Cerca Hotel al miglior prezzo

Rogoznica (Rogosnizza): nel mare della regione di Sebenico e Tenin

Pagina 1/2

Una fusione armoniosa di blu e di verdi domina il paesaggio nel cuore della Croazia, nella regione di Sebenico e Tenin, dove sorge il comune di Rogoznica. Conosciuta dagli italiani come Rogosnizza, la cittadina è di dimensioni ridotte ma la sua posizione, alla sommità di un isolotto elevato sul mare, le conferisce l’autorità di sentinella sulla baia. Soltanto un ponte la trattiene ormeggiata alla costa, come se al litorale dispiacesse lasciarsi sfuggire un gioiello prezioso.

Un Adriatico particolarmente limpido lascia scoprire il fondale in tutta la sua luce, mostrando i pesci lucenti che guizzano tra gli scogli e dando l’illusione alle barche di poter quasi volare, galleggianti su una trasparenza perfetta. Si fanno lambire dall’acqua le spiagge di ghiaia o di roccia, incalzate verso l’entroterra da una pineta odorosa e fitta, ondeggiante alla brezza salata.

Chi arriva a Rogoznica (Rogosnizza) dal mare viene accolto dall’abbraccio della Marina Frapa, una delle più belle della zona ma soprattutto tra i porti più sicuri dell’Adriatico. Qui, sin dai tempi antichi, i pescatori salpano al mattino con le reti ancora vuote e fanno ritorno al tramonto, carichi di pesce freschissimo che passerà presto sulle tavole dei ristoranti tipici.

Alla pesca si è aggiunta ultimamente un’altra risorsa importante per l’economia paesana: il turismo. Benché infatti Rogoznica sia un piccolo centro, dall’aria semplice e i ritmi tranquilli, vi si trova tutto il necessario per trascorrere una piacevole vacanza all’insegna del relax. Non solo spiagge mozzafiato e una natura pressoché incontaminata, ma anche edifici interessanti e un centro abitato dall’architettura estremamente pittoresca.

Proprio nel cuore della cittadina, infatti, le vecchie case in pietra bianca del 1600 si allineano a formare le stradicciole tortuose, creando un ridente contrasto con la modernità della marina e delle strutture turistiche.

... Pagina 2/2 ... Tra i monumenti più antichi e che vale la pena di visitare ci sono la chiesa parrocchiale del 1615, ristrutturata nel XIX secolo, la chiesetta di San Nicola in stile dalmata medievale, e la Chiesa di San Giovanni di Trogir del 1324. In posizione sopraelevata rispetto al nucleo abitato, poi, si ergono i resti dell’antica fortezza di Rogoznica (Rogosnizza), iniziata nel 1809 ad opera dei francesi.

Chi ama il movimento, oltre alla grande varietà di sport acquatici, avrà la possibilità di fare lunghe passeggiate all’ombra della pineta, oppure di visitare il lago salato detto “Occhio del Drago”, poco lontano dal centro; i più golosi, invece, potranno spingersi nell’entroterra e passare da un agriturismo all’altro, alla scoperta delle specialità gastronomiche da accompagnare con un bicchiere di rosso babic.

Ma è risaputo che la buona cucina e il buon vino vanno spesso di pari passo con le occasioni di svago e di festa: non mancano infatti nella piccola Rogoznica le manifestazioni pubbliche che si ripetono di anno in anno, soprattutto durante l’estate. In occasione della Notte dei Pescatori e della Notte di Rogoznica, ad esempio, il paese festeggia con musica e banchetti insieme agli abitanti delle vicine Spalato e Sibenik, attratti dall’atmosfera allegra. Durante la festa mariana di Gospa od Kapalice, invece, si tengono le tradizionali processioni a bordo delle navi.

Per raggiungere Rogoznica ci si può servire dei traghetti, che da Ancona collegano efficientemente l’Italia a Spalato in 8 ore, se si viaggia di notte, o in 4 ore se si sceglie la traversata più rapida che si tiene di giorno. Un volta giunti a Spalato ci si può servire dei mezzi pubblici o di un’auto a noleggio per arrivare a Rogoznica, che sorge a circa 50 km. Chi preferisce viaggiare in aereo potrà decollare da Roma o, in estate, da Ancona o Bologna, per atterrare ancora una volta a Spalato. Le altre principali città europee prevedono voli piuttosto frequenti per la Croazia ma soltanto con scali intermedi.

Una volta arrivati alla meta, l’atmosfera di vacanza si presenterà attraverso un clima mediterraneo eccezionale, caratterizzato da estati calde ma ventilate e inverni freddi ma mai troppo rigidi. In luglio e agosto infatti, i mesi più caldi, le temperature medie variano tra una minima di 22°C e una massima di 30°C, mentre in gennaio si va dai 5°C di minima media ai 10°C di massima. Le precipitazioni non sono mai torrenziali e presentano un picco in maggio, quando i giorni di maltempo sono in media 14, mentre i mesi meno piovosi sono luglio e agosto con 5 giorni di pioggia ciascuno. Foto wikipedia, cortesia: Heckflosse, Ante Perkovic
loading...
close