Cerca Hotel al miglior prezzo

Marsiglia (Marseille), la cittą focea in Cotč d'Azur

Pagina 1/2

Marsiglia (in francese Marseille, in latino Massilia, in greco Massalia), è uno dei porti più antichi del Mediterraneo e si trova vicino ad uno dei tratti più spettacolari della Provenza, la costa delle Calanques.
Capitale della Provenza, si trova all'estremità della Costa Azzura opposta a Nizza. E seppur meno appariscente delle località culto della Cotè d’Azur, priva delle promenades scintillanti e degli hotel lussuosi, ed afflitta da un cronico traffico congestionato e elevati livelli di inquinamento Marsiglia è una delle più dinamiche e divertenti città della Francia, che offre un miscela variegata di culture e razze diverse, ed alcuni dei migliori ristoranti del paese.

Grazie alla sua elezione a Capitale della Cultura Europea nel 2013, e al consequente investimento di oltre 600 milioni di euro in una ristrutturazione urbanistica, oggi Marsiglia si presenta ai turisti in una veste scintillante, e forse bella come mai è stata nei secoli precedenti, un'occasione imperdibile per vedere una delle città culturali più interessanti di tutta la Francia.

Marsiglia si raggiunge rapidamente dall’italia, oltrepassato il valico di frontiera a Ventimiglia si segue il percorso dell’autostrada francese A8. Poco prima di arrivare a Aix-en-Provence si imbocca la A52 in direzione di Aubagne e Marseille che si raggiunge seguendo la A50.
L’aeroporto di Marsiglia si trova a circa 25 km a nord-ovest della città

Marsiglia risulta piacevole da visitare in primavera l’inizio dell’estate ed a settembre. In piena estate il caldo diventa invece abbastanza opprimente, le temperature possono superare con facilità i 30 °C, con l'aggravante del tasso di umidità, e molti abitanti partono per il periodo di ferie, e potete trovare qualche ristorante ed alcuni negozi chiusi. In inverno il clima è solitamente mite, salvo che durante gli episodi di Mistral che può rendere l’atmosfera pungente. L’autunno è il periodo più piovoso con punte di precipitazioni tra fine settembre e fine ottobre, ma anche in novembre e inizio dicembre.

Da vedere a Marsiglia:
Il Vecchio Porto (Vieux Port) è ancora il nucleo centrale, circondato dai fort di St-Jean, e St. Nicolaus. L'area è stata bonificata e resa pedonale, e qQui si trova il celebre mercato del pesce, da visitare la mattina presto, e si trova un ottima scelta di ristoranti di pesce. Sempre sul fronte mare, grazie ai lavori di Marsiglia e Provenza 2013 sono stati realizzati due nuovi importanti musei, che hanno riqualificato la zona portuale. Il primo è Il MuCem, acronimo di Museo delle Civiltà d’Europa e del Mediterraneo, che possiede una superficie di 40.000 metri quadri, ed è stato progettato dall’architetto francese Rudy Ricciotti. Sorge presso il molo J4, non distante dal Forte di San Giovanni.

Non distante troviamo il secondo nuovo museo, il CeReM la cui sigla sta a significare Centro Regionale del Mediterraneo. Qui il progetto è italiano, dato che è firmato Stefano Boeri, noto architetto di Milano. Particolare la sua forma a grande C, divisa da una darsena, e con la posibilità di avere viste subacque dai suoi piani interrati.

Sempre in tema novità 2013, i fondi stanziati per celebrare la capitale della cultura provenzale hanno permesso ulteriori qualificazioni del centro: da segnalare la Villa Mediterranee, sempre opera del Boeri, il Museo della Fotografia che è stato curato dal famoso Frank O. Gehry, e Il FRAC, e cioè il Fonds Régional d'Art Contemporain, che dovrà ospitare le varie mostre di arte contemporanea.

Sul punto più elevato della città troneggia la chiesa neo-bizantina Nôtre Dame de la Garde, su cui troneggia la statua della Vergine, costruita nel 19 ° secolo nello stesso stile della cattedrale di Santa Maria Maggiore (cattedrale de la Maior) sul lato opposto del porto. Nôtre Dame de la Garde contiene interessanti 'ex voto, dei pescatori e naviganti in mare, alcuni molto toccanti. Vale comunque la pena di una visita per la sua splendida vista sulla città e sul Mediterraneo. Nelle vicinanze si trova il bel parco Jardin de Pierre Puget.
... Pagina 2/2 ...
Sul lato a sud del porto si trova la Basilique St-Victor, una basilica romanica costruita nel 5° secolo da St Cassien, poi distrutta dai Saraceni; all’interno da vedere la cripta che tra catacombe e sarcofagi contiene una tomba di due martiri, datata 250 d.C.

Da esplorare a piedi segnaliamo le tortuose, strette vie del Quartier du Panier, la parte più antica della città, dove i Greci hanno costruito i loro templi nel settimo secolo avanti Cristo. Qui si trova una bella costruzione la Vieille Charité, la chiesa di Sainte Marie Majeure, ed interessanti strade da esplorare come Rue Sainte e Rue Grignan.

Il Musée des Dock Romains, situato a Place de Vivaux, è un unico e intimo museo dove i grandi “dolia” (vasi di stoccaggio del grano) condividono lo spazio con tesori principalmente di origine romana recuperati dalle imbarcazioni naufragate e nella zona del vecchio porto romano, scoperti durante la ricostruzione nel dopoguerra del quartiere di Panier.

Sul lato orientale della città, vicino alla Corniche si trova il Parc Borély, un'oasi di tranquillità. Vanta un lago, con un buon ristorante posto su di un'isola che si può raggiungere in barca, ma anche un giardino botanico e uno splendido giardino di rose.

Una escursione interessante conduce allo Chateau d’If. Le barche partono ogni mezz'ora da Vieux-Port per raggiungere il Castello di If, situato a tre chilometri al largo della costa, su di un isola. Si tratta di una celebre prigione resa immortale dall’opera di Alexandre Dumas che qui ambientò il suo celebre Conte di Montecristo. Da qui partono dei percorsi a piedi per la bella punta di Malmousque.
Per avere un altro punto di vista sulla città, si può visitare il quartiere arabo: un tuffo nel passato con negozi che vendono spezie e mandorle fresche alla rinfusa in rue d'Aubagne, poi si può passeggiare lungo la rue des Dominicaines, dove si trovano minuscoli negozi che offrono di tutto.

Non mancano le spiagge dove rilassarsi a Marsiglia: nella parte sud, in direzione del Cap Croisette, subito oltrepassato il tratto di costa antistante allo Chateau d’If, troviamo le Plages du Prado, luogo ideale per rilassarsi sulla spiaggia. Il sito è anche particolarmente indicato agli amanti del windsurf.

Tre le escursioni consigliate segnaliamo la gita a Les Calanques: i calanchi si trovano lungo la frastagliata costa tra Marsiglia e attraente il porto di pesca di Cassis, dove la costa si trasforma in un tripudio di rocce bianche a precipizio su calette bordate di acque turchesi. I siti migliori si trovano a Port-Pin e d'En-Vau, ma possono essere raggiunti solo a piedi o in barca. Attenzione al rischio incendi se avete intenzione di compiere il percorso a piedi in piena estate.
Se invece vi recate ad ovest di Marsiglia non perdete i villaggi della Cote Bleue, dove si trovano altri esempi di calanchi, però meno spettacolari e famosi di quelli della costa orientale.

 Pubblicato da - 21 Maggio 2013 - © Riproduzione vietata

Leggi anche ...

25 Novembre 2014 Ritratti del Secolo d'Oro: la mostra all'Hermitage ...

Una delle più belle e vivaci capitali europee non poteva che regalarci ...

NOVITA' close