Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Isola di Mauritius

Le spiagge pił belle dell'isola di Mauritius (Maurizio)

Pagina 1/2

Se avete in programma un viaggio a Mauritius, segnate sulla carta le spiagge più belle dell'isola: sono così tante, così affascinanti e così diverse tra loro, che sarebbe un peccato non inserirle tra le tappe privilegiate di un tour. Non serve essere dei pigri, irremovibili estimatori dell'ombrellone: certo gli amanti della tintarella troveranno le classiche baie sabbiose che invitano al relax totale, ma anche gli avventurieri avranno di che godere, tra scogliere sublimi e isolotti schiaffeggiati dall'oceano.

Pereybere: la baia sulla costa nord dell’isola, tra Grand Baie e Cap Malheureux., è conosciuta per le acque limpide ed è sicuramente uno dei luoghi più seducenti e famosi di Mauritius. Se non ci si vuole allontanare troppo, magari perché si è in vacanza con la famiglia e i bambini, si può scegliere la spiaggia del paese: la sabbia fine, l'acqua bassa e la vicinanza della barriera corallina creano una magnifica piscina naturale. Questa spiaggia è frequentata da molti turisti europei ma anche dagli abitanti locali, quali creoli, cinesi e indiani. Motivo in più per sceglierla sono i costi degli alloggi, mediamente più bassi di quelli di Grand Baie. Da Pereybere sono facilmente raggiungibili la capitale Port Louis, la raffinata cittadina di Grand Baie e l'isola dei cervi, Ile aux Cerfs. Inoltre nelle vicinanze del paese vi sono grandi magazzini, dove è possibile acquistare riviste e ogni genere di merce a prezzi davvero convenienti, tra cui prodotti italiani quali pasta, formaggi e salumi.

Tombeau o “Tomb bay”: questa baia nella parte settentrionale dell'isola prende il nome dalle tante barche che vi affondarono, ma di cui sono andate perse le tracce. Le sue spiagge, protette da alte scogliere, sono in genere poco affollate per la mancanza di strutture di ristorazione. Se amate la quiete è l'ideale, e se preferite una soluzione più "civilizzata" vi basterà proseguire verso Grand Baie, dove si incontrano locali costieri, ristoranti e strutture per gli sport d'acqua.

Grand Baie: è considerata la St-Tropez delle Mauritius ed è il paradiso degli sport d’acqua, come vela, windsurf, sci nautico e pesca in alto mare. La città offre inoltre una vasta gamma di negozi, ristoranti e night-club. Da qui è anche possibile effettuare escursioni in elicottero.

Flic en Flac: un nome buffo che imita il suono dei piedi sulla battigia, ma soprattutto un delizioso villaggio di pescatori situato lungo la costa occidentale di Mauritius. La spiaggia di sabbia bianca, lunga circa 3 km, è molto frequentata nei fine settimana e nei giorni di festa, quando i turisti di uniscono ai numerosi mauriziani, ma conserva la sua tranquillità nei giorni feriali. Gli appassionati di immersioni non devono perdere la magnifica “cattedrale”, l'architettura rocciosa sommersa tra i 20 e i 27 m di profondità: qui vi aspettano pesci scoiattoli, pesci soldato, pesci gatto, aragoste e tantissimi altri abitanti del mare.
Chi invece vive con la macchina fotografica al collo apprezzerà il vicino Lago Tamarin con i suoi delfini e le sue razze. Proprio a Tamarin, piccolo villaggio a vocazione turistica, in luglio e agosto c'è un'invasione di surfisti, attirati dalle sue onde di fama mondiale.
Il villaggio di Flic en Flac dispone di ogni comodità: banche, farmacia, medico, casinò e ristoranti, che offrono anche piatti da asporto. Dista meno di un'ora dall'aeroporto, 30 minuti da Port-Louis (la capitale), da Curapipe e da Chamarel, famosa per le sue cascate e per le sue terre di sette colori. Nei dintorni sorgono la Pianura Champagne e la sua foresta quasi vergine, le Gole del Fiume Nero, la penisola di Le Morne Brabant , l'Ile aux Bénitiers, le splendide montagne di Tamarin e il Casela Bird Park, un parco ornitologico con 2.000 specie di uccelli dove è possibile effettuare escursioni in jeep o a cavallo.

... Pagina 2/2 ... Blue Bay: situata nella costa sud-orientale, a pochi km da Mahébourg, è una spiaggia semicircolare impreziosita da palme, ed è tra le più amate di Mauritius per la sua sabbia candida e le sue acque trasparenti. Anch’essa è tra i luoghi migliori per praticare windsurf e vela.

Belle Mare: una lunga spiaggia di sabbia bianca orlata di vegetazione lussureggiante, sul litorale centro orientale dell’isola, collocata alla fine di un lungo tragitto costiero percorribile in autobus. Il punto migliore per apprezzare questa spiaggia è la torre panoramica, a breve distanza, che ha sostituito una vecchia fornace. In questo tratto di costa sorgono due hotel prestigiosi, il Prince Maurice e, appunto, il Belle Mare Plage, che dispongono di due campi da golf a 18 buche.

Les Roches Noires: la roccia nera, come suggerisce il nome, caratterizza questa spiaggia orientale di Mauritius e contrasta con il turchese brillante del mare. La felice posizione fa sì che la costa sia sempre sfiorata da dolci venti provenienti da est, che ne rinfrescano l’aria anche nei periodi più torridi. La pesca dà grandi soddisfazioni e le spiagge, che si estendono fino all'area turistica di Poste Lafayette, invitano a passeggiare. Camminando si incontra la laguna dell'Hermitage, con la sua sabbia chiara e soffice mista a frammenti di corallo, luogo adatto per famiglie con bambini grazie alla barriera corallina che assicura acqua bassa e calma. Alle spalle della baia c'è un boschetto di "Filaos", pianta tipica dei tropici, simile al pino ma dal legno molto più duro.

Le Morne: dominata dall'omonima montagna protetta dall'UNESCO, collocata a sud dell’isola, questa spiaggia è ideale per lunghi bagni di sole e infinite passeggiate sulla battigia. La zona è perfetta per gli amanti del surf, ma la sera, al calar del sole, l'atmosfera si fa romantica e i danzatori mauriziani, accompagnati da canti sensuali, si scatenano a suon di tamburi intorno al fuoco acceso. Per una visuale suggestiva su Le Morne potete addentrarvi nell'entroterra e concedervi un pranzo al ristorante Le Varangue sur Morne (http://acoeurbois.com): dalla veranda, tra un boccone e l'altro, ammirerete la sagoma del monte sulla destra, la vegetazione selvaggia e una striscia brillante di oceano.

Tamarin: soprannominata baia dei molluschi, lambita da acque cristalline, anche questa spiaggia è ideale per chi ama il surf. Nel Lago omonimo non perdetevi il bagno con le razze e i delfini, pronti a giocare con chiunque si presti a qualche scherzo.


loading...
close