Cerca Hotel al miglior prezzo

Heilbronn, Germania. Antica cittą imperiale immersa nel verde

Pagina 1/2

Un volto nuovo per una città ricca di storia: così si presenta Heilbronn, località tedesca del Baden-Württemberg, da quando i bombardamenti della seconda guerra mondiale hanno distrutto buona parte degli edifici più antichi e sono stati ricostruiti molti scenari cittadini. Eppure, nonostante l’aspetto giovane di certi palazzi, il centro sulle rive del fiume Neckar rimane un piccolo scrigno di meraviglie storico-artistiche, accarezzato da distese di vigneti e di campi coltivati, immerso tra le foreste della Germania meridionale e situato a breve distanza dalla bella Stoccarda.

Heilbronn è un’antica città imperiale situata lungo la cosiddetta “Strada dei Castelli”, famosa per il buon vino rosso che vi si produce, con una lunga storia alle spalle fatta di luci ed ombre. A rendere noto il suo nome è stata una figura letteraria inventata dal poeta Heinrich von Kleist, ovvero il personaggio della “Käthchen von Heilbronn”, che gli è valso l’ingresso nella letteratura di fama internazionale.

Citata per la prima volta in uno scritto del 747, con il suo nome che significa “fonte della salute”, Heilbronn ottenne la nomina a città libera nel 1371 dall’imperatore Carlo IV e poté, da quel momento, governarsi da sé con istituzioni proprie. Nel 1633, durante la guerra dei trent’anni, l’andamento apparentemente favorevole agli Asburgo convinse i regnanti di Heilbronn a fornire un maggiore appoggio ai protestanti, promuovendo la Lega di Heilbronn di alleanza tra la Svezia e la Renania, la Svevia e la Franconia.

Oggi quel periodo protestante si riflette nella presenza di alcune belle chiese, ma accanto alle tracce del passato prosperano le industrie, che fanno della cittadina un moderno centro economico, ben collegato con Stoccarda, Heidelberg e Karlsruhe. Tra le poche testimonianze risparmiate dalla violenza dei bombardamenti c’è proprio la chiesa medievale di St. Kilian, monumento più importante del centro, ma anche la torre di Götz, il cui nome si ispira all’opera “Götz von Berlichingen” di Goethe, e alcuni frammenti delle vecchie mura di cinta.

Da non perdere la ricostruzione dell'Orologio Astronomico del 1580 distrutto nella Seconda Guerra Mondiale (Vedi foto)

Inoltre Heilbronn colpisce i turisti per la qualità della vita, per i suoi ritmi pacati benché vivaci, e per la cura che viene dedicata alle sue aree verdi e agli spazi pubblici. Situata lungo le sponde del Neckar, la città vanta un bel dedalo di parchi, giardini, fontane e piccole oasi fiorite, spesso impreziositi da chioschi o stand destinati a spettacoli di musica dal vivo. I polmoni verdi sono numerosi, tutti popolati da cigni e anatre, scintillanti di laghetti artificiali.
... Pagina 2/2 ...
Qui, nei parchi, ma anche lungo le strade e le piazze cittadine, nei teatri e nelle sale espositive, prendono vita le manifestazioni periodiche di Heilbronn, che vanno dai concerti agli eventi culturali, sino alle feste popolari all’insegna del gusto e della tradizione. In febbraio gli abitanti della città e della zona circostante hanno la possibilità di incontrarsi al Pferdemarkt, un tipico mercatino, mentre in maggio si svolge la tanto attesa maratona Trollinger. Luglio porta con sé il Gaffenberg Festival, mentre in agosto si svolge il Unterländer Volksfest, il più grande festival di questo tipo nella regione. In autunno c’è la festa del vino davanti al Municipio, mentre nella stagione invernale meritano una visita i mercatini natalizi, che creano nella cittadina tedesca un’atmosfera veramente magica e scintillante ai piedi della chiesa gotica Kilianskirche, tra bancarelle cariche di delizie, oggetti d’artiginato caratteristici, sculture di ghiaccio e un favoloso presepe vivente.

Ad incorniciare il tutto c’è un clima piuttosto freddo, che rende il periodo invernale particolarmente suggestivo, con aria tersa e qualche nevicata, e l’estate mite e ideale per passeggiare. Le temperature medie di gennaio, il mese più rigido, vanno da una minima di -4°C a una massima di 2°C, mentre in luglio e agosto si va dai 12°C ai 23°C. Le precipitazioni si presentano mediamente tra i 12 e i 16 giorni al mese, sotto forma di pioggia o neve a seconda della stagione.

Per raggiungere Heilbronn si possono valutare diverse opzioni. La regione è efficientemente servita dall’aeroporto di Stoccarda-Leinfelden, la città è dotata di una stazione ferroviaria e in auto si può arrivare mediante l’autostrada A6.

Fonte foto: Heilbronn Marketing GmbH

19 Settembre 2014 The Troubles: a Belfast sulle tracce del ...

Un viaggio è scoperta, conoscenza, curiosità. Amare viaggiare ...

NOVITA' close