Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Irlanda

Sud dell'Irlanda: le contee ad ovest Cork e Kerry

Turisticamente parlando, il Sud è l'Irlanda per eccellenza, la porzione d'isola prediletta per le vacanze da irlandesi e stranieri, accolti con straordinario calore da oltre 250 anni. Sono qui i paesaggi più fotografati: Skelligs rock e la sua fauna, i famosi laghi di Killarney, le guglie dei Macgillycuddy's Reeks, le spiagge soleggiate della costa sud-orientale, Cork con il suo ii fascino marinaro... Scorci stupendi che hanno stregato milioni di viaggiatori. Nell'entroterra, ma ancora accarezzati da una brezza frizzante, ecco a sorpresa i pascoli e le paludi delle ondulate contee di Carlow e Kilkenny.

Nel Cork ecco un altro prodotto del talento irlandese: il whiskey, rigorosamente scritto con la "e". II termine deriva dall'irlandese antico 'uisce baetha', che significa "acqua di vita". A distillarlo ufficialmente si cominciò 600 anni or sono, ma è certo che in più di qualche casa irlandese ci si ingegnò anche prima... Al Jameson Heritage Centre di Midleton ti sveleranno tutti i segreti, beh magari non proprio tutti, della produzione del whiskey irlandese. Il tour della distilleria si conclude con l'occasione di degustare i vari blend. In fondo, Oliver St John Gogarty diceva che non esiste cosa migliore di un bel bicchiere di whiskey.

Cork città, fondata da San Finbarr un migliaio d'anni fa, è aggrappata alle sponde del Lee. Se ne sta bella bella su un isolotto là dove il fiume si getta nel mare e, nonostante abbia ormai le palpitazioni di una metropoli, conserva le avvolgenti, serafiche atmosfere di un villaggio. Da esplorare con calma, passeggiando per le vie in cerca di un teatro, un pub o un ristorantino. I palati fini sappiano però che la vera capitale gastronomica del Sud è Kinsale. Assolutamente da visitare, infine, Cobh. Ultimo scalo dello sfortunato Titanic, è simobolo dell'anima e della storia marinara d'Irlanda. La Fota Island Crafts Fair, infine, offre una ricca vetrina del miglior artigianato artistico irlandese, griffato e non.

Se poi non disdegni di metterti in gioco con uno sport che non conosci, allora vieni nelle campagne del Cork occidentale, dove sopravvivono gli antichi passatempi gaelici. Come il bowling da strada. Chiedi a chiunque e ti dirà dove si sta per disputare la partita più vicina. Le bocce allungate, tipiche del gioco almeno quanto le scommesse sul risultato, sono li anche per te...

Più in la, proseguendo in direzione della costa, il celebre percorso del Ring of Kerry regala panorami mozzafiato sulla campagna dei Kerry. Rasserenante e profumata, ecco la visione di Garinish Island nella Bantry Bay, una delle "briciole" più seducenti di tutta Irlanda. Un luogo magico dove nulla è lasciato al caso, nemmeno lo spettacolare tripudio di rododendri, magnolie e azalee. E' in questa cornice, completa di giardino all'italiana e torre Martello, che uno dei quattro premi Nobel irlandesi per la letteratura, George Bernard Shaw, scrisse il suo 'St. Joan'.

Da visitare in queste contee: Le Isole di Skelligs (Contea di Kerry), uno spunzone di pietra nel mezzo dell'ocena, una volta sede di un monastero cristiano. Il Killarney National Park (Contea di Kerry), oltre 10.00 ettari di laghi e montagne. Kinsale (Contea di Cork), centro pittoresco per veleggiare, pescare, mangiare bene e giocare a golf. Blarney Castle (Contea di Cork), si dice che coloro che baciano la pietra di Barney ricevano il dono dell'eloquenza. il Jameson Heritage Centre (Contea di Cork) dove potrete scoprire come viene prodotto il whiskey irlandese. Fonte testi e foto Ireland Tourism
  •  
close