Foto 1 di 23

I siti archeologici pił belli del mondo

4 Vota   

1° immagine: Pompei, Italia
Quando Goethe fece il suo viaggio in Italia, all’inizio dell’Ottocento, di Pompei scrisse così: “Molte sciagure sono accadute nel mondo, ma poche hanno procurato altrettanta gioia alla posterità. Credo sia difficile vedere qualcosa di più interessante. […] Un posto mirabile, degno di sereni pensieri.” Certo quando leggiamo di crolli e danni – fin troppo frequenti – al nostro sito archeologico più bello e famoso, i pensieri a riguardo sono tutt’altro che sereni, ma Pompei è ancora capace di incantare grandi e piccoli, esperti e profani. I primi scavi risalgono al 1748, quando il Re delle Due Sicilie Carlo di Borbone intendeva dare lustro alla casa reale, e sono continuati sino ai giorni nostri tra restauri e nuove scoperte, portando alla luce un patrimonio unico. Servirebbero diversi giorni per visitare tutta Pompei, con le sue molte abitazioni romane, gli edifici dell’amministrazione pubblica, i teatri e gli splendidi affreschi che regalano uno spaccato della quotidianità di epoca romana prima del 79 d.C., anno della famigerata eruzione del Vesuvio. L’area archeologica, insieme a quelle di Ercolano e di Torre Annunziata, fa parte dei Beni Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

Pompei si trova in una posizione strategica tra Napoli, Salerno, la costa sorrentina e la costiera amalfitana, e dal centro di Napoli si può prendere un treno della linea Napoli-Sorrento" fino alla fermata "Pompei Scavi". Per visitare la Pompei antica (a pagamento) e per maggiori informazioni consultate il sito ufficiale. - © Sailorr / Shutterstock.com



Chi ha detto che l’archeologia è robaccia da topi di biblioteca, o da secchioni? Tutto ciò che è antico può nascondere un’avventura emozionante, soprattutto in un paese come il nostro, che per secoli è stato il centro del mondo e ancora oggi vanta tesori inestimabili, attempati e affascinanti. Vecchi saggi e un po’ stanchi, che troppo spesso meriterebbero più attenzione di quella che ricevono, pronti a raccontare storie lontane attraverso pietre consumate, linee architettoniche d’altri tempi e oggetti dimenticati che una volta, molti secoli fa, per qualcuno erano parte del vivere quotidiano.
Se alle parole “sito archeologico” trattenete a stento uno sbadiglio, state pronti a ricredervi: a spasso per il pianeta, da un continente all’altro, sono tante le meraviglie che i nostri avi ci hanno consegnato. Basta guardarle nel modo giusto e camminare su quel filo magico, invisibile ma reale, capace di unire gli uomini di ogni epoca e di ogni luogo sfidando le leggi del tempo e dello spazio: è così che tra imponenti cumuli di pietre antiche si scoprono storie inimmaginabili, che diventano bagaglio dei veri viaggiatori.

Ecco un lungo itinerario alla scoperta dei siti archeologici più belli del mondo: se per voi in settembre le vacanze non sono ancora finite non lasciatevi scappare questi luoghi speciali… e se invece siete già tornati dietro una scrivania – o dietro un bancone, dentro una divisa da lavoro, tra quattro mura tutte da riordinare - perché non ricominciare a sognare in vista delle prossime ferie?

E se il binomio "viaggi e archeologia" vi è piaciuto, continuate sul nostro canale tematico dedicato.

Condividi: