Cerca Hotel al miglior prezzo

Champery, settimana bianca sugli sci in val d'Illenz, Svizzera

Champéry è un comune di poco meno di 1.200 abitanti situato nel cuore del Canton Vallese, in Svizzera. La cittadina sorge ad un’altitudine di 1.064 metri e rappresenta una stazione sciistica rinomata che attira turisti non solo dalla Svizzera, ma anche dalla Francia e dall'Italia.

Uno dei motivi che spinge migliaia di persone ogni anno a trascorrere le proprie vacanze a Champéry è la ricchezza ed il valore del panorama paesaggistico, che annovera montagne di altezza ben superiore ai 3.000 metri che guardano lungo la Val d’Illenz, formata dal fiume Vièze. Questo è il paradiso non solo per gli sciatori, ma anche per gli appassionati di sport in generale e per coloro che amano semplicemente riposarsi a stretto contatto con la natura.

Dal 1857, anno di inaugurazione del suo primo albergo, Champéry è un punto di riferimento per il turismo invernale in Svizzera. Il merito di questa località, che intreccia spesso il suo destino a quello della vicina Les Crosets, è sempre stato quello di sapersi rinnovare, proponendo al turista un’offerta ricca e variegata sia in inverno che in estate, agevolata dall'efficienza delle infrastrutture legate ai trasporti e dalla sua favorevole collocazione, che la rende facilmente accessibile.

Cosa fare a Champéry

Le piste da sci a poca distanza dal piccolo villaggio sono in generale mediamente impegnative, anche se ci sono buone opportunità per lanciarsi in qualche esilarante fuoripista. Se ci si vuole cimentare con tracciati più ripidi conviene recarsi al comprensorio delle Portes du Soleil, un’enorme distesa di montagne, ghiaccio e neve che si estende per circa 400 km² tra Svizzera e Francia; alcune delle 266 piste da discesa sconfinano infatti in territorio francese, regalando un’ulteriore emozione agli sciatori.

A fondovalle si snodano i tanti anelli da fondo, molti dei quali offrono viste spettacolari attraversando boschi di conifere e lambendo fiumi ghiacciati, mentre per gli appassionati di snowboard il punto di riferimento è lo snow park di Champery-Les Crosets, dove ogni anno vengono organizzati anche parecchi eventi. Croix de Culet (1.963 metri s.l.m.) offre una veduta a volo d’uccello della vicina catena montuosa dei Dents du Midi, ricoperti da una spessa coltre di neve da novembre ai primi giorni di maggio. Questo punto panoramico si raggiunge con una breve passeggiata dalla stazione superiore della funivia di Planachaux. La vicina Morgins è anch’essa una stazione sciistica relativamente economica e poco affollata.

Con l’arrivo della bella stagione l’attrattiva principale diventano le escursioni, il modo migliore per imparare a conoscere le splendide montagne della zona e con loro la fauna e la flora locale. Molti tracciati sono riservati alle mountain-bike, anche se la maggior parte è destinata esclusivamente alle gite a piedi o tutt’al più con le racchette da neve in inverno.
I sentieri più lunghi delle Portes du Soleil sconfinano in Francia, mentre quelli più brevi nei pressi del centro di Champéry non sono in generale troppo complessi. Tra le escursioni più suggestive spicca quella che conduce alle cascate del Tiere, ai piedi dei Dents du Midi. In alternativa alle camminate in montagna si potranno praticare molti altri sport, dall’equitazione al canottaggio, dal tennis al nuoto, mentre chi proprio non ha intenzione di muovere neanche un muscolo potrà stendersi sull’erba all’ombra di una quercia ad ascoltare il cinguettio degli uccellini.

Clima

Il clima è alpino, rigido in inverno e mite d’estate, anche se vi sono delle sostanziali differenze tra il paese e le pendici delle montagne. L’altitudine relativamente bassa del centro fa si che qui la neve si sciolga leggermente prima rispetto ad altre località più “alte”, fenomeno che comunque non si verifica sulle piste, tutte situate ad altitudini maggiori.
D’estate in città si registrano massime molto gradevoli, con valori di poco inferiori ai 30°C, e minime intorno ai 13-14°C che consigliano di portare sempre con sé un maglioncino o una giacca.

Come arrivare a Champéry

Per quanto riguarda i trasporti, Champéry è situata sulla linea ferroviaria Chemin de fer Aigle-Ollon Monthey-Champéry (AOMC), ed è per questo molto comoda da raggiungere in treno da Ginevra, Berna e Basilea.
Se partite dalla Francia, superato il confine all’altezza di Morgins, non vi resteranno che pochi chilometri di auto per giungere a destinazione, mentre dall’Italia, una volta giunti ad Aosta, sono all’incirca 115 i chilometri ancora da percorrere sulla SS27 via Traforo del Gran San Bernardo/T2. Dalla A9, si prende poi l'uscita 18 (St-Triphon) e si seguono le indicazioni per Champéry.
  •  
close