Cerca Hotel al miglior prezzo

Scanzano Jonico (o Ionico), vacanze nel mare della Basilicata

Pagina 1/2

Fra il tacco e la punta del nostro stivale si infrangono le limpide acque del Mar Ionio e tanti sono i comuni nati in questo protetto tratto di costa. Fra essi è Scanzano Jonico, un borgo di origine medievale della provincia di Matera.

Situato in un territorio interamente pianeggiante gode del clima mite tipico delle città di mare e si è trasformato nel tempo in una graziosa località balneare.
Scanzano sorge nel Medioevo, come casale del monastero dei SS. Elia e Anastasio di Carbone; per questo motivo fu originariamente controllato dai monaci basiliani.
Quando gli spagnoli si imposero al sud della nostra penisola Pedro da Toledo divenne il signore locale e fece erigere, come sua dimora, il cosiddetto Palazzaccio, uno dei luoghi di maggior interesse del territorio comunale.

Il palazzo baronale fu a lungo il punto di riferimento della zona: da qui partivano le direttive per l’organizzazione del lavoro agricolo. Ancora oggi conserva il suo aspetto signorile si impone nel paesaggio cittadino. A pianta quadrata, si caratterizza per l’imponente torre merlata che si innalza sul lato. La facciata ha eleganti finestre arricchite da archi. L’interno è visitabile e nasconde una graziosa cappella.

La chiesa più importante è la Chiesa dell’Assunta, di recente costruzione e dall’aspetto insolito. Un ampio pronao copre la bianca facciata e rifiniture verdi delimitano parte inferiore e superiore. All’interno è conservata una preziosa corona argentata di origine settecentesca mentre bellissime statue lignee dello stesso periodo impreziosiscono l’ambiente.
Particolarmente caratteristiche del comune sono la torre cilindrica, eretta in posizione isolata nella campagna scanzanese e quella non distante dalla spiaggia, costruita con funzione di avvistamento, nota anche come Torre Faro.

Poco distante dal centro storico, in frazione “Recoleta”, si trova una bellissima e affascinante Masseria Fortificata costruita fra Seicento e Settecento. Ciò che più di tutto la caratterizza è indubbiamente il suo aspetto semplice ma allo stesso tempo imponente. La facciata ha un grande portale e ai suoi angoli spiccano due alte torri.

... Pagina 2/2 ... Pur essendo Scanzano Jonico un comune di origine medievale, nel suo territorio sono stati ritrovati importanti resti archeologici di età più antica. La zona in cui questi sono maggiormente concentrati si chiama Termitito e corrisponde ad un antico insediamento di età micenea. Fra i vari reperti sono emerse tracce della cultura greco - bizantina, particolarmente evidenti nelle terrecotte e nelle reliquie esposte nei vicini Musei di Policoro e Metaponto, a testimonianza del grande numero di culture che si sono avvicendate nel territorio comunale: greci, romani, longobardi e saraceni.

Con l’avvento del sistema feudale inizia il lungo susseguirsi di Signori e Signorotti, più o meno importanti, che avranno a lungo il controllo del borgo, a partire dal 1095 con il duca Ruggiero di Pomerada fino alla prima metà dell’Ottocento con il barone Gennaro Ferrara, favorito del governo borbonico.
Il motivo principale per cui decidere di visitare oggi Scanzano Jonico è indubbiamente il mare; infatti negli ultimi anni è stato grande l’impegno locale nel tentativo di bonificare interamente i suoi terreni, rendendo salubre ed ospitale le sue coste, attraverso bellissime spiagge attrezzate.

Tuttavia, nel piccolo comune, non solo il mare permette al turista di rilassarsi vivendo all’insegna del riposo e del relax. Infatti, numerose sono le aziende agricole disseminate nelle campagne in cui fermarsi ad assaporare i golosissimi piatti locali e qualche squisito frutto di stagione. Da non dimenticare è inoltre la bellezza del centro storico, con i suoi piccoli ed importanti edifici, le cui strade si animano nelle notti d’estate con una grande serie di eventi ed iniziative.

Sono indubbiamente i mesi caldi i migliori per soggiornare in questo delizioso borgo marittimo dove a fare da protagonista è certamente la bellezza di un mare dai colori cristallini e la pace di spiagge incontaminate.

Come arrivare
A seconda del luogo di provenienza Scanzano Jonico è comodamente raggiungibile tramite l’automobile: da Taranto percorrendo la S.S. 106 in direzione Reggio Calabria; da Reggio Calabria percorrendo la S.S. 106 in direzione Taranto; da Potenza percorrendo la S.S. Basentana con uscita Metaponto e poi S.S. 106 in direzione Reggio Calabria o attraversando l’Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria e uscire a Lauria e poi S.S. "Sinnica". In alternativa nel comune è presente una stazione ferroviaria che collega Scanzano con il resto della regione.

Biglietti e Tour Scanzano Jonico

cerca
Totale: 1
    Vedi tutti i biglietti e i tour guidati Scanzano Jonico
    loading...
    close