Cerca Hotel al miglior prezzo

Lourdes: Pellegrinaggio al Santuario, tra le montagne dei Pirenei

Pagina 1/2

Correva l'anno 1858 quando l'11 febbraio una pastorella del piccolo villaggio di Lourdes, Bernadette Soubirous, riportò la visione di una bellissima signora in una grotta appena fuori il paese, lungo la sponda sinistra della Gave de Pau. Le visioni continuarono nelle settimane seguenti, per 18 volte fino al 16 luglio dello stesso anno. Ora a più di 150 anni dalla prima apparizione della Madonna, Lourdes è diventata uno dei luoghi religiosi più importanti del pianeta, e il piccolo villaggio è stato letteralmente trasformato e travolto da uno sviluppo turistico enorme, favorito dal grande e continuo afflusso di fedeli.

Per arrivare a Lourdes si possono scegliere varie modalità: la città più vicina è Tarbes che condivide l'aeroporto con Lourdes, posto a circa 8 km a sud di Tarbes e 11 chilometri a nord di Lourdes. Molti decidono di arrivare a Lourdes in autobus o con il treno. Il viaggio dall'Italia in autobus comporta un tempo di percorrenza di circa 15-16 ore dal confine di Ventimiglia. Se si decide di utilizzare la propria automobile i tempi di percorrenza si riducono a circa 11-12 ore dal confine tra Italia e Francia: dapprima si deve seguire l'autostrada A8 per Marsiglia, per poi imboccare la A54 fino a Nimes. Si prosegue verso sud-ovest lungo la A9 che a sud di Narbonne s'abbandona verso ovest per la A61 in direzione Carcassone e Tolosa. Dalla capitale della regione dei Midi-Pyrenees si prende la A64 in direzione di Pau e poco dopo Tarbes si piega verso sud lungo la N71 e si raggiunge dopo 16 km Lourdes.

Dal punto di vista del clima, il periodo migliore per visitare Lourdes è sicuramente l'estate, specialmente a luglio che è il mese meno piovoso dell'anno. In estate le temperature massime si posizionano su valori compresi tra i 25-26 gradi, mentre le minime si mantengono tra i 13-14 gradi. La posizione a ridosso delle montagne garantisce a Lourdes una buona ventilazione con le brezze che mitigano la calura estiva. D'inverno il clima risulta freddo, di tipo continentale, con minime intorno agli 0 gradi e massime comprese tra 7-9 gradi centigradi. Il mese più piovoso dell'anno è novembre, con quantitativi superiori ai 110 mm.

Cosa fare e cosa vedere a Lourdes?
Chi si reca in pellegrinaggio ha come obiettivo la zona intorno alla grotta di Lourdes, dove è sorto il Santuario di Notre-Dame di Lourdes. Mentre passeggiare per le strade cittadina è un percorrere una lunga fila di negozi, tutti uguali, di souvenirs, l'ingresso nel santuario, lungo l'Explanade, riporta immediatamente nell'atmosfera di grande raccoglimento e preghiera che contraddistingue l'area in cui avvennero le apparizioni.
Il santuario è composto da 3 basiliche, rispettivamente la Basilica San Pio X (chiamata anche basilica sotterranea) la Basilica del rosario, posta sopra alla precedente e la Basilica superiore, quella più imponente.
Al di fuori delle basiliche si trovano le zone delle piscine, dove la sorgente miracolosa viene raccolta e dove migliaia di fedeli e soprattutto ammalati vengono a bagnarsi per devozione e per la fama di essere acque dalle proprietà terapeutiche.

... Pagina 2/2 ... Ci sono comunque anche interessanti attrazioni turistiche nei dintorni di Lourdes. Anzi l'enorme capacità alberghiera di Lourdes diventa utile nei periodi non mariani, fornendo alloggi a costi contenuti e utilizzando la città di Bernadette come base di partenza per esplorare la regione alpina dei Midi-Pirenei. Una classica visita per chi ha poco tempo è la salita alla Funiculaire du Pic du Jer, da dove si gode uno splendido panorama dall'alto di Lourdes.
Procedendo verso sud ci si addentra nella Catena dei Pirenei, in direzione del confine della Spagna, ma le alte montagne non consentono il passaggio nella penisola iberica. Le località turistiche più importanti sono Cauterets e Luz Ardiden, famose per il turismo invernale e le piste da sci, e poi più a sud troviamo Gavarnie, celevre per il suo circo glaciale (Cirque du Gavarnie).

A Luz-St-Sauveur si può prendere la strada D918 che si inerpica lungo i tornanti del Col du Tourmalet, una delle salite più famose del Tour de France che ha visto i più grandi campioni di ciclismo rendere leggendarie le proprie carriere sportive. Dal passo una strada si inerpica sulla montagna in direzione del Pic du Midi de Bigorre (2872 m), popolato di osservatori e strutture scientifiche e da dove si gode di splendidi panorami su tutti i Pirenei.

Salendo oltre il passo dell'Aubisque si può scendere a Artouste, da dove si può compiere un interessante escursione sul Il Piccolo Treno d'Artouste che s'arrampica tra le rocce fino ad uno splendido laghetto (durata 3 ore circa). Più vicino a Lourdes, presso St-Pé-de-Bigorre si trovano le grotte di di Bétharram con magnifiche concrezioni calcaree. Più distanti. tra il passo di Tourmalet e il Col de Aspin si trovano le Grotte di Médous.

Intorno a Lourdes si trovano diversi parchi a tema: Parc animalier des Pyrénées, Le donjon des aigles, La trota dei Pirenei - Il parco del “lutin pecheur”, Le pavillon des abeilles,
Le haras national de Tarbes, e le Parc aux kangourous .

 Pubblicato da - 15 Dicembre 2009 - © Riproduzione vietata

Leggi anche ...

29 Ottobre 2014 10 parchi divertimento che apriranno prossimanente ...

Chi può dire cosa ci riserverà il futuro? Quali saranno ...

NOVITA' close