Cerca Hotel al miglior prezzo

Badia (Abtei), il comune sparso in Trentino Alto Adige

Pagina 1/2

Oggi le abitazioni caratteristiche, gli alberghi accoglienti, le strade e le piazzette dal sapore familiare danno ai borghi montani un aspetto ospitale, ma bisogna ammettere che il paesaggio dolomitico circostante incute una sorta di timore: la sensazione di essere troppo piccoli, rispetto all’imponenza della natura. Devono averlo pensato anche i frati che per primi si installarono in Val Pusteria, in Trentino Alto Adige, con la fondazione del convento benedettino di Sonnenburg.

A loro è legata la storia di Badia, comune sparso di circa 3500 abitanti della provincia autonoma di Bolzano: il suo nome compare per la prima volta in alcuni documenti trecenteschi, che testimoniano proprio il rapporto stretto con l’abbazia di Sonnenburg, presso Brunico. Sin dalla fondazione, il villaggio ha raccolto di secolo in secolo il meglio delle montagne, ricche di misteri e leggende affascinanti, diventando la località magica di oggi, incastonata in una delle poche valli in cui è ancora parlato il ladino.

Non una località compatta, bensì una costellazione di frazioni deliziose: Pedraces, San Leonardo, La Villa e San Cassiano se ne stanno immerse in una vegetazione lussureggiante, tra boschi millenari, picchi di roccia grandiosi, crepacci senza fondo e pascoli gentili. A breve distanza dal confine col Veneto, Badia fa parte del comprensorio dolomitico dell’Alta Badia ed è circondata da parchi naturali spettacolari come il Fanes-Sennes e Braies e il parco regionale Puez-Odle. Tra le cime montane più belle ci sono il Lagazuoi (2778 m), la Cima Cunturines (3064 m), La Varella (3055 m), il Sasso della Croce (2907 m), la Cima Dieci (3023 m) e tanti altri colossi indescrivibili.

Montagna, per gli sportivi, significa discese emozionanti lungo candide distese di neve. Effettivamente anche Badia è amata soprattutto come meta sciistica, e il turismo invernale è l’attività più importante dell’economia locale. La stazione sciistica dell’Alta Badia, che fa parte del famoso comprensorio Dolomiti Superski, offre innumerevoli piste da discesa, servite da moderni impianti di risalita: da non perdere la pista del Santa Croce, che culmina nei pressi dell’omonimo santuario, e la mitica Gran Risa di La Villa, frazione del borgo.

Questa famosa pista nera è lunga 1255 metri e copre un dislivello di 448 metri, per una pendenza massima del 53%. Ad incorniciare l’adrenalinico percorso c’è una fitta pineta, ed è per questo che La Risa rimane in ombra ogni giorno per molte ore, diventando ghiacciata e proibitiva per chi non si sente a proprio agio con gli sci o la tavola ai piedi. Dal 1958 la pista ospita una prova di slalom gigante maschile della Coppa del Mondo di sci alpino, e dal 2005 è stata omologata anche per le prove di slalom speciale, grazie alla creazione delle cosiddette ‘gobbe del gatto’, due grandi dossi lunghi 150 m con una pendenza superiore al 40%.

Ma in Alta Badia non ci sono solo percorsi spericolati: anche i meno esperti, i pigri, gli amanti del relax e le famiglie con bambini troveranno le discese adatte alle proprie esigenze, con una pendenza minore e un bel panorama tutt’intorno. Inoltre non mancano i tracciati per lo sci di fondo, le piste da slittino o per il pattinaggio sul ghiaccio, o anche solo i rifugi confortevoli in cui riposarsi e ristorarsi, assaggiando le migliori prelibatezze della cucina trentina.

Dove sciare?

Da Badia sono raggiungibili, nel raggio di 30km, 20 comprensori sciistici: il comprensorio sciistico Alta Badia Fine stagione (di cui fa parte), il comprensorio sciistico San Vigilio di Marebbe Fine stagione (a 10 Km), il comprensorio sciistico Val Gardena - Groden Fine stagione (a 12 Km), il comprensorio sciistico Plan de Corones - Kronplatz Fine stagione (a 15 Km), il comprensorio sciistico Arabba Marmolada Fine stagione (a 16 Km), il comprensorio sciistico Canazei - Belvedere - Passo Pordoi Fine stagione (a 16 Km), il comprensorio sciistico Passo Fedaia - Marmolada Fine stagione (a 18 Km), il comprensorio sciistico Alba - Ciampac Fine stagione (a 19 Km), il comprensorio sciistico Campitello di Fassa - Col Rodella - Sellajoch Fine stagione (a 19 Km), il comprensorio sciistico Ciampac - Buffaure Fine stagione (a 21 Km), il comprensorio sciistico Plose - Brixen Fine stagione (a 21 Km), il comprensorio sciistico Pozza di Fassa - Aloch - Buffaure Fine stagione (a 25 Km), il comprensorio sciistico Misurina Fine stagione (a 27 Km), il comprensorio sciistico Alpe di Siusi - Seiser Alm Fine stagione (a 27 Km), il comprensorio sciistico Vigo di Fassa Fine stagione (a 28 Km), il comprensorio sciistico Passo Lavaze - Oclini Fine stagione (a 28 Km), il comprensorio sciistico Falcade - Passo San Pellegrino Fine stagione (a 28 Km), il comprensorio sciistico San Vito di Cadore Fine stagione (a 29 Km), il comprensorio sciistico Ski Civetta Fine stagione (a 29 Km) e il comprensorio sciistico Gitschberg - Valles - Jochtal Fine stagione (a 29 Km).

Per le nevicate previste e l'innevamento delle piste consultate:
» il Bollettino neve Alta Badia .
» il Bollettino neve San Vigilio di Marebbe.
» il Bollettino neve Val Gardena - Groden.
» il Bollettino neve Plan de Corones - Kronplatz.
» il Bollettino neve Arabba Marmolada.
» il Bollettino neve Canazei - Belvedere - Passo Pordoi.
» il Bollettino neve Passo Fedaia - Marmolada.
» il Bollettino neve Alba - Ciampac.
» il Bollettino neve Campitello di Fassa - Col Rodella - Sellajoch.
» il Bollettino neve Ciampac - Buffaure.
» il Bollettino neve Plose - Brixen.
» il Bollettino neve Pozza di Fassa - Aloch - Buffaure.
» il Bollettino neve Misurina.
» il Bollettino neve Alpe di Siusi - Seiser Alm.
» il Bollettino neve Vigo di Fassa.
» il Bollettino neve Passo Lavaze - Oclini.
» il Bollettino neve Falcade - Passo San Pellegrino.
» il Bollettino neve San Vito di Cadore.
» il Bollettino neve Ski Civetta.
» il Bollettino neve Gitschberg - Valles - Jochtal.
... Pagina 2/2 ...
Quando l’inverno cede il passo alla stagione più mite il paesaggio intorno a Badia cambia, e diventa perfetto per le passeggiate, le pedalate in mountain bike e le escursioni a cavallo. Il comune può essere visitato a piedi, preparandosi a camminare di paese in paese, alla scoperta delle diverse frazioni: Pedraces si trova ai piedi del Sasso Santa Croce e del Gardenazza, a 1350 metri di altitudine, ed è il villaggio più grande della valle; San Leonardo è a pochi passi e si sta affermando di anno in anno una bella meta di villeggiatura; La Villa è rinomata da sciatori e snowboarder e San Cassiano, oltre agli accessi alle piste, ospita la stazione meteorologica di Badia San Cassiano. Una curiosità per i più romantici: a Pedraces si può ammirare particolarmente bene il fenomeno della cosiddetta ‘enrosadira’, ovvero il tramontare del sole che tinge di rosa tutto il paese.
Tra le architetture più interessanti della zona ci sono il Santuario di Santa Croce sopra Badia, il Castel Colz a La Villa e la Chiesa di San Leonardo.

Molte sono le occasioni di festa e gli eventi che si organizzano a Badia nell’arco dell’anno, tanto in estate quanto in inverno. Gli amanti delle pedalate in mezzo ai boschi apprezzeranno il Sella Ronda Bike Day, che si ripete a luglio e settembre e prevede l’apertura ai soli ciclisti dei passi dolomitici Gardena, Sella, Pordoi e Campolongo. In inverno invece è la volta della già citata Coppa del Mondo di sci sulla pista Gran Risa.

Per arrivare a Badia si possono valutare diverse opzioni. Chi sceglie di prendere l’auto deve percorrere l’autostrada A22 del Brennero fino all’uscita di Varna-Bressanone, proseguire sulla SS 49 della Val Pusteria fino all’incrocio di San Lorenzo, prendere la SS 244 della Val Badia e seguire le indicazioni fino alla meta. Le stazioni ferroviarie più vicine sono quelle di Brunico, Bressanone e Bolzano, rispettivamente a 38, 70 e 72 km di distanza, mentre gli aeroporti più vicini sono quelli di Bolzano e Innsbruck (Austria), a 100 e 150 km di distanza.

A destinazione si viene accolti da un clima tipicamente alpino, con inverni rigidi e nevosi e estati dolci, mai troppo calde o afose. Le temperature medie di gennaio, il mese più freddo, variano tra una minima di -5°C e una massima di 6°C, mentre in luglio e agosto passano dai 15°C ai 29°C. Le precipitazioni toccano il picco massimo in primavera e maggio, con una media di 10 giorni di maltempo, è il mese più piovoso dell’anno.
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close