Cerca Hotel al miglior prezzo

Vacanze mare Campania

Nel mare della Campania

Dalle selvagge falesie del Cilento, fino ai soffici litorali sabbiosi della foce del Volturno e del Garigliano, le coste della Regione Campania offrono una varietà infinita di soluzioni paesaggistiche, grazie ad una serie di panorami tra i più apprezzati al mondo come quelli del Golfo di Napoli, delle due isole principali, Ischia e Capri, della penisola Sorrentina fino ad arrivare alle rocce scoscese della Punta degli Infreschi, incastonata tra Marina di Camerota e Scario. La Provincia di Caserta, a nord, offre le sue pinete e le grandi spiaggi che circondano Baia Domizia, Mondragone e Castel Volturno. A sud delle foce del fiume che vide l'incontro a Teano tra il Re d'Italia e Garibaldi con i suoi 1.000 troviamo le grandi spiagge del Villaggio Coppola, della Marina di Varcaturo e di licola Mare, che si snodano fino alla zona dei Campi Flegrei. Nella zona di Pozzuoli, da Capo Miseno a Nisida, si aprono altre spiagge in una tra le zone più dinamiche dell'intero Stivale. Qui è terra di bradisismi e spettacoli naturali come fumarole e solfatare. Siamo nella zona che circonda il Vesuvio, e il suo profilo accompagna gli occhi dei bagnanti da Posillipo vino a Sorrento, toccando importanti località come Portici, Ercolano, Torre del Greco, Torre Annunziata, Castellammare di Stabia e Vico Equense, oltre che la stessa Napoli. Il Golfo di Napoli viene poi suggellato da Ischia a ovest e Capri ad est, due delle isole più belle del Mediterraneo. Il lato sud della penisola Sorrentina prende il nome di Costiera Amalfitana, ed è uno dei tratti litoranei più spettacolari al mondo: Positano, Amalfi e Ravello sono nomi che parlano da soli, ma anche Vietri sul Mare e la stessa Salerno offrono belle spiagge e sublimi panorami costieri. Segue poi verso sud la grande Piana del Sele, con pinete e spiagge che si estendono per oltre 20 km fino alle appassionanti rovine greco-romane di Paestum. E' questo l'ultimo lembo di costa pianeggiante: da Agropoli le montgne del Cilento moviemntano il litorale, con rocce a picco ed isolate calette. Troviamo accessi al mare a Castellabate, ad Acciaroli a Casl Velino e Marina d'Ascea. Acque limpide contraddistinguono le acque presso Marina di Pisciotta e Palinuro, dove si trova il famoso Capo che la leggenda indica come il luogo della morte del nocchiero del mitico Enea. Da qui in avanti la costa diventa davvero selvaggia ed entusiasmante specie nei pressi di Camerota e Scario, ma anche nel tratto compreso tra Policastro e Sapri, al confine con la Basilicata.

Condividi:

loading...
close