Cerca Hotel al miglior prezzo

Rodano-Alpi: Il più grande comprensorio sciistico del mondo

Pagina 1/2

Con 160 località di sport invernali, 16 comprensori sciistici collegati, tra cui Les Trois Vallées, (il più grande del mondo con 600 km di piste fra Courchevel, Méribel, Les Menuires e Val Thorens); Paradiski, l’ultimo in ordine di tempo, e 5800 piste di tutti i livelli, Rodano-Alpi è leader del turismo in montagna con il 37% del mercato. La regione vanta il più grande comprensorio sciistico del mondo.

I primi Giochi Olimpici invernali sono stati organizzati nel 1924 ed è stata la città di Chamonix ad ospitarli. Nel 1968, è stata la volta di Grenoble a organizzare i Giochi e per la terza volta la regione Rodano-Alpi si è vista conferire l’organizzazione del Giochi Olimpici invernali di Albertville nel 1992.

Le località sciistiche sono divise in 7 grandi famiglie.
46 località «Grand Domaine» che permettono di accedere a un comprensorio interconnesso con un unico forfait.
48 villaggi di charme che aderiscono alla carta dei Villaggi di Montagna autentici, senza costruzioni moderne e con spazi naturali intatti.
36 località « nouvelles glisses » che dispongono di istruttori specializzati e di attrezzature messe in sicurezza (snowpark, boardercross..) per la pratica delle « nouvelles glisses », ovvero sci in tutte le varianti più innovative e avventurose.
18 località-Club che uniscono modernità, comodità per lo sci ma anche svaghi e animazioni notturne. 21 siti nordici con percorsi di skating e fondo alternato battuti tutti i giorni.
12 località “altiforme ” con strutture per la balneoterapia.
24 località “famille plus” impegnate a rispettare una carta di qualità per rispondere meglio alle aspettative di genitori e ragazzi in vacanza in montagna.

Le località-star: Megève e Courchevel
Località- star e località delle star, Megève e Courchevel accolgono un pubblico esclusivo da tutto il mondo. Tom Cruise in particolare ha soggiornato alle Fermes du Grand Champ a Megève. La località ha conosciuto il suo momento di gloria alla fine della guerra con la frequentazione da parte di tutte le star parigine di Saint Germain des Prés che invadevano letteralmente questo delizioso villaggio di montagna lanciato dalla famiglia Rothschild nel 1910. Altro momento forte negli anni 90 con la costruzione delle Fermes de Marie, seguita da numerosi hotel di lusso: Megève si è creata una nuova notorietà internazionale mantenendo il suo fascino di villaggio. Il Megève Polo Masters e la Snow Golf Cup sono eventi da non perdere per il suo “beautiful people”.

“Courch”, come la chiamano gli habitués, designa Courchevel 1850 e i suoi lussuosi palace . La vita mondana qui non si ferma mai e molti sono i negozi di lusso. Gioiello delle 3 Vallées, Courchevel è famosa in tutto il mondo grazie a un punto di forza unico : il suo comprensorio sciistico. La maggior parte degli hotel sorgono sulle piste e permettono vacanze davvero « sci ai piedi ». Un’atmosfera di sport alla portata di tutti, ispirata da Emile Allais, ex campione del mondo di sci che è stato a lungo il direttore della stazione.

La stazione del sole: l’Alpe d’Huez
L’Alpe d’Huez, stazione sciistica del comprensorio del Massiccio delle Grandes Rousses, famosa tra i ciclisti per la sua salita impegnativa del Tour de France, è la più soleggiata delle Alpi del Nord. Ed è qui che si può discendere, per 16 km, sulla più lunga pista nera d’Europa che parte dal ghiacciaio di Sarenne a 3300 m fino alla località, situata a 1500m. Gli sciatori pazzi per le grandi discese sognano tutti di aver “fatto” Sarenne.

Chamonix, l’universale
Chamonix è il 3° sito più visitato del mondo. Oltre 40 nazionalità vivono qui stabilmente, tutto l’anno, affascinati dalla grandiosità del luogo e dagli spazi infiniti che offre il Massiccio del Monte Bianco. Ci si può dedicare a tutti gli sport di montagna, a Chamonix. L’alpinismo naturalmente, alla conquista delle vette che circondano una piccola città che passa dai 6000 abitanti fuori stagione a 50 000 in estate e in inverno. Qui si pratica il grande sci nel comprensorio della Vallée Blanche, ma i meno temerari e i bambini si divertono nei comprensori di fondovalle dove si pratica altrettanto bene lo sci selvaggio e lo sci per principianti. La storia d’amore fra gli inglesi e Chamonix dura dal 1741 con William Windham e Richard Pocock che celebravano le bellezze della valle. Il primo albergo costruito a Chamonix nel 1770, si chiamava, va da sè, Hotel d’Angleterre.
... Pagina 2/2 ...
Le grandi sportive: Tignes e Val d’Isère
Tignes non dorme mai. La clientela giovane, sportiva e sempre in movimento della località della Alta Tarentaise scia in estate (sul ghiacciaio della Grande Motte) come d’inverno e festeggia persino il Capodanno “outdoor” durante una notte bianca ultrabranchée con balli dance floor all’aperto e DJ lanciatissimi. Adrenalina sul boardercross super attrezzato e consigli di sicurezza sullo Spot, che permettono di imparare a godersi la montagna fino in fondo, riducendo i rischi. Non per niente…a Tignes, si scia prima e dopo tutti gli altri !

Val d’Isère merita davvero di essere considerata come una delle capitali mondiali dello sci con il suo Espace Killy dal nome del suo campione, Jean Claude Killy, dalle performances ineguagliate nel corso dei Giochi Olimpici di Grenoble nel 1968 e la sua incetta di medaglie d’oro. Con 131 piste su 300 km di grande sci, il comprensorio collega Val d’Isère a Tignes. Il villaggio, sulla strada del Col dell’Iseran, ha approfittato dei Giochi Olimpici d’Albertville nel 1992 per rifarsi il look in bellezza. Con i tetti di lose e le case di pietra, è la località di lusso e di tradizione per eccellenza.

Tutti a Val d’Isère nel 2009, dal 3 al 15 febbraio: è nella località dell’Alta Tarentaise, nel cuore del parco della Vanoise, che si svolgeranno infatti i Campionati del mondo di sci alpino!

Val Thorens, la località più alta d’Europa
Olandesi, Inglesi, Belgi e Scandinavi rappresentano il 70 % della clientela di Val Thorens, la località più alta d’Europa a 2300 m d’altitudine nel comprensorio delle Trois Vallées. Una località semi-pedonale, ovvero a cui si può accedere in auto, ma non posteggiare nel villaggio (occorre utilizzare i parcheggi appositi). Oltre allo snow park di oltre 70 000m2 con boardercross permanente, vanta la più lunga pista di slittino di Francia che si declina su 6 km con un dislivello di 700 m fra 3000 e 2300 m d’altitudine. Grande sci per 5 mesi all’anno!

Les Deux Alpes e il ghiacciaio
Creata appena dopo Chamonix, la località delle Deux Alpes, situata 75 km a sud-est di Grenoble è una delle più “storiche” di Francia. Grazie al ghiacciaio di Mont-de-Lans o di Mantel, che è uno dei più grandi ghiacciai su cui si può sciare d’Europa, è, con Tignes, una delle capitali dello sci estivo e, proprio per questo, è molto frequentata da una clientela giovane e sportiva . E non esita a lasciare da parte lo snow park allestito sul ghiacciaio a oltre 3000 m, per abbandonarsi, d’estate, a furiose discese in mountainbike.

Le nuove generazioni che scommettono sull’ambiente In continua evoluzione per meglio integrarsi con l’ambiente, Les Arcs e La Plagne si sono unite a formare nel 2003, il nuovo comprensorio Paradiski che si estende su 10 000 ettari fra i 1250 e i 3250 m. Il Vanoise Express è la teleferica più importante del mondo.

Più a Nord, in Alta Savoia, Avoriaz ha adottato un piano ambientale per le sue nuove costruzioni , per ridurre le fonti di inquinamento (la società di gestione del comprensorio sciistico è certificata ISO 14001) e per abbellire la località, interamente pedonale fin dalla sua creazione, 40 anni fa, come la sua vicina Flaine.

Fonte: GIE Atout France
Visita Franceguide.com
 



25 Novembre 2014 Ritratti del Secolo d'Oro: la mostra all'Hermitage ...

Una delle più belle e vivaci capitali europee non poteva che regalarci ...

NOVITA' close