Cerca Hotel al miglior prezzo

Vaiaku (Fongafale), vacanza nella Capitale delle isole Tuvalu

Pagina 1/2

Il villaggio più grande, importante e popoloso dell’arcipelago di Tuvalu è Vaiaku, un centro di neanche 600 abitanti situato sulla costa centro-occidentale dell’isola di Fongafale, appartenente all’atollo di Funafuti, da una trentina d’anni capitale dello stato. Tutti i palazzi amministrativi, le principali attività commerciali, le poche infrastrutture e l’unico hotel di Tuvalu, il Vaiaku Langi Hotel, si trovano a Vaiaku, un villaggio di modeste dimensioni, ma dall’anima forte, in grado di stregare i visitatori grazie al suo fascino frutto della concomitante presenza di caratteristiche tipicamente esotiche e di tratti ereditati dagli anni di colonialismo.

L’attrattiva principale di Vaiaku, ma in generale di tutta l’isola di Fongafale, è la splendida laguna attorno alla quale si avviluppa l’atollo. Le acque del Pacifico sono calme all’interno del grande “ferro di cavallo” formatosi in seguito al consolidamento degli strati superficiali dei coralli, con migliaia di pesci che guizzano fino alla superficie e numerosi molluschi che colorano i fondali. Nelle vicinanze di Vaiaku, sempre sul litorale affacciato alla laguna, si trova il Deep-Water Wharf, mentre dal villaggio è possibile raggiungere in tempi brevi la Funafuti Conservation Area, una delle zone più entusiasmanti di Tuvalu dal punto di vista paesaggistico.

A poche decine di metri dall’isola principale di Fongafale, quella dove sorge Vaiaku, si trovano numerosi isolotti di minuscole dimensioni e totalmente deserti. Se si dispone di appropriati mezzi di trasporto sarà uno scherzo raggiungere Fatato, Funangongo, Funamanu, Falefatu e le leggermente più distanti Mateiko, Funafala e Telele, che sostanzialmente rappresentano l’estremità meridionale dell’atollo, ma in alternativa ci si potrà regolare con il ritmo delle maree, che talvolta lasciano affiorare ampie porzioni di fondale sabbioso per una passeggiata davvero unica ed inimitabile.

Se alla calma piatta della laguna si predilige l’oceano vero e proprio non resta che percorrere le poche decine di metri che separano la costa orientale da quella occidentale di Fongafale. Gli scenari costieri sono pressoché identici, con la lunga distesa di sabbia bianca che si allunga all’orizzonte, mentre il mare è decisamente più mosso e di qualche grado più freddo.
... Pagina 2/2 ...
Ogni anno a Vaiaku si celebrano numerosi eventi. Oltre a Capodanno, Natale e Santo Stefano, le festività che riscuotono il maggiore interesse da parte della popolazione, e di conseguenza da parte dei turisti, sono: il Funafuti Youth Day, la festa della gioventù, che ricorre ogni anno l’11 febbraio; il Commonwealth Day, l’anniversario dell’ingresso di Tuvalu nel Commonwealth, in programma a marzo; il Bomb Day, il 23 aprile, la ricorrenza per commemorare le vittime del bombardamento a Funafuti da parte dei giapponesi nel corso della seconda guerra mondiale; il compleanno della regina, che si festeggia all’inizio di giugno; l’Independence Day, la Festa dell’Indipendenza, che cade all’inizio di ottobre; ed il compleanno del principe Carlo, all’inizio di novembre.

Il clima presenta caratteristiche tropicali e marittime, con temperature generalmente elevate per buona parte dell’anno e precipitazioni abbondanti. I valori medi difficilmente scendono al di sotto dei 30 gradi anche in inverno, mentre le massime estive possono superare i 32/33. La stagione delle piogge si protrae da novembre a febbraio, con fenomeni copiosi che raggiungono mediamente i 3.000 mm di pioggia all’anno. Il periodo da evitare è la stagione dei cicloni, compresa tra novembre ed aprile, durante la quale spirano forti venti dai quadranti nord-occidentali che determinano un moderato rischio del verificarsi di qualche ciclone tropicale.

Il piccolo terminal in legno del Funafuti International Airport è stato costruito nel 1993 con fondi australiani ed europei. Air Fiji opera voli abbastanza regolari tra Suva e Funafuti, mentre non vi sono voli nazionali tra Funafuti e le isole esterne. La laguna dell’atollo ha due canali abbastanza larghi da consentire l’accesso alle navi ed una banchina d’alto fondale a nord di Vaiaku. Le imbarcazioni Nivaga II e Manu Folau, i due mezzi di trasporto principali per molte isole del Sud Pacifico, trasportano sia passeggeri che merci, raggiungendo saltuariamente le Fiji.

 Pubblicato da - 07 Dicembre 2009 - © Riproduzione vietata

loading...
17 Gennaio 2017 Un week end in Vallonia tra Mons e Waterloo ...

La Vallonia è una delle 3 regioni che formano il Belgio, insieme ...

NOVITA' close