Cerca Hotel al miglior prezzo

Kinsale (contea di Cork), tour della variopinta cittą irlandese

Pagina 1/2

Heritage Town della contea di Cork, Kinsale, Cionn tSàile in gaelico irlandese, è un piccolo centro di villeggiatura marittima abitato da poco più di 2.200 persone ed apprezzato prevalentemente per le belle spiagge, frequentate in particolar modo da surfisti; le passeggiate nel verde ed i tanti campi da golf completano le opportunità per il tempo libero, mentre di sera si può cenare in uno dei tanti rinomati ristoranti, meta abituale di gite anche degli abitanti di Cork. Dal punto di vista geografico, Kinsale si trova all’interno della frastagliata costa meridionale irlandese nei pressi della foce del fiume Bandon, 25 chilometri a sud-ovest di Cork.

Della storia di Kinsale non si sa molto fino al 1601, anno in cui fu teatro di una cruenta battaglia tra truppe inglesi e ispanico-irlandesi, uscite sconfitte da quello che sarebbe passato alla storia come l’Assedio di Kinsale. Nel 1677 fu costruito Charles Fort, situato nel limitrofo villaggio di Summer Cove, con il quale gli inglesi intendevano prevenire attacchi marittimi alla cittadina dagli storici nemici francesi e spagnoli. Nel corso della I Guerra Mondiale, e per l’esattezza il 7 maggio 1915, le acque nei pressi di Kinsale furono invece teatro dell’affondamento del transatlantico RMS Lusitania da parte di alcuni sommergibili tedeschi, evento ricordato da un monumento posto nelle vicinanze del porto.

Kinsale offre gradevoli atmosfere, cui molto contribuiscono le variopinte facciate delle case, alcune vere e proprie opere d’arte, le strette stradine pedonali del piacevolissimo centro e la bella posizione in una baia alla foce del Bandon, che possono avere come contraltare, nei momenti di maggiore afflusso estivo, un certo sovraffollamento e prezzi piuttosto alti. La baia di Kinsale è guardata da una coppia di capisaldi in bellissima posizione, di cui è stato restaurato quello orientale: Charles Fort. Quest’ultimo è una fortificazione a pianta stellare realizzata attorno al 1677 da Sir William Robinson, all’interno della quale si visitano le mura, i bastioni ed un piccolo museo sulla storia del complesso; ampio e ben tenuto, offre spettacolari scorci sulla baia. Sull’altra sponda si trova James Fort, risalente al 1604 ed attualmente in abbandono. Dal Charles Fort si può raggiungere la cittadina a piedi grazie ad un sentiero pedonale di circa un chilometro che costeggia la baia e che rappresenta una bella passeggiata per tutta la famiglia.

All’interno dell’abitato vero e proprio è notevole la parrocchiale di St. Multose, costruita intorno al 1190 e da allora sempre in funzione; a quell’epoca risale probabilmente parte del transetto, mentre sia l’opposta cappella in rovina che le tombe sono della metà del Cinquecento. Il Desmond Castle è invece una casa-torre cinquecentesca appartenuta ai conti di Desmond e successivamente trasformata in carcere; il soprannome di French Prison risale al giorno dell’incendio del 1747, quando vi perirono 54 detenuti, in maggioranza marinai francesi. Il castello ospita un Museo del vino, idea balzana per una regione dove non cresce neanche un grappolo d’uva; i curatori della raccolta si sono così concentrati sui canali d’importazione verso l’Irlanda dalle terre di produzione, dando inoltre conto dei produttori di lontana origine irlandese. In Market Square, originario luogo dove si tenevano i mercati, l’edificio che ospitava in precedenza il tribunale, la cui facciata risale al 1703, accoglie ora il Kinsale Regional Museum, con eterogenee collezioni di storia locale ed una interessante documentazione relativa al tragico affondamento del Lusitania.

... Pagina 2/2 ...Dopo Kinsale, una deviazione lungo la R604 avvicina l’Old Head of Kinsale, il promontorio al largo del quale il 7 maggio 1915 un sottomarino tedesco silurò e affondò il transatlantico della Cunard Line: il Lusitania. Attualmente il promontorio ospita un campo da golf molto ben curato, ma è il valore storico intrinseco al luogo che richiama ancora molti visitatori ogni anno.

Il clima di Kinsale è piuttosto gradevole, con estati calde ed inverni miti grazie alla vicinanza con il mare ed agli effetti della Corrente del Golfo. Le precipitazioni sono diffuse per tutti i dodici mesi dell’anno, mentre la neve è un fenomeno rarissimo da queste parti. La stagione migliore per soggiornare nella contea di Cork è indubbiamente l’estate, il periodo nel quale ci si gode maggiormente il litorale, mentre valide alternative sono la tarda primavera e l’inizio dell’autunno quando il numero di turisti cala sensibilmente.

La cittadina è facilmente raggiungibile atterrando al vicino Cork International Airport, dal quale partono di frequente autobus della Bus Eireann o treni per Kinsale. Se si ci muove con un’automobile noleggiata o comunque con mezzi propri, le strade di riferimento sono la N71 fino a Innishannon da cui imboccare la provinciale R605. Tenendo presente le dimensioni del centro, ma anche e soprattutto la difficoltà ed i costi ai quali si è soggetti per parcheggiarvi, il consiglio è quello di visitare Kinsale a piedi o al massimo in bicicletta.

News più lette

29 Luglio 2014 Speakeasy a New York: i locali segreti come ...

Se l’America è da sempre la terra delle opportunità, ...

NOVITA' close