Cerca Hotel al miglior prezzo

Chiapas e Yucatán, alla scoperta delle radici Maya

Chiapas e Yucatan, terre fortunate, che il destino ha reso spettatrici e custodi dell’ingegno del misterioso popolo dei Maya che ha impregnato questi luoghi di riti e tradizioni incredibilmente suggestive, che con una vacanza attenta possono essere scoperte villaggio per villaggio.

Tra le tante leggende sopravvissute fino ad oggi, famosa è quella che spiega l’origine di questa stirpe, narrando che il dio K’ucumatz creò i Maya dal mais e dall’acqua, avendo fallito con l’argilla, che li rendeva troppo deboli, e con il legno, che ne faceva esseri privi di cuore e cervello. Tanti sono i siti dal fascino straordinario che aprono una finestra sul mondo di questa antica civiltà, in cui fantasia e verità sono assolutamente inscindibili. A San Cristóbal de las Casas, antica capitale del Chiapas, si scopre una città di montagna viva come i colori degli abiti delle sue donne.

Ma è un grande errore pensare che i fili rossi, blu, neri e bianchi che li impreziosiscono, creino motivi muti e privi di significato. In realtà ogni intreccio di colore serve a tramandare di generazione in generazione la cosmogonia segreta dei Maya. Nel Chiapas altro luogo unico è Palenque, città-sacra avvolta dal verde cupo della vegetazione, che incanta con i suoi templi, un tempo di un rosso intenso, che svettano nel cuore della foresta.

Non meno emozionante è Cichén Itzá nello Yucatán, con la sua piramide di Kukulcan, concepita in modo che ogni anno, durante l’equinozio di primavera, il sole al tramonto disegni sopra i suoi gradini un serpente che discende dalla sommità della costruzione.

Altre emozioni si possono vivere ad Uxmal, luogo dall’atmosfera rarefatta e magica dove il monumento più noto è la Piramide dell’indovino. Per i più curiosi, vale la pena provare a battere le mani proprio sulla soglia di questa edificio: si dice che l’eco prodotto sia molto simile al cinguettio di un uccello. Gioiello della riviera Maya, dove folklore e archeologia si incontrano con la bellezza di incantevoli spiagge, è Tulum. Qui sorge El Castillo, che serviva come torre di avvistamento, ma che, soprattutto, veniva utilizzato dai sacerdoti Maya per parlare al popolo.
  •  
close