Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Bad Ischl

Bad Ischl, nell'Alta Austria, un soggiorno regale tra terme e pasticcerie

Pagina 1/2

Molte città austriache conservano i tesori del periodo imperiale, tra monumenti solenni, residenze sontuose e piazze scenografiche. Ma nel distretto di Gmunden, nel cuore dell’area forestale del Salzkammergut, c’è un luogo privilegiato in quanto ad atmosfere regali: siamo a Bad Ischl, comune di 14 mila abitanti dell’Alta Austria, dove gli Asburgo trascorsero lunghe estati amene lontano dagli impegni di corte. Ancora oggi, a Bad Ischl, ci si immerge in un relax irresistibile, fatto di soggiorni termali, escursioni in mezzo alla natura, visite guidate tra palazzi storici e soste ristoratrici nelle dolci pasticcerie austriache.

Situata a 50 km da Salisburgo, la città è il cuore geografico ma anche culturale della regione, con una storia lunga e appassionante alle spalle. L’imperatore Francesco Giuseppe e l’imperatrice Sissi si legarono indissolubilmente a questi luoghi, ma non furono gli unici ad innamorarsene: tra i suoi ospiti illustri Bad Ischl annovera personaggi aristocratici, politici, artisti musicisti. Basti pensare che Franz Léhar compose proprio qui 24 delle sue operette.

Il 1823 si rivelò una data importante per il futuro della località, infatti in quell’anno venne fondato lo stabilimento di bagni salini più antico dell’Austria, di cui si servì ad esempio la principessa Sofia, madre di Francesco Giuseppe. All’inizio del secolo successivo la cittadina venne riconosciuta ufficialmente come centro termale, e ancora oggi gli amanti del benessere la scelgono come meta per una vacanza rigenerante. Incorniciata dai fiumi Traun e Ischl e da montagne imponenti, in cui si intrecciano sentieri splendidi, Bad Ischl mette a disposizione dei suoi ospiti un centro termale moderno: le sue acque sono particolarmente indicate nel trattamento di varie patologie delle vie respiratorie, dell’apparato motorio e del sistema cardio-circolatorio. Le proposte sportive e le cure di bellezza completano l’offerta: il maneggio, il campo da tennis coperto, il campo da golf e la piscina riscaldata nel cuore del parco aspettano i visitatori più dinamici, e chi vuole farsi viziare da un trattamento beauty potrà scegliere tra massaggi e trattamenti per il viso o per il corpo.

Anche le attrazioni culturali del centro sono numerose. La Villa Imperiale in cui gli Asburgo trascorrevano l’estate occupa un immenso parco, ma merita una visita anche la Villa Lehàr appartenuta al compositore di operette, che vi soggiornò ogni anno, nella bella stagione, fino al 1948. Nell’edificio che oggi ospita il Museo Civico si fidanzarono Francesco Giuseppe e Sissi, mentre il castello di marmo Marmorschlössl, che oggi ospita un bel museo fotografico, un tempo era la casa da tè dell’imperatrice. I sepolcri della famiglia imperiale, ma anche altre tombe di illustri cittadini, si trovano nell’austero ed elegante cimitero locale. Infine vale la pena di visitare la mitica Pasticceria Zauner, fondata nel 1832 e ancora generosa di delizie tentatrici, e il Palazzo dei Congressi e Teatro all’interno del parco termale.

... Pagina 2/2 ... Nei dintorni di Bad Ischl si possono assaporare oltre 100 km di percorsi escursionistici segnalati, sino alle cime a ai pascoli paradisiaci del Salzkammergut, e in inverno ci si può spingere verso la piccola zona sciistica di Katrin, a quota 1465 metri, con le sue piste da discesa, i tracciati per lo sci di fondo e il palazzetto del ghiaccio per chi ama pattinare.

Tra le manifestazioni più rappresentative della zona c’è l’anniversario della nascita dell’imperatore Francesco Giuseppe: la cosiddetta Settimana dell’Imperatore si celebra a Bad Ischl a metà agosto e comprende tanti eventi collaterali come il “Giro dell’Imperatore”, il “Ballo dei Cacciatori”, la “Messa dell’Imperatore” e il “Trofeo di Golf dell’Imperatore”. Il culmine della festa è però la “Notte degli Imperatori”, con concerti, sfilate in costume e spettacoli pirotecnici in stile davvero regale.

Arrivare a Bad Ischl non è difficile, qualunque mezzo di trasporto si decida di utilizzare. In auto bisogna lasciare l’autostrada A1 all’uscita Regau e prendere la strada B145 in direzione Gmunden e Bad Ischl; si arriva alla meta superando Gmunden lungo il lago di Traun, attraversando Altmünster e Ebensee. Ogni giorno c’è un collegamento ferroviario diretto tra Bad Ischl e Vienna e l’aeroporto più vicino è quello di Salisburgo, da cui si può prendere un autobus che vi porterà a destinazione un un’ora e 20 minuti.

Ad attendervi troverete, oltre all’eleganza dei palazzi imperiali e alla bellezza del paesaggio austriaco, il clima tipico del Nord Europa e delle zone montuose, con inverni freddi e nevosi e estati fresche, gradevoli per le passeggiate e gli sport all’aria aperta. Le temperature medie di gennaio, il mese più rigido, vanno da una minima di -6°C a una massima di 2°C, mentre in luglio e agosto si va dai 13°C ai 24°C. Le precipitazioni, piuttosto diffuse per tutto l’anno, oscillano mediamente tra i 10 e i 20 giorni di pioggia mensili.

 Pubblicato da - 01 Maggio 2011 - Riproduzione vietata

loading...
close