimarli dato che le isole polinesiane sono in effetti quanto di più bello si possa avere per chi adora mari cristallini e spiagge dalle sabbie bianche. L'atollo più famoso al mondo è forse quello di Bora Bora, per molti la località più vicina ad un concetto di paradiso Terrestre. Ma tutte le isole della Società, Tuamotu e isole Marchesi sono in grado di appassionare i viaggiatori e riuscire a fargli vivere, anche in alta stagione, delle vere esperienze alla Robinson Crusoe. Come tutta l'Oceania, le stagioni sono anche qui invertite alla nostra, ma forse per chi cerca un clima più secco è proprio l'estate il periodo migliore per vivere il sogno romantico dei mari del sud, sopratutto per chi cerca, come molti, proprio tra questi atolli il luogo del proprio viaggio di nozze.
Condividi:

25 Ottobre 2014 Apre l'iceberg della Fondazione Louis Vuitton ...

Parigi, si sa, è la capitale mondiale della moda. Sulle passerelle ...

NOVITA' close