Cerca Hotel al miglior prezzo

Policoro, vacanza nel mare della Basilicata

Pagina 1/2

Terzo centro della provincia di Matera per popolazione e secondo per rilevanza culturale e economica, Policoro è una cittadina di 16 mila abitanti nel cuore della pianura di Metaponto, in Basilicata, a pochi chilometri dal Mar Jonio. Il blu intenso del mare sfumerebbe nel cielo e si confondere con esso, se non fosse per i ciuffi bianchi di schiuma che cavalcano le onde: è questo il paesaggio che migliaia di anni si faceva ammirare dagli abitanti della zona, e dai numerosi popoli che, venuti in nave da lontano, solcavano il territorio di quella che si chiamava Magna Grecia.

A distanza da Policoro, infatti, sorgeva l’antica città di Heraclea, importante centro fondato nel VI secolo a.C. e sede della leggendaria battaglia tra i Romani e Pirro, combattuta nel 280 a.C. A partire dal Medioevo iniziò a svilupparsi un piccolo centro abitato, nei pressi del Castello Baronale, e soltanto nel recente 1959 l’agglomerato urbano cessò di essere frazione di Montalbano Jonico per diventare l’attuale comune autonomo.

Da quel momento una notevole crescita demografica ha contribuito allo sviluppo di Policoro: una dimensione nuova, allargata, ha fatto emergere nuove esigenze e ha spinto la cittadinanza ad attrezzarsi al meglio, curando sempre più l’aspetto delle spiagge nella zona, la conservazione dei beni artistici e le strutture ricettive per le vacanze, specialmente nei mesi estivi.

Oggi sono varie le motivazioni per cui varrebbe la pena di visitare la cittadina. Innanzitutto la storia del luogo è mantenuta viva dai siti di scavo e dalle esposizioni a tema: le rovine di Heraclea, ammirabili nel Parco Archeologico, ancora oggi conferiscono al paesaggio un fascino un po’ magico, e nel Museo Nazionale della Sirtide sono conservati gli oggetti pervenuti durante lo scavo delle città di Heraclea e Siris. Di origine incerta ma di sicuro impatto è il già citato Castello Baronale, sorto sui resti dell’antica necropoli cittadina e particolarmente imponente e austero.

Gli amanti dell’ambiente e della vita all’aperto apprezzeranno poi la Riserva Naturale Bosco Pantano, una vasta zona che prima della riforma agraria era completamente invasa dai boschi di latifoglie. Soltanto in seguito vi si iniziarono a coltivare piantagioni diverse, lasciando soltanto 500 ettari del bellissimo bosco originario, a testimonianza dell’antico splendore. Situtata a sud-ovest rispetto al cuore di Policoro, la foresta continua tuttora a stupire e affascinare i visitatori, grazie al paesaggio quieto e incontaminato e agli esemplari di piante rare, generalmente assenti in climi così caldi e secchi. All’ombra fresca di querce, olmi, ontani e frassino trovano ristoro e protezione innumerevoli animali del luogo, dai caprioli alle lontre, sino ai cinghiali e le martore.
... Pagina 2/2 ...
A Policoro non mancano poi le occasioni di festa, rappresentate dalle innumerevoli manifestazioni e eventi organizzati dalla cittadinanza nei vari mesi dell’anno. Tra gli eventi più importanti e sentiti si ricordano la Fiera dell’Assunta di metà agosto, in occasione della quale si allestisce un bel mercatino ricco di bancarelle di ogni tipo; e ancora: la festa patronale della Madonna del ponte, la terza domenica di maggio, la festa della Madonna del Carmine l’ultima domenica di luglio, e la festa dei santi medici Cosma e Damiano, l’ultima domenica di settembre.

Gli appassionati di musica non possono farsi sfuggire il Jazzfest e il Blues in Town, eventi musicali che rallegrano le strade cittadine nel mese di agosto. Il giorno 27 di ogni mese, infine, nella piazza di Policoro si tiene il mercato tradizionale.

Per raggiungere Policoro esistono varie alternative. Chi viaggia in auto deve prendere l’Autostrada A3 Roma-Salerno-Reggio Calabria, imboccare la diramazione per Potenza, seguire la Superstrada Basentana-A Metaponto e prendere la S.S.106 fino a Policoro. In alternativa, sempre dall’Autostrada A3, si può prendere la diramazione per Sinnica o per la Fondovalle dell’Agri. Per chi viaggia in treno la stazione di Policoro si trova sulla linea Bari-Taranto-Metaponto Sibani, mentre l’aeroporto più vicino è quello di Bari-Palese, a 141 km dalla destinazione finale.

Una volta giunti alla meta si verrà accolti da un clima caldo-umido, con temperature miti sia in estate che in inverno: in gennaio, il mese più freddo, i valori variano infatti tra 5°C di minima e 9°C di massima, mentre in luglio e agosto si va da 19°C a 24°C. Le piogge si concentrano specialmente in inverno, tra dicembre e febbraio, quando piove in media per 8 giorni al mese. In estate e in luglio in particolare, al contrario, piove per soli 3 giorni al mese. Foto cortesia, Sito del Comune
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close