Cerca Hotel al miglior prezzo

Galles (Wales): guida di viaggio, cosa vedere e sapere

Pagina 1/2

Il Galles è un piccola nazione, si estende per soli 255 km verso a nord con una estensione tra oriente ed occidente di appena 80 km. In questo territorio vivono circa 3 milioni di persone che abitano soprattutto nei dintorni delle zone pianeggianti delle aree costiere del sud e nord. Le colline e le montagne s dominano il resto del territorio del Galles e sono molto più scarsamente popolate, ma si contraddistinguono per i paesaggi affascinanti ed aspri che rendono questo regione una delle più interessanti dal punto di vista naturalistico dell'intero Regno Unito.

La storia del Galles ha radici antichissime, le montagne ricche di miniere richiamavano lavoratori durante l'età del ferro. Alcune delle pietre di Stonehenge in Inghilterra provengono dalle montagne gallesi, segno dell'importanza che aveva in quel periodo l'attività estrattiva del Galles. I popoli autoctoni furono poi assoggettati dai celti che però nulla poterono all'egemonia romana che colonizzò le aree per quasi 500 anni. L'asprezza del territorio Gallese e la fierezza del suo popolo contribuirono a mantenere indipendente a lungo questa terra dalle pressioni anglosassoni, ma alla fine il Galles capitolò con la battaglia di Cilmeri (1282) e la vittoria di Edoardo I d'Inghilterra, ma nonostante i tutto il Galles ha sempre mantenuto una sua autonomia ed indipendenza di fatto, testimoniata dall'uso ancora radicato, specie nelle campagne, delle lingua gallese (welsh), d'origine celtica.

Dal punto di vista del clima, quello gallese ha le caratteristiche tipiche oceaniche, quindi parecchio variabile ma mite, con le giornate che presentano diverse caratteristiche che mutano e si ripetono nell'arco di poche ore. Il consiglio delle cose da mettere in valigia non può prescindere da una dotazione completa di impermeabile o kway! Dovendo scegliere una stagione tendenzialmente meno piovosa forse il periodo migliore per una visita può essere la primavera, anche se in nei mesi primaverili di marzo ed aprile c'è sempre d'aspettarsi un possibile recrudescenza di stile invernale. Il vantaggio è però dato dalle lunghe giornate di luce che rendono poetici i lunghi tramonti di maggio, giugno e inizio luglio. Le temperature massime si aggirano sui 20 °C lungo le coste, qualche grado in più lontano dal mare la dove non agisce la fresca brezza oceanica. A volte però il caldo si fa sentire tanto che il record di temperatura max del Galles è di 35 °C. Autunno ed inverno sono invece stagioni uggiose, con pioggia in abbondanza ma temperature medie che rimangono intorno ai 5-6 °C sopra lo zero sulla costa, mentre può fare molto più freddo nelle zone interne e montagnose.

Il mare circonda il Galles su tre lati, creando una costa variegata che forma ben 1200 km di successioni di spiagge e baie, promontori e porti. Questa varietà di morfologie è suggellata da alcune zone di grande bellezza tanto che uno dei tre parchi nazionali è il Pembrokeshire Coast National Park, ed è l'unico parco del Regno Unito a proteggere totalmente un ambiente costiero. E' una area magnifica di spiagge e scogliere, tutta da esplorare a piedi oppure in bicicletta, grazie al famoso Celtic Trail cycle route (NCR 47, 4) un pista ciclabile che attraversa l'ovest ed il sud del Galles, coprendo una distanza di poco più di 600 km. Il percorso prevede un collegamento tra Newport e Fishguard.

Il Galles ha altri due Parchi Nazionali: Brecon Beacons, una catena montuosa situata nel sud-est della nazione, a meridione del villaggio di Brecon, Si tratta di altopiani erbosi sormontati da creste montuose che raggiungono gli 800 m di altezza. Il loro nome deriva dai fuochi (beacons) che i gallesi accendevano per segnalare l'arrivo delle truppe inglesi con intenzioni bellicose.
L'altro parto nazionale prende il nome di Snowdonia, che prende il nome dalla sua cima più alta, che è anche la vetta più elevata del Galles, e cioè il monte Snowdon che si erge a 1085 m di altezza. le cui vette più frastagliata luogo a più di 3500ft (1067m). Questo parco presenta una grande varietà di paesaggi e comprende anche un tratto di costa atlantica lungo circa 60 km. Sono comunque le montagne ha richiamare il maggior numero di appassionati di trekking, che qui convergono anche grazie alla presenza della Snowdon Mountain Railway, un trenino turistico che collega Llanberis alla cime dello Snowdon, per un percorso totale di 7 chilometri e mezzo che supera oltre 950 m di dislivello. Dalla stazione finale alla cima della montagna mancano solo 20 m di dislivello. Altre ferrovie storiche gallesi sono quelle di Fairbourne, Gwili, Llangollen e la Teifi Valley Railways. Sempre tra le montagne del Galles è da segnalare la bella cascata di Pistyll Rhaeadr con uno spettacolare salto di 73 metri.
... Pagina 2/2 ...
Un'altra caratteristica del paesaggio del Galles è dato dalla presenza di numerosi castelli, alcuni di grande bellezza e suggestione.

Il Chepstow Castle a Monmouthshire è stato tra i primi castelli della Gran Bretagna, con la costruzione inizia nel 1067, meno di un anno dopo che Guglielmo il Conquistatore fu incoronato re d'Inghilterra. Questa è stata la roccaforte punto di lancio per le spedizioni inglesi in Galles volte a dominare la popolazione ribelle. Altri castelli furono poi eretti dal 1200 circa in avanti e tra essi non si possono non citare gli splendidi esempi di Pembroke Castle, e del Bronllys Skenfrith Castle, ma la lista potrebbe essre lunghissima, tante sono le costruzioni sparse lungo tutto il territorio.

Tra le città Gallesi le due più importanti sono Cardiff e Swansea, ma sono in totale 5 le località che hanno la dimensione da acquisire il rango di “City” e le altre tre sono Bangor, Newport e St. Davis. Cardiff è la capitale e la città più popolosa del Galles, e supera il valore di 300.000 abitanti. Possiede un aspetto moderno ma anche attrazioni storiche di valore, come numerosi castelli (il normanno ed antichissimo Cardiff Castle, Castell Coch, Twmpath Castle, Saint Fagans e tanti altri) al punto che Cardiff si ritiene la città con la più alta concentrazioni di castelli del mondo. Da visitare a troviamo poi la Cardiff City Hall, il National Museum Gallery of Wales, la bella chiesa della Llandaff Cathedral. Tra gli edifici più moderni segnaliamo il Pierhead Building e tra quelli recenti il Wales Millenium Centre, il Millenium Stadium uno dei templi del rugby, la St. David's Hall famoso luogo di concerti e il futuro sviluppo architettonico di Bay Pointe, dove verrà costruita la torre più alta del Galles accompagnata da altri edifici in posizione spettacolare sulla baiai di Cardiff.

Swansea è la seconda città del Galles ed una ridente località costiera circondata da spiagge. Da visitare sicuramente la Oxwich Bay e la Gower peninsula con la celebre Three Cliff Bay e la Rhossili bay , zone incontaminate di costa tutte da scoprire. Nelle vicinanze troviamo le belle rovine dell' Oystermouth Castle. Nel nord del Galles merita sicuramente una visita la cittadina di Wrexham, famosa per ospitare una delle cosiddette “sette meraviglie del Galles” e cioè la St Giles' Church, con un caratteristio e imponete campanile alto più di 40 metri. Nelle vicinanze vale una visita anche il villaggio di Overton-on-Dee. Sempre nel nord presso Holywell si trova un altra meraviglia del Galles il St Winefride's Well, un pozzo meta di pellegrinaggi da oltre 1300 anni, chiamato anche la Lourdes del Galles per le proprietà curative delle sue acque. Non distante, vicino a Llangollen da vedere un punte in mattoni che risale addirittura alla metà del '300 che attraversa il fiume Dee.

 Pubblicato da - 25 Novembre 2008 - © Riproduzione vietata

31 Ottobre 2014 Vueling investe in Puglia: Bari settima ...

Vueling approda a Bari con un airbus A320, trasformando l'aeroporto ...

NOVITA' close