Foto 1 di 18

Dallas, dall'ereditą Western al moderno sviluppo urbano

5 Vota   

1° immagine: Credit Justin Treven

Dallas affonda le sue radici nei giorni dei pionieri ed ha piena consapevolezza della propria eredità western. Nel centro della città, il monumento di bronzo più grande negli Stati Uniti indica il punto preciso dove passava la Shawnee Trail Drive negli anni ‘50 del 1800. Oggi, turisti da tutto il mondo visitano Pioneer Plaza immaginandosi cowboy che galoppano lungo quei percorsi, come accadeva un tempo. Poco lontano, il distretto storico del divertimento, West End, attira folle di turisti che passeggiano tra i magazzini di mattoni convertiti in negozi, come il leggendario Wild Bill’s Western Store. Per rivivere il passato, il luogo ideale è il Gilley’s Dallas, il miglior locale di intrattenimento e musica country texana di Dallas, dove i turisti più coraggiosi possono cavalcare il toro meccanico, apparso nel film “Urban Cowboy”, per vivere i loro otto secondi di gloria.

Tra i luoghi che più manifestano lo sviluppo urbano e che attira il maggior numero di visitatori è il Dallas Arts District, il quartiere artistico più grande degli Stati Uniti. Cinque edifici di carattere culturale sono stati progettati da architetti vincitori del premio Pritzker e l’area, che si estende per 19 isolati, cattura immediatamente l’attenzione e l’interesse dei viaggiatori internazionali che arrivano qui ogni giorno. Le attrazioni principali comprendono il Dallas Museum of Art — sede dell’esposizione “Tutankhamun and the Golden Age of the Pharaohs” fino al 17 maggio 2009, per cui sono previsti circa un milione di visitatori; il Nasher Sculpture Center — che festeggia cinque anni di attività come una delle poche istituzioni al mondo dedicata all’esposizione, studio e conservazione delle opere d’arte moderna; la Crow Collection of Asian Art; il Morton H. Meyerson Symphony Center - sede della Dallas Symphony Orchestra con il nuovo direttore d’orchestra Jaap van Zweden; e il Dallas Center for the Performing Arts - che aprirà nell’ottobre 2009. Inoltre, il Meadows Museum at Southern Methodist University ospita la più grande mostra di arte spagnola al di fuori della Spagna.

Considerata la migliore città per lo shopping del Southwest, Dallas vanta numerose aperture di nuovi negozi e centri commerciali completamente rinnovati. Dallas ospita il primo shopping centre degli Stati Uniti, Highland Park Village, e per questo è considerata come una delle prime destinazioni per lo shopping. Dallas offre luoghi unici come il NorthPark Center — il complesso commerciale più grande nel Texas settentrionale, con 235 negozi e ristoranti e molti altri in costruzione — Victory Park, West Village, Mockingbird Station e Galleria Dallas, quest’ultima recentemente rinnovata, nominata da USA Today tra i “10 luoghi ideali per spendere tutto in un posto solo”, con una pista di pattinaggio e nuovi negozi dedicati ai bambini. Molti turisti internazionali si recano a Dallas per lo shopping negli outlet di Allen, Grapevine e Hillsboro, dove si possono trovare le firme più famose a prezzi scontati. Come ulteriore incentivo per i turisti internazionali, la città offre acquisti tax-free.

Gli appassionati dello sport possono assistere alle partite delle cinque squadre professioniste di Dallas, una delle poche città degli Stati Uniti ad ospitare tutti i cinque sport ufficiali: i Dallas Mavericks (NBA), i Dallas Stars (NHL), i Texas Rangers (MLB), FC Dallas (MLS) e i famosi Dallas Cowboys (NFL). Per i golfisti, il Texas è il luogo ideale grazie al clima mite e piacevole che caratterizza tutto l’anno. Con oltre 200 campi e alcuni dei migliori fairway del paese, Dallas è stata recentemente votata quarta nella classifica “Best Golf Cities in America” da Golf Magazine.

Dallas vanta ottimi collegamenti internazionali: l’aeroporto DFW International, il terzo al mondo per trafficato aereo, offre comodi voli diretti da e per Heathrow operati da American Airlines e British Airways; inoltre sono disponibili voli diretti da e per Amsterdam (KLM), Madrid (dal 1 maggio 2009 con American Airlines), Parigi (American Airlines) e Francoforte (American Airlines e Lufthansa). “Qualunque sia la città di provenienza, i visitatori si sentono subito come a casa propria quando arrivano a Dallas,” commenta Philip Jones. “Grazie alla tipica ospitalità del Sud e grazie alle numerose attrazioni offerte dalla città, i viaggiatori internazionali capiscono subito perchè Dallas è una delle destinazioni leader del mondo.”