Cerca Hotel al miglior prezzo

Borghi pił belli Calabria

I borghi medievali pił belli della Calabria

La Calabria ha da sempre coperto un ruolo strategico nella geografia del Mediterraneo. La sua posizione rendeva le sue coste il perfetto raccordo tra gli scambi tra oriente ed occidente, ed anche se la presenza di due mari come lo Jonio e il Tirreno hanno in realtà favorito le scorribande dei pirati saraceni, la morfologia variegata della regione consentiva di riparare nelle varie montagne, favorendo quindi la nascita di villaggi isolati e borghi ancor oggi magnifici da visitare nella loro austera solitudine.
Partendo da nord e quindi sulle pendici meridionali del massiccio del Pollino troviamo i borghi di Morano Calabro, nella zona di Castrovillari, e poco più a sud di Altomonte, che si trova in direzione della catena costiera, ad ovest di Spezzano Albanese. Questa catena montuosa si muove da nord a sud lungo la costa tirrenica, e proprio tra queste montagne, un poco più a sud, non lontano da Cosenza troviamo un altro borgo interessante e cioè quello di Fiumefreddo Bruzio.
Sul versante ionico, ad oriente di Cosenza, e quindi sulle montagne della Sila, si erge il borgo di Santa Severina, famoso anche per il suo massiccio castello normanno. La Calabria è una terra di grandi opportunità paesaggistiche che offre montagne, su cui sono sorti borghi e villaggi in posizioni strategiche. Andando dalla regione di Catanzaro fino a Reggio Calbria, le motagne delle Serre Calabresi offrono scorci notevoli sui due mari, fino a raccordarsi con il grande massicio dell'Aspromonte che funge da ultimo sperone roccioso della italica penisola. Qui troviamo i borghi di Stilo, Gerace e Bova sul versante del mar Jonio, mentre più ad ovest, sul Tirreno sono da menzionare Chianalea di Scilla, quest'ultima magnicico viallggio costiero a due passi dallo Stretto di Messina.

Condividi:

loading...
close