Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Centro

Region Centre (Francia): la regione di Centro e la Valle della Loira

Pagina 1/2

Dal punto di vista prettamente storico la “Règion Centre”e cioè Il Centro, comprende tre province: Orléans (Loiret, Eure-et-Loir, Loir-et-Cher), Berry (Cher e Indre) e Touraine (Indre-et-Loire), in pratica alcune delle zone più celebri del bacino idrografico della Loira. La loira, una valle simbolo per la Francia come ci testimoniano i suoi magnifici castelli, attraversa i paesaggi del centro della Francia partendo dal Massiccio Centrale (Monti Cévennes) e risalendo in direzione nord entra nella “Region Centre” fino ad Orleans. Da qui il fiume compie una ampia svolta verso ovest, in direzione di Tours per poi proseguire ancora verso occidente e sfociare sull'oceano Atlantico nei pressi di Nantes.

E' una regione storica, culla culturale delle Francia: oltre al patrimonio di castelli che si succedono lungo la Loira, Chinon da Gien, attraverso Chambord, Blois, Chenonceaux, Azay-le-Rideau , questo territorio ha dato un importante contributo di figure letterarie, basti ricordare personaggi come Marcel Proust, Cartesio, Max Jacob e Balzac.

Il nome Centro per questa regione è stato scelto dal governo centrale francese basandosi esclusivamente sulla geografia, come un comprpmesso visto che questa Regione è composta di un numero troppo elevato di provincie storiche e sarebbe stato difficile dare priorità ad una di esse. Tuttavia, il Centro non si trova poi esattamente nel centro geografico della Francia, e il nome è stato pure criticato come anonimo e non descrittivo delle caratteristiche del territorio

Molti hanno proposto di rinominare la regione come Val de Loire (ossia la "Valle della Loira"), scelta che avrebbe dato sicuramente più carattere e risalto al nome della regione. Val de Loire è un ormai nome ben associato alle immagini positive della Valle della Loira, e cioè i suoi castelli, allo stole di vita dolce e raffinato delle sue città, al vino, al suo clima mite e temperato. Questo cambiamento di denominazione non è però stato ancora adottato, ma sempre più spesso il termine è talvolta giustapposto ad il nome della regione, venendo indicato come “Centre - Val de Loire”.

Per arrivare nella Regione Centro è abbastanza semplice, ci sono diversi collegamenti autostradali che attraversano il territorio regionale: l'autostrada A6 che collega Parigi a Lione, la A10 è che si spinge fino a Bordeaux, la A71 che si collega a Clermont-Ferrand la A11 che punta ad ovest, verso Rennes e Nantes la A20 per Tolosa e la A77 che si unisce a Nevers. (A77) - Tolosa (A20 ). Tre strade croce (Sens-Orleans (A19), Vierzon-Tours-Angers (A85), Le Mans-Tours-Rouen (A28) completare la rete. Per chi viaggia in aereo, si può volare direttamente su Parigi, e tenete conto che Orly è l'aeroporto più vicino alla regione, oppure decidere di volare sull'aeroporto St Symphorien di Tours oppure a Limoges e Clermont Ferrand, gli scali più prossimi al sud della Regione Centre.

... Pagina 2/2 ...La regione del Centro offre soprattutto un vasto patrimonio culturale, ed una visita attenta di città e castelli puà richiedere diverse settimane di tempo, e può dare più di uno spunto di viaggio per chi volesse scoprire tutte le meraviglie del cuore della Francia. A Bourges, si può visitare una delle più grandi cattedrali di Francia, Saint-Etienne che è patrimonio mondiale dell'umanita dell'UNESCO dal 1992, ma non sono da meno anche quelle di Tours e di Orleans, mirabili esempi di arte gotica. Anche la Cathédrale de Chartres rappresenta un mirabile pezzo di storia anch'esso inserito nella lista dei patrimoini UNESCO.

In questo territorio magnifici castelli attendono il visitatore, come del resto città fortificate ed antichi quartieri dove si respira la storia medioevale e rinascimentale della Francia. La cattedrale di Chartres è famosa per le sue belle vetrate ed un ampia navata gotica, costruita nei primi anni del tredicesimo secolo. A partire dal tardo Medioevo e nel succesivo Rinascimento l'architettura si è evoluta trasformando anche i castelli della Loira, creando dei veri e propri gioielli architettonici come ad esempio il Castello di Chambord, il più grande ed imponenti dei Castelli della Loira. Chateau d'Amboise, il primo edificio rinascimentale della Loira e anch'esso una delle mete più visitate della regione.

Da segnalare anche il castello di Chenonceau, eretto nei primi decenni del '500 che è uno degli edifici più prestigiosi della Loira, ed era noto per le sue meravigliose feste che ivi si tenevano durante il sedicesimo secolo, con importanti figure di donne che frequentavano questi ambienti mondani. Tra le cosiddette "Donne di Chenonceau," figurava anche l'italiana Caterina de 'Medici.

Lungo la Loira alcune crociere in barca permettono di ammirare i dolgi paesaggi del centro, con vista sui castelli e le colline su cui si adagiano i borghi medioevali. Il Pont Canal de Briare è il ponte più lungo d'Europa ed è uno dei punti pià spettacolari del fiume. Tra gli eventi e le manifestazioni da segnalare le “Visites musicales“ di Noahant – Vic.

Il periodo migliore per una visita nella regione di Centro è la tarda primavera e l'estate, quando le temperature raggiungono livelli gradevoli, con massime che in genere raggiungono i 24-25 °C tra luglio ed agosto, valori che rendono piacevoli le escursioni a caccia di castelli e dei gioielli architettonici della regione. Grazie comunque al contributo dell'oceano, il clima rimane sufficinete mite anche in inverno, con valori minimi che raramente scendono al di sotto degli zero gradi, anche se nei mesi autunnali ed invernali ci si può imbattere in numerose grigie giornate di pioggia. Foto wikipedia, cortesia: Wladyslaw Sojka, Patrick Giraud, Raph
loading...
21 Gennaio 2017 Il Carnevale di Avola

Un appuntamento ricorrente che ogni anno anima Avola, la bella cittadina ...

NOVITA' close