Cerca Hotel al miglior prezzo

Roccella Jonica (Calabria): vacanza nel Mar Ionio sulla spiaggia Bandiera Blu

Pagina 1/2

La trasparenza del Mar Ionio accarezza la costa a ritmo cadenzato, lucidando l’oro chiaro della sabbia fine o plasmando le rocce in sculture bizzarre. Subito dopo il nastro di costa prospera la macchia mediterranea, profumata e danzante nel vento, che si arrampica sino alla cittadella medievale: questo lo scenario di Roccella Jonica, comune di quasi 7 mila abitanti in provincia di Reggio Calabria.

Non è difficile immaginare quanti turisti vengano attirati ogni anno da tanto splendore: da maggio a settembre il litorale ionico è brulicante di visitatori innamorati del paesaggio, ma riesce comunque a mantenere il suo carattere selvaggio e incontaminato. A testimonianza del territorio fertile e delle acque marine estremamente pulite, Roccella Jonica ha ottenuto negli anni numerosi riconoscimenti, tra cui la prestigiosa Bandiera Blu assegnata dalla FEE.

Sorta probabilmente sui resti di Amfissa, fiorente centro magno greco, la cittadina manifesta in ogni angolo la voglia di parlare di sé, di raccontare le sue antiche origini e ricordare i diversi abitanti che ne hanno accresciuto la bellezza nei secoli. Già a partire dal lungomare si possono ammirare due colonne monolitiche, realizzate in porfido egiziano e appartenute in origine a un tempio pagano. A trovarle, nel 1863, furono alcuni pescatori del luogo. L’immersione nella storia continua nella parte più alta di Roccella Jonica, la cittadella arroccata di età medievale, dove si possono visitare i ruderi di un grande castello: il maniero costituiva, in passato, un potente mezzo di difesa della città contro gli attacchi corsari e turchi.

Ma non bisogna pensare alla cittadella come una sorta di museo all’aperto, dove tutto rimanda al passato senza mantenersi vivo nel presente. Tutt’altro: Roccella si presenta agli occhi del visitatore come un centro moderno e ben attrezzato, con tutti i comfort necessari per accogliere al meglio gli ospiti e offrire un ottimo turismo balneare. Il centro storico, poi, contiene alcuni piccoli gioielli che vale la pena di conoscere. Tra questi c’è sicuramente la Chiesa Parrocchiale, tra gli edifici più antichi della città e custode di numerose opere artistiche di pregio. Splendido edificio di culto è anche il Santuario della Madonna delle Grazie, realizzato a metà del XVI secolo ma modificato a più riprese nel corso dei secoli. Particolarmente suggestiva è la strada illuminata che conduce al Santuario, incorniciata da uno scenario naturale affascinante.

... Pagina 2/2 ...La vivacità del borgo è dimostrata inoltre dalle numerose manifestazioni, celebrazioni e eventi che si organizzano a Roccella Jonica nel corso dell’anno. Tra le occasioni più sentite si ricorda la festa in onore di Maria S.S. delle Grazie, patrona dei marinai, che si svolge la prima domenica di luglio e richiama ogni volta centinaia di migliaia di visitatori. Nata nel 1545 per volere del palermitano Onofrio Buscemi, testimone di un miracolo e committente del santuario, la festa consiste in una serie di processioni. La statua della Madonna viene trasportata via mare, su una barca alla testa del corteo, seguita dalle altre imbarcazioni.

La manifestazione estiva per eccellenza è il Roccella Jazz Festival, che anima le vie e le piazze del borgo con i suoni di artisti locali, nazionali e internazionali.

Per chi non fosse ancora convinto di organizzare un soggiorno a Roccella Jonica, bisogna menzionare il clima mediterraneo idilliaco della costa ionica. Di tipo mediterraneo, caratterizzato da temperature sempre miti e precipitazioni estive scarse, è l’ideale per godere del mare e del paesaggio. Le temperature medie di agosto variano tra una minima di 18°C e una massima di 32°C, mentre in gennaio, il mese più freddo, si va da una minima di 4°C a una massima di 11°C; le piogge, che si concedono per un paio di giorni al mese nel periodo estivo, si concentrano soprattutto in dicembre, quando piove in media per un giorno su due. Per chi non ama il sole cocente e il caldo più intenso vale la pena di visitare Roccella in primavera o autunno, quando la campagna della zona dà il meglio di sé in quanto a colori e suggestioni di luce.

Per raggiungere Roccella Jonica si può scegliere tra diverse possibilità. Chi viaggia in auto deve imboccare l’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, prendere lo svincolo per Rosarno, proseguire lungo la superstrada Jonio/Tirreno e uscire a Marina di Gioiosa Jonica, per poi seguire le indicazioni fino alla meta. Per chi preferisce il treno, la città è efficacemente collegata a tutte le principali città del sud d’Italia, mentre l’Aeroporto più vicino è quello di Lamezia Terme, a circa 100 km di distanza.
loading...
close