Cerca Hotel al miglior prezzo

Vacanze mare ad Ischia Campania

Visitare l'isola di Ischia: consigli su dove andare e cosa vedere

Ischia è la maggiore isola del golfo di Napoli ed è parte dell'arcipelago delle Isole Flegree (assieme a Procida, Nisida e Vivara). La sua popolazione supera i 60.000 abitanti, che vivono ai piedi di un vulcano attivo – il Monte Epomeo – che fortunatamente riposa da qualche secolo.
Come molte isole, anche Ischia vive di turismo: centri termali, bellissime spiagge, antiche necropoli e un contorno paesaggistico davvero unico ne fanno una delle mete italiane più apprezzate dal turismo internazionale.

Ischia è stata ribattezzata anche Isola Verde: in effetti la vegetazione qui è rigogliosa e le pinete si mescolano alla macchia mediterranea lungo i versanti dell'isola. Va da sé che il terreno vulcanico sia particolarmente fertile e ciò favorisca la crescita delle piante e costituisca un'ottima ragione per coltivarvi le viti. Allo stesso modo, l'attività vulcanica del sottosuolo alimenta numerose sorgenti idrotermali.
Il patrimonio termale dell'isola è infatti vastissimo e conta almeno 29 bacini idrotermali, un centinaio di sorgenti e una settantina di fumarole. Fin dal tempo dei romani, ma probabilmente anche in epoca anteriore, l'isola è conosciuta per i suoi bagni. Le sorgenti possiedono temperature che variano da un minimo di 15°C (acque fredde) fino a quasi sfiorare i 90°C (acque ipertermali), mentre la composizione chimica delle acque varia da quelle considerate acque alcaline ricche di bicarbonati, fino alle acque cloruro-sodiche.

Con queste premesse appare chiaro come Ischia sia un isola ricchissima di fonti termali, e il numero di terme sull'isola è vastissimo. Per aiutarvi a scegliere, la redazione de ilTurista vi segnala i 5 migliori stabilimenti termali dell'isola: a nord le Terme di Castiglione pesso Casamicciola, a ovest di Lacco Ameno le Terme di Negombo nella baia di San Montano, mentre trasferendoci a Forio ecco i Giardini Poseidon, vicino alla spiaggia di Citara. Infine a Sant'Angelo ricodiamo il Parco Termale Aphrodite? e le vicine terme di Cavascura, dove sono ancora attive le vasche scavate dai romani.

Cosa vedere a Ischia
La gente che sbarca a Ischia tende generalmente ad avere le idee abbastanza chiare sulla propria meta e spostarsi subito in una delle principali località: Ischia Porto e Ischia Ponte su tutte, oppure Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forio.
Ischia Porto si unisce di fatto a Ischia Ponte lungo la costa nord-orientale dell'isola. Il borgo di Ischia Ponte è collegato da una strada su un istmo di scogli al Castello Aragonese, costituito da un gruppo di edifici di diverse epoche diverse strette da una cinta muraria di origine spagnola.
Il castello è ormai divenuto una popolare attrazione turistica; nonostante la proprietà e la gestione siano private, l'accesso è consentito al pubblico pagando un biglietto di 10 euro.

A ovest di Ischia Porto si trovano invece le località di Casamicciola Terme (circa 8000 abitanti), e di Lacco Ameno, entrambe conosciute per i loro stabilimenti termali. A Lacco Ameno, in particolare, nel secondo dopoguerra erano di casa molte celebrità italiane e francesi, così come molti re e regine europei. Oggi invece molti turisti scelgono di fermarsi al Negombo, un parco termale, giardino botanico e spa con annessa spiaggetta privata che si affaccia sulla Baia di San Montano.
Sempre a Lacco Ameno, presso Villa Arbusto (dove viveva un tempo l'imprenditore Angelo Rizzoli) si trova il Museo Archeologico di Pithecusae, che ospita una collezione di reperti recuperati dalla locale acropoli greca di Pithecusae. Tra i pezzi più pregiati del museo ricordiamo la coppa di Nestore, con la celebre iscrizione che omaggia il vino locale.
Sotto la chiesa di Santa Restituta si apre l'omonima area archeologica: qui sono stati rinvenuti numerosissimi oggetti e strutture di diverse epoche come una fornace greca, edifici romani e paleocristiani. Si tratta di uno dei luoghi più interessanti e significatici dell'isola che consigliamo di visitare.

La località di Forio, nella parte occidentale di Ischia, pur essendo la città più grande dell'isola è tendenzialmente un po' meno frequentata dai turisti. Per questo ha saputo mantenere intatte alcune caratteristiche che l'hanno contraddistinta nel corso dei secoli.
Tra i luoghi d'interesse di Forio segnaliamo la chiesa di Santa Maria del Soccorso, già parte di un antico monastero trecentesco a cui sono state aggiunte nuove sezioni tra il XVIII e il XIX secolo.
Nel centro di Forio si trova inoltre un torrione quattrocentesco che ospita il Museo Civico, ma questa località è conosciuta anche per i suoi splendidi giardini: parliamo ovviamente dei Giardini Ravino e dei Giardini Poseidon, questi ultimi a sud della cittadina.

Spostandosi nella parte meridionale di Ischia, seguendo il perimetro dell'isola in senso antiorario, si raggiunge prima Panza e successivamente Sant'Angelo, una piccola località lontana dalle auto e dal caos trasformato in un ambito centro turistico con gli immancabili vicoli che si congiungono nella piazzetta principale. Tra ristoranti sulla spiaggia, negozi e caffè nel centro del paese, Sant'Angelo è una delle mete più deliziose dell'isola.
Non distanti dal centro si trovano diverse spiagge, come quella dei Maronti o l'insenatura del Sorgeto, dove alcune sorgenti termali sprigionano vapore.

Concludiamo la sezione sui luoghi d'interesse di Ischia indicando come raggiungere la cima del Monte Epomeo (788 metri s.l.m.) per quanti fossero interessati: da Fontana parte un sentiero di circa 2,5 km che conduce in vetta al vulcano dormiente, dove si può scoprire la Cappella di San Nicola di Bari e soprattutto ammirare uno splendido panorama sul Golfo di Napoli.

Le spiagge di Ischia
La natura vulcanica dell'isola ha creato coste selvagge ed a tratti aspre, che si alternano a cale ciottolose ed anche alcune spiagge sabbiose. A volte gli accessi richiedono la discesa attraverso scale e gradinate, che poi risultano impegnative quando è il momento di risalire, ma poi si è premiati da un mare pulito e paesaggi mozzafiato. Ci sono comunque lidi facilmente accessibili, specialmente in corrispondenza dei centri più importanti dell'isola, sviluppatisi proprio per la presenza di porti naturali e facilità d'approdo.

Prendendo come riferimento Il Castello Aragonese, ecco in senso antiorario le migliori spiagge di Ischia, dove trascorrere una bella vacanza di mare: tra Ischia Porto e Ischia Ponte segnaliamo la spiaggia del Lido, che si raccorda a levante con la spiaggia dei Pescatori. Caratterizzate da mare pulito, hanno come valore aggiunto la vista pittoresca del Castello Aragonese, specie al pomeriggio, quando risulta meglio illuminato dalla luce del sole. Procedendo verso occidente, prima di raggiungere Casamicciola, si incontra la piccola spiaggia degli Inglesi, e quella del Bagnitiello. Potete fermarvi a Lacco Ameno, con il celebre fungo al centro del porto, ma la spiaggia più bella si trova appena ad ovest, preso San Montano.

Altre spiagge si trovano nei pressi di Forio: parliamo di quella di San Francesco, la spiaggia della Chiaia, e poco a sud del paese la spiaggia di Citara, sabbiosa, ideale per il pomeriggio e da cui si godono magnifici tramonti. Poco prima si trova anche la spiaggia di Cava dell'Isola.
Passando sulla costa sud di Ischia, è da segnalare la Baia di Sorgeto, dove mancano le sabbie, ma la scomodità dei sassi è mitigata dalla presenza di terme naturali, con risorgive di acque calde (anche bollenti!) e fumanti, che rendono il soggiorno un'esperienza di benessere. E' un luogo privilegiato anche per fare snorkeling.

Poco più a oriente troviamo il lido di Sant'Angelo e la grandissima e magnifica spiaggia dei Maronti che si estende per circa 2 km, con sabbie alternate a ciottoli e un mare cristallino: per molti questa è la spiaggia più bella di Ischia. Ad est dei Maronti la costa diventa aspra e rocciosa senza accessi da terra, se non da impervi sentieri. Ci si può fermare alla Sgarrupata, oppure oltre, poco prima di ritornare al Castello Aragonese: si tratta di Cartaromana, che offre magnifiche viste della fortezza, specie al mattino, anche se a partire da metà pomeriggio tende ad andare in ombra.

Clima
Il clima di Ischia è di tipo mediterraneo, quindi caratterizzato da estati calde ed asciutte, ma mitigate dall'effetto del mare. La vegetazione verde del'isola è garantita dai buoni apporti pluviometri in autunno, e in misura minore anche in inverno e primavera, favoriti dalla presenza del Monte Epomeo, che grazie alla sua altitudine riesce a bloccare l'umidità del Tirreno e convertirla in copiose precipitazioni. In estate le massime si posizionano tra i 28-30°C, mentre le minime si matengono una decina di gradi al di sotto. A gennaio, il mese più fresco, le minime non scendono quasi mai sotto ai 5-6°C, anche se sulla cima del monte Epomeo a volte si possono vedere delle spruzzate di neve. La temperatura del mare varia dai 14-15°C di febbraio, fino alle punte di 25-26°C di fine luglio ed inizio agosto.

Come arrivare
Ischia è facilmente raggiungibile con il traghetto, con partenze privilegiate da Pozzuoli e dal porto di Napoli. Si può sbarcare con la propria auto anche in estate (solo i residenti in Campania non possono farlo a luglio ed agosto) però per muoversi tra le strade strette e tortuose è più consigliabile un motorino o uno scooter, che possono essere noleggiati in loco una volta sbarcati con la nave o l'aliscafo.
L'isola si collega anche con altre località come Procida e Capri e sono possibili escursioni in barca sulla Costiera Amalfitana e fino alle isole di Ponza e Ventotene, nel Lazio. L'aeroporto più vicino è Napoli Capodichino, scalo internazionale ma che opera anche con vettori low cost e charter.

Condividi:

loading...
close