Foto 12 di 23

I siti archeologici pių belli del mondo

5 Vota   

Machu Picchu, Peru
Montagne colossali e un profondo silenzio avvolgono Machu Picchu, spesso insieme a una coltre di nebbia che impedisce di vedere il famoso sito archeologico peruviano anche dalla sottostante Valle di Urubamba. Poi, superato il limite superiore della foschia, si risorge a pochi passi dal cielo e si scopre la magica cittadella Inca, incastonata tra speroni di roccia vertiginosi a oltre 2.350 m di quota. Il Parco Archeologico di Machu Picchu, detto anche Santuario Storico, sorge 112 km a nord-est di Cuzco e comprende una parte agricola e una urbana. Tutta la superficie è stata dichiarata area protetta ed è Patrimonio dell’UNESCO per gli importanti resti archeologici ma anche per le singolari formazioni rocciose, la fauna e la flora eccezionali. Non sappiamo con certezza se si trattasse di un luogo di culto o di una stazione speciale per comunicare con il cielo, e nel tempo i programmi televisivi si sono sprecati ad avanzare ipotesi circa la sua funzione: anche questo è il bello di Machu Picchu, antico capolavoro vegliato dalla cima del Salkantay (6.271 m), immerso in una natura lussureggiante e circondato di mistero. Gli Inca costruirono il tutto a metà del XV secolo, quando ancora non conoscevano la ruota e non avevano alcun sistema di scrittura: ecco perché è così difficile capire come abbiano realizzato un’impresa così grandiosa e perché lo abbiano fatto.

Da Cuzco si può raggiungere Aguas Calientes in treno in 4 ore circa, per poi continuare fino al sito archeologico in minibus o a piedi in 1 ora e mezza. La visita è a pagamento. - © Anton_Ivanov / Shutterstock.com