Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Irlanda

L'Ovest d'Irlanda: cosa vedere da Letterkenny a Limerick

Pagina 1/2

Austere montagne, laghi lucenti, coste frastagliate,.. Benvenuto in paradiso. Sei nell'Ovest d'Irlanda, estremo drappo occidentale d'Europa proteso nell'oceano. Se ascolti bene, nel sibilo del vento che sferza la costa atlantica così come nel discreto gorgoglio dei fiume Shannon, sentirai chiaramente l'eco del passato... Prima dite l'hanno sentita poeti e pittori, vissuti nel solo intento di riuscire a esprimere tutta la bucolica magia di queste terre, catturata da secoli nei muretti a secco, tra i giunchi che danzano al vento, nelle torbiere avvolte nella nebbia, nelle statue che sfidano fiere le intemperie. Nella contea di Sligo c'è quella che è stata ribattezzata "la terra dì Yeats". Sul Lough Gill, ecco per esempio la Dooney Rock cantata dal poeta. Ma anche Lissadell House, la cascata di Glencar e Ben Bulben (la collina all'ombra della quale desiderava essere sepolto) riconducono al premio Nobel, le cui spoglie riposano poco lontano, nel cimitero di Drumdiff.

Le giornate qui nell'Ovest sono lunghe e intense. Quando il tempo è clemente (è lo è molto più spesso di quanto si creda!) si può concedersi un tuffo nell'Atlantico, oppure fare il verso alle foche poltrendo al sole. O ancora salpare alla volta delle pittoresche isole al largo della costa - Aran Islands, Tory Island, Clare Island, Inishbofin e Achill Island -, baluardi di natura e tradizione. Al tramonto, poi, da queste parti va a dormire solo il sole. Per gli irlandesi il divertimento comincia solo adesso: appuntamento al pub, con chiacchiere, buona compagnia, le immancabili storielle e fiumi di birra! Le Cliffs of Moher (Scogliere di Moher) sono una delle cartoline più belle e impressionanti d'Europa. Mentre gli alti marosi schiaffeggiano violentemente le imperturbabili scogliere a picco sull'Atlantico, milioni di uccelli marini volteggiano in cielo e paiono giocare con le creste bianche e gli zampilli del mare.

Sono nell'Ovest quattro dei grandi parchi nazionali irlandesi: Gienveagh (nel Donegal), Connemara (nel Galway), Owenduff (nel Mayo) e quello del Burren (nel Clare). Ognuno a suo modo e con specificità uniche, rappresentano l'orgoglio verde di questa porzione di isola. Una porzione bellissima, dagli scorci selvaggi, in cui si tuffa un cielo sempre diverso (il famoso cielo d'Irlanda!) e sì posa una luce sempre nuova. Immagini da film, nel vero senso della parola. E infatti qui, tra antiche rovine e villaggi sospesi nel tempo, la grande industria cinematografica ormai è di casa. Ciak, si gira! All'interno della tenuta di Strokestown Park House, favolosa dimora nella contea di Roscommon da poco restituita agli originari fasti settecenteschi, e più precisamente nelle antiche scuderie, ha sede I'Irish Famine Museum. Documenti originali raccontano gli stenti e la disperazione del Paese durante la grande carestia del 1845-1849. Fiori all'occhiello dei giardini di Birr Castle, nella contea di Offaly, sono la più antica siepe di bosso del mondo e una spettacolare fioritura di magnolie, tra le più sorprendenti d'Irlanda. C'è poi però anche io storico telescopio, costruito nel 1845 e fino al 1917 primo al mondo per dimensione. Con quello strumento, il suo possessore William Persons poté scrutare lo spazio ben oltre il limite fin li conosciuto.

A disegnare il profilo dolcemente ondulato del Leitrim sono anche le alture di Dartry, aspri corrugamenti calcarei dalle forme bizzarre, splendidi da esplorare a piedi, in sella alla mountain bike o con gli strumenti da orienteering. Il Galway è teatro di tre rassegne d'eccezione: il colto Arts Festival, il goloso Oyster Festiva! di Clarenbridge e le awincenti Galway Races. Le contee di Roscommon e Sligo, invece, sono patria della musica con spettacoli di danza, balli popolari aperti a tutti (ceilis), grandi suonate (fleadhs) e sfide a colpi di note. Sicuro di riuscire a tenere il ritmo?
... Pagina 2/2 ...
I patiti della pesca sanno che l'Irlanda è un paradiso per la game fishing. Il che significa calarsi nelle sue acque pescosissime, armati di stivaloni e attrezzatura, all'inseguimento di trote e salmoni. I laghi dell'Ovest sono trai più ricchi di lucci in tutta Europa, mentre al largo della costa occidentale si pratica con grande soddisfazione la pesca d'altura. Con una barca a noleggio, tu e i tuoi amici potrete muovervi in tutta sicurezza in queste acque che in passato inghiottirono diverse navi. I loro relitti sono oggi rifugio di anguille di mare, merlano nero e altre specie di profondità. Il modo migliore per apprezzare il leggendario verde d'Irlanda e le sue atmosfere d'altri tempi è prediligere il ritmo lento del fiume e navigare lungo il suo corso ampio e tranquillo. Durante la crociera potresti non incontrare nessuno, se non volpoche e cigni nascosti tra le canne. Mentre la barca procede piano vedrai la mole possente di King John's Castle delinearsi a Limerick, le case di Tipperary specchiarsi nel fiume e approderai infine nel Lough Derg, bellissimo lago attrezzato per il turismo e lo svago.

Se invece alle acque piatte dei fiume preferisci quelle impetuose, lungo la costa occidentale l'Atlantico regala alti cavalloni, da sempre un richiamo irresistibile per i surfisti. Più di 150 chilometri di litorale, da Rossnowlagh a Sud (nella contea di Donegal) fino a Easky a Nord (in quella di Sligo), offrono una sconfinata palestra blu dove cimentarsi con onde impegnative. I meno esperti è bene che optino però per le spiagge di Strandhill nei pressi di Sligo o Tullan Strand vicino a Bundoran, dove il surf si pratica con soddisfazione ma senza troppa adrenalina. Dal blu al verde, la sfida si sposta sul green. L'Ovest va giustamente fiero dei suoi campi da golf, trai migliori e più accreditati d'Irlanda. Gli intenditori conoscono bene il circuito di Lahinch, nel Clare, meravigliosamente affacciato sull'Atlantico. Questo capolavoro porta la firma geniale di Old Tom Morris, quattro volte campione britannico nell'Open. Poi c'è il campo di Dromoland Castle, dove una rigogliosa vegetazione spontanea fa da cornice a quello che è stato battezzato Il circuito dei Re. Reggono perfettamente il confronto, infine, le alte dune sabbiose del Doonbeg, nel Clare, e il percorso di Ballyliffin, nel Donegal, firmato da Nick Faldo.

L'Ovest d'Irlanda esce a testa alta da qualsiasi confronto con il resto dell'isola. In alcuni campi non ha addirittura concorrenti e vince in originalità. E' sua per esempio la paternità dei rinomati maglioni Aran e dei pony di razza Connemara. Questa fetta d'Irlanda può persino vantare un tipo di lago tutto suo: i turlough, affascinanti specchi d'acqua che compaiono e scompaiono a seconda delle piogge, sono un'esclusiva dell'Ovest. Insomma, non darti pena a fare programmi e itinerari: da queste parti puoi anche muoverti alla cieca e i tuoi occhi si spalancheranno comunque di fronte a meraviglie inattese. Il Turista vi segnala 10 cose assolutamente da non perdere, da Nord a Sud: Glenveagh National Park (contea di Donegal) strabilianti mostre interattive all'interno di un castello circondato da uno dei giardini più belli d'Irlanda. Céide Fields o Campi Céide (contea di Mayo) il sito risalente alla civiltà celtica più esteso al mondo. Croagh Patrick conosciuta anche come the Reek, o la montagna sacra degli Irlandesi (contea di Mayo) è un importante sito di pellegrinaggio legato alla vita del santo patrono dell'isola. Abbazia di Kylemore e i suoi giardini (contea di Galway) la proprietà comprende un giardino vittoriano con mura di cinta, l'abbazia restaurata e una chiesa gotica. Connemara National Park (contea di Galway) oltre 5.000 acri di torbiera, laghi e montagne. Crociere sul fiume Shannon, la rete di acque interne navigabile più lunga d'Irlanda. Le Isole Aran (contea di Galway) tre isole ricche di cultura e tradizioni irlandesi. Burren (contea di Clare) un altopiano di calcare che racchiude un paesaggio botanico unico. Le scogliere di Moher (contea di Clare) con un'altezza di 230 metri sopra al livello del mare, le scogliere offrono uno dei panorami più spettacolari d'Irlanda (vedi foto). Bunratty Castle (contea di Clare) un castello medievale e ben restaurato e un parco che ricreano la vita in un paesino d'Irlanda durante il 19° secolo. Fonte testi e foto Ireland Tourism
loading...
close