Cerca Hotel al miglior prezzo

Vero Messico: tra Oaxaca e Puerto Escondido

Un piccolo stato, uno dei 31 che formano la confederazione messicana, che s'affaccia sull'oceano Pacifico, stretto tra montagne impervie che nascondono tesori artistici e naturali, questo è Oaxaca, una delle regioni più belle del Messico, dove ancora il turismo lascia il posto al viaggio e al contatto vero con la tradizione messicana, un po' come ancora succede nel vicino stato del Chiapas. Per arrivare ad Oaxaca ci sono varie alternative: solitamente il volo dall'Europa vi conduce fino a città del Messico, qui si può scegliere di fare un volo interno direttamente fino a Oxaca, oppure per chi ama l'avventura ed ha un budget più limitato c'è la possibilità dell'autobus, che viaggiando di notte vi condurrà al mattino seguente nella capitale Oaxaca, magari un po' sballottati, ma pronti per esplorare questa magnifica capitale.

Oaxaca è una città coloniale, a misura d'uomo, cioè di dimensioni percorribili a piedi e ricca di scorci interessanti e caratteristici. Il cuore cittadino si impernia sullo Zocalo, la piazza fulcro della vita e delle attività cittadine, spesso coinvolta in spettacoli di musiche e danze piuttosto trascinanti. Da segnalare poi la bella cattedrale barocca, il monastero di Santo Domingo e i mercatini che si trovano lungo le pittoresce strade, circondate dalle case coloniali dipinte a tinte pastello.

Uscendo da Oaxaca si possono esplorare già nei dintorni alcuni dei luoghi più famosi della regione. A meno di 10 km dal centro cittadino, in direzione ovest-sud-ovest si trova il Monte Alban, un sito archeologico di grande fascino, attribuibile alla civiltà degli Zapotechi, antagonisti dei più famosi Atzechi, ma poi passata di mano ai Mintechi, che trasformarono il sito in un suggestivo cimitero. Ad est di Oaxaca si trovano altri siti interessanti, uno molto suggestivo è quello di Santa Maria el Tule, dove, davanti alla chiesa, si trova un albero antichissimo e decisamente imponente: il Cipresso di Montezuma ha almeno 2.000 anni di storia, e ormai il suo tronco si sviluppa più in larghezza che in altezza, e quasi commuove per la sua straordinaria bellezza. Nelle vicinanze, una trentina di chilometri ad oriente si trova il sito archeologico di Mitla, di origine zapoteca.

Tutta la regione intorno ad Oxaca merita di essere visitata, ci sono villaggi molto particolari dove si respira un atmosfera messicana decisamente antica e genuina. Se avete la fortuna di assistere alle spettacolari feste che si tengono nei vari villaggi rimarrete con un ricordo struggente di questo stato. Nel periodo del carnevale qeste scenografiche raggiungono l'apice della bellezza ad esempio con le maschere di Tlaxiaco, ma ogni festa patronale lungo tutto l'anno diventa occasione di musica, danze e colori. Da visitare ricordiamo i villaggi di Ococlan, Arrazola, Zaachila e Atzompa.

Fascino diverso ma comunque che attrae molti turisti è quello della zona costiera, che va dalle zone intorno alla Lagunas de Chacahua Lagunas Chacahua fino alla zona dell'Istmo de Tehuantepec, al confine con il Chiapas. Su questo tratto si alternano zone completamente selvagge ad altre dove alberghi e strutture di resort cominciamo la loro lenta ma inesorabile colonizzazione.
Puerto Escondido è il luogo più celebre e si trova non lontano dal Parque Nacional Lagunas de Chacahua, mentre Puerto Angel introduce ad una zona strepitosa della costa detta delle Baje di Huatulco, dove si succedono nove baie spettacolari, circondate da rocce levigate e vegetazione a cespugli. Da segnalare la Bahia Tangolunda, la Bahia Conejos e la bella Baia Chahuè.
  •  
19 Aprile 2014 Dieci suggerimenti per la gita di Pasquetta, ...

Biciclettate, picnic sull'erba, visite ad alcuni affascinanti borghi ...

NOVITA' close