Cerca Hotel al miglior prezzo

Bolzano (Trentino/Südtirol), cosa vedere e sapere

Pagina 1/2

Situata alla confluenza del fiume Isarco con il fiume Adige, Bolzano (Bozen) nasce come centro importante del Sudtirolo (Südtirol) proprio grazie alla particolarità del suo territorio, una grande conca al centro delle Alpi, un'oasi di clima mite e perfetta esposizione al sole, che unita alla sua posizione strategica lungo le principali direttrici del versante sud della catena alpina la rende un importante centro commerciale ed economico ma anche meta interessante dal punto di vista culturale che offre interessanti spunti di viaggio al turista attento ai dettagli.

La storia di Bolzano si perde nella notte dei tempi, le valli del sudtirolo era solcate da migrazioni di popoli, anche ad alta quota, come ci testimonia la mummia del Similaun, proprio custodita in un museo a Bolzano. Le prime cronache relative alla regione di Bolzano risalgono però al periodo romano, quando Pons Drusi viene riportata in alcuni documenti.
É però sotto la dominazione longobarda che compare per la prima volta un toponimo assimilabile a quello di Bolzano, e la città gradulamente inizia ad affermarsi grazie alla sua posizione invidiabile e l'ottimo vino che viene prodotto dalla magnifica conca assolata, fino a diventare un fiorente borgo mediovale interessato da fiere e scambi merceologici che da allora continuano a tramandarsi anche nella Bolzano moderna.

Quando venire a Bolzano? Città principalmente culturale, Bolzano si anima particolarmente in dicembre, quando le sue vie ospitano i mercatini di Natale, e grazie al clima sereno ed accogliente, il periodo dell'avvento è forse uno dei momenti migliori in cui visitare Bolzano.
In inverno il clima di Bolzano si mantiene freddo, la conca è sede di inversioni termiche, ed è quindi un po' fredda ed umida, anche se senza eccessi particolari. In primavera il clima diventa variabile, con temperature in aumento, e i fiumi ed i torrenti portano il loro maggiore quantitativo di acqua dalle montagne. In questo periodo si svolge un importante manifestazione, la Mostra-assaggio dei vini tipici della regione (aprile). A testimonianza del perido giusto dal punto di vista climatico, la primavera si contraddistingue con altre manifestazioni, tra cui ricordiamo a maggio la Festa degli Schultzen.

Bolzano si può raggiungere in automobile, percorrendo l'autostrada del Brennero A22, che da Verona risale verso nord in direzione del Trentino e dell'Alto Agide. L'uscita migliore è quella di Bolzano sud, da dove si raggiunge con rapidità il centro, dove ci sono buone possibilità di parcheggio. L'alternativa del treno è sicuramente un'ottima soluzione, la stazione centrale di Bolzano si trova perfettamente inserita nel tessuto urbano in posizione adiacente al centro, e permette di muoversi con facilità a piedi tra le vie principali del centro storico.

Cosa vedere e cosa fare a Bolzano?
Una delle attrazioni che riscuote un maggior numero di visite negli ultimi anni è il moderno Museo Archeologico dell'Alto Adige, ottimamente organizzato in funzione del pezzo forte che ospita: Otzi, la mummia del Similaun, il nostro antenato risalente a ad oltre 5.300 anni fa che fu ritrovato in montagna. presso lo spartiacque tra Italia ed Austria nei pressi della montagna del Similaun.
... Pagina 2/2 ... Il museo si rivela in una struttura estremamente organizzata, la mummia è un pezzo di grande importanza, e la collocazione all'interno del Museo è sicuramente la migliore possibile, e si può affermare con orgoglio che il museo sia una delle più belle strutture culturali del vecchio continente. La visita è quindi raccomandabile, soprattuto alle famiglie con bambini, e alle scuole visto che nelle sale multimediali c'è veramente un sacco da imparare!

Camminando per il centro storico di Bolzano, che rimane racchiuso ad occidente dal torrente Talvera ed a sud dal percorso dell'Isarco, ci sono altri spunti interessanti di visita: il centro vitale del centro è dato dalla Piazza Walther, situata ad est del Duomo. Il luogo è dedicato al famoso poeta medioevale, la cui statua troneggia al centro della piazza.
Il Duomo è una bella struttura gotica, costruita tra il XIV e XV secolo, con un caratteristico tetto policromo molto spiovente ed un bel campanile.
Una delle vie più piacevoli da percorrere è la caratteristica via dei Portici, una classica stradina del sudtirolo, che sfocia nell'elegante Piazza delle Erbe. Altri edifici degni di nota sono la bella Chiesa dei Domenicani, che contiene una splendida Cappella di S.Giovanni, e la Chiesa dei Francescani, nella parte nord del quartiere storico.

Oltre al Museo archeologico che ospita Otzi, Bolzano annovera un'altra importante struttura espositiva: si tratta del Museo Civico che attraversa in modo trasversale la storia di Bolzano, con numerosi reperti e manufatti oltre che una collezione di opere d'arte.
A Bolzano ci sono un paio di interessanti passeggiate da compiere a piedi, una molto panoramica è chiamata passeggiata del Guncina, e conduce ad un Castello da cui si domina la città, la seconda, chiamata passeggiata di S.Osvaldo - S. Maddalena permette di scoprire quest'ultima chiesa, un tempio romanico ricco di afffreschi.
Tra le escursioni che si possono compiere nella zona segnaliamo quella verso l'altopiano del Renon, facilmente raggiungibile anche con una funivia (a circa 700 m a nord-est della stazione) che conduce al bel centro di San Genesio Atesino.
Altri luoghi da visitare sono il Castello di Cornedo (Karneid), ed il grande Schloss Runkelstein (Castel Roncolo). In direzione di Merano a circa una decina di km da Bolzano si trova il carettestico villaggio di Terlano che ospita nel suo centro una bella chiesa affrescata (S. Cristoforo).
25 Novembre 2014 Ritratti del Secolo d'Oro: la mostra all'Hermitage ...

Una delle più belle e vivaci capitali europee non poteva che regalarci ...

NOVITA' close