Cerca Hotel al miglior prezzo

Soraga, soggiorno in Val di Fassa, tra sci e trekking

Pagina 1/2

Il nome deriva dal latino ‘super aqua’, ovvero ‘sopra all’acqua’, e in effetti l’abitato si erge al di sopra del fiume Avisio, alle pendici della Valaccia, sotto la mole imponente del Catinaccio e della Roda di Vael. Tra l’acqua e i monti Soraga è un rifugio accogliente in un ambiente selvaggio, un tipico borgo alpino innamorato del paesaggio che l’abbraccia. Popolato da meno di mille abitanti, costituito da poche manciate di case graziose, si trova nel cuore del Trentino Alto Adige in provincia di Trento.

Per imbattersi in Soraga si deve risalire la Val di Fassa e superare la bella Moena: a presentare il villaggio c’è un lago artificiale cristallino, lucente sotto il sole d’alta quota, e la cornice è fatta di cime imponenti in cui, a seconda della stagione, dominano i verdi intensi o il candore brillante della neve. Con altri diciassette comuni montani il borgo compone la Ladinia, ed è uno dei sette villaggi che fanno parte della Valle di Fassa, una terra affascinante e generosa, irresistibile per le sue tradizioni e i paesaggi da sogno. Anche qui, come in tanti altri centri della zona, gran parte della popolazione usa come lingua madre il ladino.

Appartenuta per secoli al Principato Vescovile di Bressanone, confinante con quello di Trento, Soraga è considerata uno degli insediamenti più antichi della Val di Fassa. Le sue sfaccettature sono innumerevoli, ma le facce che colpiscono maggiormente i turisti sono due: pare infatti che il borgo abbia due personalità, che si alternano ogni anno col passare dall’estate all’inverno e viceversa. Nella stagione invernale il paese è un vero e proprio nido, una culla rassicurante per chi vuole stare a contatto con la natura ma lasciandosi coccolare: con le vette montane innevate è un piacere soggiornare nel paesino, pronti ogni mattina a lanciarsi sulle piste con gli sci o lo snowboard ai piedi.

Le possibilità per gli sportivi sono infinite, ma anche per chi semplicemente vuole sperimentare qualche attività divertente all’aria aperta e respirare un po’ d’aria pura ad alta quota. Chi ama lo sci di fondo apprezzerà il tracciato della Marcialonga di Fiemme e Fassa, che garantisce divertenti scivolate e appassionanti percorsi tra i boschi, mentre chi si ‘accontenta’ delle ciaspole scoprirà un dedalo sconfinato di sentieri più o meno avventurosi.
Se si è alla ricerca di emozioni più forti, e si è amanti dello sci alpino, basta prendere lo skibus che ogni giorno, gratuitamente, accompagna gli sciatori nella vicina Skiarea Dolomiti Superski, il maggior comprensorio di tutto l’arco alpino.

Con l’arrivo della primavera le giornate si fanno tiepide, il sole splendente d’alta montagna accarezza il manto bianco delle piste e a poco a poco il panorama innevato cede il posto al verde brillante di pascoli e foreste. Soraga cambia volto ma è di nuovo pronta ad accogliere tanti visitatori, specialmente gli amanti delle lunghe passeggiate in mezzo alla natura e dei percorsi in bicicletta, delle escursioni a cavallo o semplicemente del relax all’aperto. I boschi fitti della zona, con i loro tronchi secolari e le chiome che danzano al vento, sono luoghi sacri in cui ascoltare le voci della montagna, e i laghi e i torrenti argentini agghindano la valle di bagliori inattesi.
Ideale per le famiglie e i bambini, per i più piccoli c’è un bel parco giochi attrezzato, in cui scatenarsi in libertà e in tutta sicurezza, mentre i grandi assaporeranno la pace della pista ciclabile che unisce Moena e Canazei, alla scoperta di antiche frazioni rustiche e piccole botteghe artigiane.

Dove sciare?

Da Soraga sono raggiungibili, nel raggio di 30km, 23 comprensori sciistici: il comprensorio sciistico Vigo di Fassa Aperta stagione (di cui fa parte), il comprensorio sciistico Passo Lavaze - Oclini Aperta stagione (di cui fa parte), il comprensorio sciistico Moena - Alpe Lusia - Val di Fassa Aperta stagione (di cui fa parte), il comprensorio sciistico Pozza di Fassa - Aloch - Buffaure Aperta stagione (a 5 Km), il comprensorio sciistico Carezza / Karersee Aperta stagione (a 6 Km), il comprensorio sciistico Alpe di Pampeago Aperta stagione (a 10 Km), il comprensorio sciistico Ciampac - Buffaure Fine stagione (a 10 Km), il comprensorio sciistico Latemar - Obereggen - Val di Fiemme Aperta stagione (a 11 Km), il comprensorio sciistico Campitello di Fassa - Col Rodella - Sellajoch Aperta stagione (a 11 Km), il comprensorio sciistico Alba - Ciampac Aperta stagione (a 12 Km), il comprensorio sciistico Predaia Aperta stagione (a 14 Km), il comprensorio sciistico Passo Mendola - Prati di Golf Aperta stagione (a 14 Km), il comprensorio sciistico Canazei - Belvedere - Passo Pordoi Aperta stagione (a 14 Km), il comprensorio sciistico Passo Rolle - Rollepass Aperta stagione (a 15 Km), il comprensorio sciistico Falcade - Passo San Pellegrino Aperta stagione (a 16 Km), il comprensorio sciistico Alpe di Siusi - Seiser Alm Aperta stagione (a 18 Km), il comprensorio sciistico Passo Fedaia - Marmolada Aperta stagione (a 18 Km), il comprensorio sciistico San Martino Di Castrozza - Passo Rolle Fine stagione (a 18 Km), il comprensorio sciistico Val Gardena - Groden Aperta stagione (a 19 Km), il comprensorio sciistico Cavalese - Alpe Cermis Aperta stagione (a 20 Km), il comprensorio sciistico Arabba Marmolada Aperta stagione (a 25 Km), il comprensorio sciistico Ski Civetta Aperta stagione (a 29 Km) e il comprensorio sciistico Alta Badia Aperta stagione (a 29 Km).

Per le nevicate previste e l'innevamento delle piste consultate:
» il Bollettino neve Vigo di Fassa.
» il Bollettino neve Passo Lavaze - Oclini.
» il Bollettino neve Moena - Alpe Lusia - Val di Fassa.
» il Bollettino neve Pozza di Fassa - Aloch - Buffaure.
» il Bollettino neve Carezza / Karersee.
» il Bollettino neve Alpe di Pampeago.
» il Bollettino neve Ciampac - Buffaure.
» il Bollettino neve Latemar - Obereggen - Val di Fiemme.
» il Bollettino neve Campitello di Fassa - Col Rodella - Sellajoch.
» il Bollettino neve Alba - Ciampac.
» il Bollettino neve Predaia.
» il Bollettino neve Passo Mendola - Prati di Golf.
» il Bollettino neve Canazei - Belvedere - Passo Pordoi.
» il Bollettino neve Passo Rolle - Rollepass.
» il Bollettino neve Falcade - Passo San Pellegrino.
» il Bollettino neve Alpe di Siusi - Seiser Alm.
» il Bollettino neve Passo Fedaia - Marmolada.
» il Bollettino neve San Martino Di Castrozza - Passo Rolle.
» il Bollettino neve Val Gardena - Groden.
» il Bollettino neve Cavalese - Alpe Cermis.
» il Bollettino neve Arabba Marmolada.
» il Bollettino neve Ski Civetta.
» il Bollettino neve Alta Badia .
... Pagina 2/2 ... Ma il bello di Soraga sta anche nella sua atmosfera familiare, nelle tradizioni autentiche e nella vocazione artistica. Qua e là per le vie del borgo tante statue di legno, realizzate da scultori e intagliatori locali, immortalano le emozioni regalate dall’ambiente montano, e tutto nel villaggio rimanda alla tipicità ladina, come se il tempo si fosse fermato in un passato avvincente. Pur avendo valorizzato l’offerta turistica, diventando un bel centro attrezzato e dotato di ogni comfort, Soraga mantiene intatte le sue caratteristiche di semplicità e quiete, dando vita a una vacanza completa, che unisce la pace al divertimento.
Molti alberghi sono di piccole dimensioni, spesso a conduzione familiare, vicini alle piste o alle imboccature dei sentieri ma lontani dal traffico e dai rumori, e non mancano i ristoranti tipici in cui gustare le delizie succulente della cucina trentina.

In tutta la Val di Fassa sono numerose le manifestazioni e le feste popolari: in inverno prevalgono gli appuntamenti sportivi, le gare e le sfide sulla neve, mentre l’estate è la stagione degli eventi culturali ed enogastronomici. Un’occasione allegra e colorata è il Carnevale Ladino di Campitello di Fassa, a breve distanza da Soraga, che si celebra tra fine di gennaio e l’inizio di marzo ed è fortemente radicato nella tradizione folcloristica e culturale dell’area ladina.

Il clima è quello che ci si aspetta da ogni borgo alpino che si rispetti: gli inverni sono piuttosto rigidi, carichi di neve e gelate, mentre le estati sono accarezzate da temperature miti, perfette per chi ama stare a contatto con la natura e cerca una fuga dall’afa delle città. I valori medi di gennaio vanno da una minima di -8°C e una massima di 0°C, mentre in luglio e agosto passano dagli 8°C ai 21°C. Le precipitazioni non sono particolarmente abbondanti: il mese più colpito è maggio, con una media di 10 giorni piovosi sul totale, mentre da dicembre a febbraio abbondano le nevicate.

Quieta e pacifica, Soraga non si trova certo in un mondo a parte: raggiungerla non è difficile, grazie agli efficaci collegamenti stradali. Viaggiando in auto sull’autostrada A22 del Brennero si imbocca l’uscita Egna - Ora e si prende la SS 48 delle Dolomiti verso Cavalese, superando il Passo di San Lugano. Prima di Cavalese si raggiunge Predazzo e dopo pochi chilometri ci si immette nella Val di Fassa, dove si incontrano Moena e gli altri borghi, sino a Soraga.
Le stazioni ferroviarie più vicine sono quelle di Bolzano e Trento, servite dalle principali linee internazionali, e Ora - Auer, di minore importanza: da queste stazioni partono giornalmente le coincidenze con bus di linea per la Val di Fassa.
L’aeroporto più vicino è quello di Bolzano, a 50 km di distanza.
loading...
24 Febbraio 2017 La Giostra di Castello del Matese

Da più di 20 anni, il primo fine settimana d'agosto, si svolge ...

NOVITA' close