Cerca Hotel al miglior prezzo

Tignes: sciare sulle piste del ghiacciaio de La Grande Motte

Pagina 1/2

Grande sci e grande sport sono di casa a Tignes, questa moderna località situata a 2100 metri di quota offre una vacanza di assoluta soddisfazione per gli amanti dello sci in grandi spazi e per gli sportivi più esigenti, che richiedono qualcosa in più oltre alle piste. Qui infatti lo sci e lo snowboard sono di casa per tutto l'anno, grazie alle possibilità offerte dal ghiacciaio de La Grande Motte.

Il villaggio di Tignes le Lac (il primo dei tre nuclei abitativi situati in quota), la cui architettura forse un po' azzaradata nell'ambiente montano, è stato in questi ultimi anni oggetti d'importanti interventi di ristrutturazione, infatti dal centro sono sparite le macchine il cui traffico è stato deviato in tunnel d'attraversamento ed inoltre molte facciate di palazzi sono state ingentilite per renderle meno impattanti ripespetto alla natura circostante. In quota troviamo anche gli altri due nuclei abitativi: Le Lavachet che ha goduto dei recenti miglioramenti degli impianti di risalita tali da garantire una ottimale integrazione di questo villaggio nel domaine skiable. Un paio di chilometri a monte di Tignes Le Lac troviamo Val Claret, ultima nata tra le frazioni in quota e ottimamente posizionata alla partenza degli impianati che salgono fino al ghiacciaio oppure che fungono da collegamento con Val d'Isere. Le due località di Tignes e Val d'Isere sono unite da un unico skipass che permette di utilizzare tutti gli impianti e le piste di questo enorme comprensorio denominato Espace Killy. Più a valle troviamo il piccolo abitato di Tignes les Boisses ed ancora più a valle Tignes les Brevieres, quest'ultimo è il punto più basso del comprensorio e possedendo anche le uniche piste tracciate su terreni boscosi, costituisce un ottimo rifugio per continuare a sciare quando più in alto le condizioni meteorologiche sono proibitive, questo villaggio offre inoltre l'autentica atmosfera montana essedno stato perfettamente ristrutturato senza alterarne la struttura architettonica.

Lo sci è praticabile su tutti i versanti delle montagne che circondano la valle e ci si può veramente sbizzarrire perchè tutti i vari settori sono molto ben integrati. L'area sciistica principale è ovviamente quella che gravita intorno al ghiacciaio de La Grande Motte, facilmente raggiungibile con la veloce funicolare che parte da Val Claret, qui si può scegliere se ripetere le piste in quota oppure se lanciarsi in una delle lunghe discese fino al fondovalle. Sempre da Val Claret si accede anche al versante orientato ad est formato dalla due aree del Col du Palet e della Aiguille Percee entrambe collegate, questi due comprensori sono caratterizzati da discese estremamente varie e divertenti ed inoltre si ha a disposizione la pista nera che scende fino a Tignes les Brevieres che con i suoi 1550 metri di dislivello raggiunge il punto più basso del comprensorio, il ritorno in quota è consentito da una veloce telecabina.

Il versante opposto, raggiungibile comodamente da tutte e tre la frazioni in quota, ha come punto centrale la cima della Toviere da cui appunto si accede al comprensorio della Val d'Isere, un altro punto d'accesso al collegamento è dato dal Col de Fresse come ricordato prima, direttamente raggiungibile da Val Claret.

Carta vincente di questo comprensorio che lo ha portato a brillare come stella di prima grandezza nel firmamento delle località sciistiche è sicuramente la certezza dell'innevamento data dall'elevata quota dei centri principali e dalla presenza del ghiacciaio. Nonostante questo le piste situate alla base oppure quelle che per traffico ed esposizione possono andare in crisi d'innevamento sono attrezzate con un potente impianto per la produzione di neve programmata.

I livelli di difficoltà delle piste sono veramente in grado d'accontentare ogni livello di sciatore, i più esperti e preparati potranno cimentarsi in uno dei numerosissimi itinerari fuoripista che portano spesso fino ad esplorare le vallate circostanti, come sempre per percorrere i fuoripista è bene organizzarsi per l'accompagnamento da parte di guide alpine o maestri di sci, in particolare perchè oltre a garantire la sicurezza degli itinerari organizzano anche i rientri alla base, qualora il punto d'arrivo sia lontano dagli impianti di risalita. Per chi invece vuole cimentarsi sulle piste tracciate non può non dedicare qualche discesa alla lunga ed interessante pista nera che dall'Aiguille Percee scende fino a Tignes le Breveilles, qesta discesa percorre un vallone isolato ed è particolarmente apprezzata dai tanti amanti delle gobbe.

Dove sciare?

Da Tignes sono raggiungibili, nel raggio di 30km, 6 comprensori sciistici: il comprensorio sciistico Tignes Fine stagione (di cui fa parte), il comprensorio sciistico Courchevel Fine stagione (a 21 Km), il comprensorio sciistico Val di Rhemes - Notre Dame Fine stagione (a 21 Km), il comprensorio sciistico Valgrisenche Fine stagione (a 22 Km), il comprensorio sciistico La Thuile Fine stagione (a 28 Km) e il comprensorio sciistico Aussois Fine stagione (a 30 Km).

Per le nevicate previste e l'innevamento delle piste consultate:
» il Bollettino neve Tignes.
» il Bollettino neve Courchevel.
» il Bollettino neve Val di Rhemes - Notre Dame .
» il Bollettino neve Valgrisenche.
» il Bollettino neve La Thuile.
» il Bollettino neve Aussois.
... Pagina 2/2 ...Lo sciatore e lo snowboarder che amano percorrere lunghi caroselli senza lanciarsi in discese che possono diventare problematiche, troveranno tra qui e la vicina Val d'Isere talmente tante piste che i chilometraggi percorsi ogni giorno li appagheranno completamente. Chi invece sta muovendo i primi passi ha a disposione terreni facili a loro riservati in ogni località sempre facilmente accessibili, dopo le prime giornate di lezione potranno quindi spostarsi sul ghiacciaio dove alcune piste verdi e blu potranno aumentare la confidenza con questo bellissimo sport.
Qui a Tignes operano numerose scuole di sci tutte assolutamente di primo piano, si possono prendere lezioni di sci sia d'estate che d'inverno. Gli impianti di risalita sono tutti molto moderni, veloci e ben disposti sul terreno che in stagione le code per la risalita sono un vento raro. Tutto quanto descritto vale ovviamente anche per gli snowboarders perchè la vastità del territorio sciabile lascia ha tutti lo spazio per disegnare curve e serpentine.

Anche lo sci nordico è di casa a Tignes infatti sono molti i chilometri tracciati, tra i quali spiccano quelli battuti sul lago gelato e quelli sul ghiacciaio. Le attività alternative agli sport invernali vanno dal tennis coperto al bowling senza dimenticare le piscine dove ormai alle possibilità di nuotare si sono affiancati dei veri e propri centri benessere.

La ricettività di Tignes come in molte altre località francesi è costituita quasi totalmente da appartamenti che possono essere affittati per periodi di lunghezza variabile, le strutture alberghiere presenti sono comunque tutte di ottimo livello. Il taglio particolarmente sportivo di Tignes come località turistica ha limitato lo sviluppo delle attività di doposci e di vita notturna, questo però non vuol assolutamente significare manchino i locali notturni, anzi sono presenti e decisamente d'atmosfera.

Raggiungere Tignes dall'Italia è possibile da vari itinerari scegliendo varie possibilità d'ingresso in territorio francese, tunnel del Monte Bianco oppure il tunnel del Frejus, quindi si raggiunge Albertiville (sede olimpica) proseguendo fino a Bourg Saint Maurice da dove in pochi chilometri arrivo a destinazione, altri itinerari sono più brevi, ma comportano l'attraversamento di valichi oltre i 2000 metri, quindi a rischio di temporanea chiusura in caso d'abbondanti nevicate.

Fonte foto, cortesia: sito ufficiale
loading...
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close