Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Irlanda

Irlanda: clima, temperature, precipitazioni e quando andare

Pagina 1/2

Irlanda la seconda isola dell'arcipelago britannico per estensione misura circa 84.000 kmq, 70.000 dei quali costituiscono la Repubblica dell'Eire. L'Ulster, appartenente al Regno Unito, geograficamente appartiene al nord-est dell'isola. Malgrado la latitudine alquanto elevata il clima irlandese è fondamentalmente mite, tipico comunque delle isole, con una forte azione termoregolatrice del mare, e con una posizione geografica per la quale è spesso investita dai venti occidentali oceanici, tiepidi per l'elevata temperatura di superficie delle acque oceaniche, riscaldate anche dalla Corrente del Golfo.

Il clima irlandese è pertanto di tipo temperato oceanico, con precipitazioni distribuite in tutti i mesi dell'anno ma con un massimo nella stagione autunnale e nella prima fase dell'inverno, più consistenti sul lato occidentale e in particolare sui rilievi esposti ai venti occidentali nel Donegal, nel Connemara e nel Kerry, dove gli accumuli piovosi vengono accentuati dall'effetto orografico (stau) e possono raggiungere o superare i 2000 mm/anno.

Su tutte le coste occidentali le precipitazioni superano in genere i 1000 mm/anno, raggiungendo i 1300/1400 mm circa sulle penisole di Dingle, Iveragh e Beara, a causa della maggiore altezza e complessità dei monti che hanno alle spalle. Nell'interno le precipitazioni sono generalmente più scarse, ma comunque comprese tra 800 e 1000 mm/anno. Sulla costa orientale gli accumuli annui sono quantificabili in circa 750/800 mm/anno; con variazioni del regime pluviometrico che vedono un massimo primario nel periodo ottobre-dicembre ed un massimo secondario in agosto.

In merito alle temperature stagionali si ha un inverno più dolce sulle coste sud e sud-ovest; nelle penisole di Beara, Iveragh e Dingle. In queste zone costiere la temperatura media di gennaio è intorno ai 6°-7°C e le gelate sui versanti esposti a sud, grazie al riparo offerto dai rilievi e il respiro tiepido del mare, sono assai rare.

Nell'interno la situazione è invece diversa; infatti la temperatura media di gennaio scende di 1°-2°C e inoltre aumenta l'escursione termica giornaliera, pertanto nelle notti serene le gelate sono frequenti, anche se generalmente deboli (raramente si scende oltre i 3-4 gradi sottozero).

La costa orientale è diversa da quella occidentale anche sotto il profilo termico . I venti atlantici giungono attenuati e quindi è minore l'effetto della Corrente del Golfo, mentre la collocazione più orientale rende questa costa più esposta, saltuariamente, ai venti freddi da est/nordest. Le temperature sono quindi, in gennaio, più basse di circa 1°C rispetto al comparto occidentale e simili quindi a quelle dell'interno, rispetto al quale è però minore l'escursione termica giornaliera e quella stagionale.

Anche in estate le temperature sono piuttosto uniformi, ma i ruoli sostanzialmente si invertono: i venti atlantici e la maggiore copertura nuvolosa mantengono i valori termici leggermente inferiori ad ovest dove le temperature di luglio sono in alcune località superiori di soli 8°/9°C rispetto a quelle di gennaio. Ad ovest inoltre, anche nelle non frequenti configurazioni estive di alta pressione e tempo stabile, il mare più freddo porta alla formazione di nebbie avvettive che al mattino si sollevano dando luogo a strati che si dissolvono solo in tarda mattinata Per tutti questi motivi è ben difficile che si superino, come valori massimi, i 24° sulle coste e i 26°C nell'interno.

Il vento soffia spesso in modo assai sostenuto, in genere proveniente da ovest o sud-ovest, intervallato sovente da incursioni da nord-ovest anche violente, specie sulle coste occidentali. Statisticamente il periodo più ventoso è quello da ottobre a dicembre ma violente mareggiate possono aver luogo in qualunque periodo dell'anno, specie sul lato occidentale.

Di seguito evidenziamo alcune particolarità climatologiche di qualche località rappresentativa:

Dublino (costa orientale)
Temperature massime medie: si va dai 7.4°C di febbraio ai 18.2°C di luglio.
Temperature minine medie: oscillano tra 2.3°C circa di gennaio e 11.7°C di luglio.
I valori minimi possono raramente scendere in inverno, sotto -10.0°C (record storico -15.6°C), mentre durante le più intense ondate di caldo si oltrepassano talora i 30°C nonostante la vicinanza dell’oceano (record 30.6°C)
Precipitazione media annua: 742.0 mm, con massimi in agosto (77.2 mm in 12 gg) e ottobre (72.8 mm in 12 gg); mesi più secchi aprile (48.8 mm, in 10 gg); febbraio (50.7 mm, in 10 gg); marzo (52.2 mm in 12 gg), in pratica il periodo di fine inverno/primavera. In ogni caso per tutto l'anno permane alquanto elevato il numero medio mensile di giorni piovosi, che raramente scende sotto la soglia dei 10 giorni.
... Pagina 2/2 ...
Cork (costa meridionale)
Temperature massime medie: si va dai 7.8°C di gennaio ai 19.2°C di luglio.
Temperature minine medie: oscillano tra 3.1°C circa di gennaio e 11.2°C di luglio.
I valori minimi possono raramente scendere in inverno, su valori prossimi a -10.0°C (record storico -9.4°C), mentre durante le più intense ondate di caldo si sfiorano talora i 30°C nonostante la vicinanza dell’oceano (record 29.4°C)
Precipitazione media annua: 1080.0 mm, con massimi in dicembre (127.2 mm in 15 gg) e gennaio (125.8 mm in 16 gg); mesi più secchi giugno (61.8 mm, in 10 gg); aprile (66.7 mm, in 10 gg); luglio (67.2 mm in 8 gg), in pratica il periodo di inizio estate e la fase centrale della primavera. Anche in questo caso per tutto l'anno risulta elevato il numero medio mensile di giorni piovosi, che raramente scende sotto la soglia dei 10 giorni (luglio).

Shannon (costa occidentale)
Temperature massime medie: si va dai 7.9°C di gennaio ai 19.4°C di luglio.
Temperature minine medie: oscillano tra 3.4°C circa di gennaio e 12.2°C di luglio.
I valori minimi possono raramente scendere in inverno oltre -10.0°C (record storico -11.9°C), mentre durante le più intense ondate di caldo si superano talora i 30°C nonostante la vicinanza dell’oceano (record 31.6°C)
Precipitazione media annua: 974.0 mm, con massimi in dicembre (108.2 mm in 16 gg) e gennaio (99.8 mm in 16 gg); mesi più secchi aprile (57.8 mm, in 11 gg); maggio (59.7 mm, in 13 gg); giugno (65.2 mm in 13 gg), in pratica il periodo di primavera ed inizio estate. Ancora una volta per tutto l'anno risulta elevato il numero medio mensile di giorni piovosi, che quasi mai scende sotto la soglia dei 10 giorni.

Kilkenny (area interna)
Temperature massime medie: si va dai 7.4°C di gennaio ai 19.8°C di luglio.
Temperature minine medie: oscillano tra 2.0°C circa di gennaio e 10.8°C di luglio.
I valori minimi possono raramente scendere in inverno oltre -10.0°C (record storico -14.0°C), mentre durante le più intense ondate di caldo si superano talora i 30°C (record 33.3°C)
Precipitazione media annua: 809.0 mm, con massimi in dicembre (89.2 mm in 13 gg) e gennaio (88.4 mm in 14 gg); mesi più secchi giugno (49.8 mm, in 10 gg); aprile (50.7 mm, in 10 gg); luglio (52.2 mm in 8 gg), vale a dire il periodo di inizio estate. Temporali di una certa intensità non sono infrequenti nella fase centrale dell'estate.

Cosa mettere in valigia
Il clima irlandese è assai variabile in un contesto generale di frequente piovosità, e quindi il classico abbigliamento a “cipolla” è quantomai indicato. Magliette, maglioni o felpe, giubbotto impermeabile e scarpe resistenti all’acqua, appaiono indispensabili, mentre un ombrello o un k-way devono essere sempre a portata di mano, anche quando in cielo ci sono poche nubi; i cambiamenti sono repentini. Attenzione anche all'elevata ventosità, quindi privilegiare indumenti a collo alto e proteggersi dalle raffiche con giacche o giubbotti che possano coprire gola e collo.

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close