Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Mahebourg

Mahébourg e Blue Bay, paradiso nel sud di Mauritius

Pagina 1/2

Situata lungo la costa meridionale di Mauritius, Mahébourg ha una storia appassionante alle spalle, che affonda le radici all'inizio dell'Ottocento e la vede testimone di una grande battaglia navale tra inglesi e francesi durante l'impero Napoleonico.
Ora Mahebourg è una località turistica celebre per le splendide spiagge, prima fra tutte la Blue Bay, un angolo di paradiso protetto dalla barriera corallina, chiazzato di bagliori turchesi.

Arrivare a Mahébourg è semplice: la località dista pochi minuti dall'aeroporto internazionale di Plaisance, e la pista d'atterraggio è ad appena 1,5 km da Blue Bay, a sud della città. Mahèbourg è incastonata lungo il litorale, in corrispondenza della foce del fiume La Chaux, poco più a sud della bocca del fiume des Creoles.
Proprio la sua posizione strategica, con un approdo sicuro, in origine aveva garantito lo sviluppo commerciale di un grande porto, poi caduto in declino con lo sviluppo di Port Louis, divenuta capitale. Ma ora, grazie all'industria turistica, Mahébourg ha ripreso a crescere e offre ai turisti la possibilità di frequentare alcune delle più belle spiagge dell'Oceano Indiano.

In città vale la pena di visitare il Musée d'Histoire Nationale, anche solo per l'architettura che lo ospita, chiamata "Chateaux Robillard". Interessante anche il mercato centrale dei prodotti mauriziani, profumati e coloratissimi, e la Grande Halle, il mercato dell'abbigliamento dove fare dell'ottimo shopping ogni lunedì.

Nei dintorni, 2 km a sud di Mahébourg, c'è la spiaggia di Le Preskil, di fronte all'incontaminata Ile aux Aigrettes, dalla forma quasi circolare, completamente tappezzata di vegetazione e avvolta in acque cristalline. Il resort è dotata di un'ampia spiaggia dalle sabbie candide, lunga 350 m e profonda una cinquantina di metri.
... Pagina 2/2 ...
Spostandosi ancora più a sud, oltre l'ingresso alla baia di Mahébourg, il litorale disegna un'altra spiaggia di 2,5 km, non molto profonda ma lambita da acque trasparenti che invitano a fare un bagno. La strada è alle spalle della spiaggia, un centinaio di metri nell'entroterra, e su di essa si susseguono ville e appartamenti, anche in affitto, oltre a qualche resort come quello di Le Guerlande.

La strada prosegue dritta fino a Blue Bay, le cui acque, profonde al centro del golfo, ricordano un grande occhio blu circondato dal turchese luminosissimo delle acque basse lagunari.
Il successo turistico di Blue Bay è in ascesa: il paesaggio è un capolavoro, ed è impossibile sbagliare una fotografia con dei colori così contrastati e una luce tanto brillante. Davanti all'ingresso della Blue Bay si trova la Isle de Deux Cocos (da non confondere con la Ile aux Cocos dell'Isola Rodrigues!) abbracciata dalla laguna, mentre al largo il profilo spumeggiante dell'Oceano Indiano si infrange vigoroso contro la barriera corallina. Ovviamente è il regno dello snorkeling e delle immersioni, ma anche le escursioni in kayak godono di un certo successo.

Tra i resort e gli hotel più validi della Blue Bay c'è la sistemazione super lussuosa di Le Shandrani, situata in una zona appartata lungo la parte più occidentale della baia. Nell'hotel a 5 stelle l'all inclusive sposa il lusso estremo, e 330 camere vi attendono insieme al personale, pronto a coccolarvi. A sud di le Shandrani la spiaggia diventa selvaggia, indomabile e splendida, il fronte del reef si avvicina a riva e quasi la sfiora presso le rocce di La Cambuse, dove molti si recano a pescare.
close