Cerca Hotel al miglior prezzo

Argentière (Chamonix), vacanze sulla neve della Francia

Argentiere, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

  • Sciare ghiacciaio Argentière
Chi pensa che di bianco ce ne sia solo uno, dovrebbe osservare la montagna innevata con più curiosità. In inverno ad Argentiere, frazione del comune francese di Chamonix, si scoprono bagliori di cui non si sospettava l’esistenza: distese immacolate che sembrano lenzuola di seta, fiocchi di panna montata sulle cime degli alberi, batuffoli vaporosi dove la neve è ancora fresca e scintillii argentati quando le temperature sono così basse da regalare qualche cristallo ghiacciato. È luminosissima Argentière d’inverno, piccolo paradiso sciistico dell’Alta Savoia, nella regione del Rodano-Alpi.

Nel comune di Chamonix - Mont Blanc, spesso chiamato semplicemente Chamonix, vivono quasi 10 mila abitanti, mentre Argentière costituisce il regno degli sport invernali e accoglie una mescolanza vivace di locali e turisti. Il comprensorio dei Grands Montets, infatti, è famoso in tutto il mondo per il suo reticolo appassionante di piste, benché non siano da meno le escursioni estive lungo il Giro del Monte Bianco.

Per passare dal centro savoiardo alla frazione sciistica bisogna percorrere circa 7 km di strada affascinante, sino a raggiungere l’imboccatura della valle di Chamonix. Collegato da una strada alla Svizzera, tramite il passo sopra al Col des Montets, e a Martigny mediante il passo del Col de la Forclaz, il villaggio è situato sul percorso magnifico e panoramico del Mont Blanc Express, la ferrovia che va da St. Gervais/Le Fayet a Chamonix, Argentière e Vallorcine, passando attraverso Finhaut prima di raggiungere il capolinea a Martigny.

Il ghiacciaio di Argentiere riluce sotto il sole nella parte sud-orientale del paese, confinante a nord-est con l’Aiguille du Chardonnet, l’Aiguille d’Argentière e la Tour Noir, e a sud-ovest con l’Aiguille Verte, Les Droites e Les Courtes: quest’area è conosciuta come ‘bacino di Argentière’. A breve distanza si snodano le piste per lo sci, lo snowboard, e i tracciati da battere con le ciaspole per tutta la stagione invernale, generalmente dalla metà di dicembre agli inizi di marzo, ideali per chi cerca un’esperienza montana mozzafiato. Ma anche i mesi più miti, da giugno a settembre, possono regalare emozioni uniche, seppur diverse: non ci saranno i bagliori lunari delle discese innevate, ma non mancano i verdi intensi o delicati di boschi e prati, da esplorare a piedi, in mountain bike o a cavallo.

Insomma, tutte le stagioni dell’anno strizzano l’occhio alla bella Argentière, che può contare su un inverno carico di neve e un’estate frizzante, mite, perfetta per le avventure all’aperto. Le temperature medie di gennaio, il mese più freddo, vanno da una minima di -2°C a una massima di 4°C, mentre in luglio e agosto vanno dai 15°C ai 25°C. Le precipitazioni sono sempre abbastanza diffuse: pioggia o neve, a seconda della stagione, si presentano mediamente per 8-10 giorni al mese.

Per raggiungere la stazione sciistica si prende la teleferica nel cuore di Argentière: ad alta quota, sino a un massimo di 3295 metri, si scoprono discese adrenaliniche e percorsi rilassanti, zone panoramiche e sfide emozionanti. In totale il comprensorio è servito da una funivia, una cabinovia, cinque seggiovie e alcuni skilifts. Le piste segnalate arrivano ai 150 km ma non mancano i fuoripista, per gli amanti del brivido davvero esperti.

Data la posizione strategica accanto ad altre zone sciistiche, la Valle Blanche, il Domaine de Balme e Brevent/Flegere, Argentière può contare su un efficiente servizio di autobus e navette, che più volte al giorno uniscono tra loro le località e trasportano gli sportivi dalle piste ai propri alloggi.
Inoltre non è difficile raggiungere Argentière, qualunque mezzo di trasporto si scelga per il proprio viaggio. Chi vola può atterrare all’aeroporto internazionale di Ginevra, a 88 km circa, ma anche all’aeroporto di Annecy, a 90 km, o a quello di Lione a 220 km.
In auto, ad esempio da Milano, si prende la A4 Capriate San Gervasio verso Aosta, Gran San Bernardo, Monte Bianco, quindi si imboccano la A5 e la A25 per entrare in Francia verso il Tunnel del Monte Bianco. Una volta in Francia si seguono le indicazioni per Chamonix, comodamente raggiungibile tramite la N205 e la N506.
Infine, se optate per il treno, potete servirvi della linea St.Gervais/Le Fayet-Vallorcine – Martigny, scendendo alla stazione di Chamonix.

Giunti alla meta, tuttavia, sarebbe un peccato concentrarsi esclusivamente sull’offerta sciistica di Argentière: il comune di Chamonix offre tante altre bellezze e propone un calendario ricco di eventi, a partire dalle Semaines Musicales du Mont-Blanc sino al Festival des Sciences.
  •  

 Pubblicato da - 13 Gennaio 2011 - © Riproduzione vietata

News più lette

close