Cerca Hotel al miglior prezzo

Sud Est d'Irlanda: Tipperary, Kilkenny, Carlow, Wexford e Waterford

Irlanda, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Da quando San Patrizio vi fece visita nel V secolo, Cashel (nella contea di Tipperary) è diventato un fervido centro religioso. affollato di monasteri, conventi, chiese e cappelle. Nel Kilkenny l'abbazia di Jerpoint nel XII secolo ospitava i monaci cistercensi, convinti che la via più diretta per il Paradiso passasse proprio da li. La tradizione monastica irlandese ebbe i natali sull'isola di Skellig Michael, grazie ai primi cristiani che fecero la scelta di una eremitica, salvifica solitudine.

L'antico suolo dei Kilkenny è oggi agitato da un incontenibile estro creativo. Sono qui alcuni dei migliori artigiani e designer d'Irlanda e del mondo intero. Nelle botteghe dei deliziosi villaggi che punteggiano la Nore Valley - come per esempio Inistioge, Kilfane e Bennettsbridge - si incontrano ancora veri e propri artisti intenti a lavorare il cuoio, plasmare la ceramica, forgiare gioielli. L'itinerario a caccia di artigianato di qualità non può che proseguire alla volta di Thomastown, antico insediamento anglonormanno oggi culla di abili orafi, soffiatori di vetro e scalpellini specializzati nella lavorazione del marmo nero di Kilkenny.

II paradiso, si sa, può avere molti aspetti e nel caso specifico del Carlow si può certamente affermare che l'Eden ha le sembianze dei suoi bucolici giardini. Gli Altamont Gardens, nei pressi del villaggio Ballon, sono il frutto di 250 anni di meticoloso e paziente lavoro, che si è tradotto in un impareggiabile alternarsi di giardini ornamentali, romantici vialetti e specchi d'acqua lucenti. Il rigoglioso parco di Muckross House nel Kerry offre contemporaneamente una magnifica vista
sui laghi di Killarney e una porta d'accesso al Killarney National Park.

Wexford è cresciuta: in origine porto commerciale degli Scandinavi, oggi è per tutti la capitale dell'Opera. Tra i suoi storici vicoli, nelle botteghe artigiane, nelle boutique, negli atelier e nei bistrot soffia ormai un vento internazionale, vero e proprio ossigeno per una schiera di artisti di strada. La vicinanza della contea all'Europa ne ha fatto nei secoli una porta d'accesso al continente. Anche oggi partono da Rosslare i traghetti per Gran Bretagna, Francia e Spagna.
Tra i campi da golf del Sud, capolavori in cui si fondono talento artistico e prodigi della natura, ci sono anche circuiti di fama mondiale come il Ballybuínion e l'Old Head di Kinsale, Non mancano nemmeno gli svaghi "in blu": pesca, crociere, avvistamento delle balene, persino escursioni notturne in kayak e altre occasioni per scoprire le meraviglie, in superficie e non, delle acque meridionali.

L'intera storia della Waterford Crystal, dagli esordi agli inizi del XVIII secolo fino all'attuale posizione di leader del mercato, è raccolta nel Centro Visitatori della cristalleria, appena fuori Waterford città. E' riportato proprio tutto: la questione intrigante dello spionaggio industriale, l'accanimento da parte del governo, l'incubo dei creditori e persino una storia di infedeltà coniugale... Sullo sfondo di tutto, preziosi manovali all'opera, abilissimi nel trasformare materie grezze come cristallo fuso, potassa, smalto e silice in delicati, scintillanti capolavori. Braccio e mente, operai e dirigenti hanno insomma contribuito in ugual modo a regalare fama mondiale alla Waterford Crystal. E a Waterdord stessa. La città più antica d'Irlanda, fondata nell'853, è oggi un centro moderno e roccaforte di storia, piazza di cultura e culla del divertimento, oltre che destinazione gourmet. Fonte testi e foto Ireland Tourism
  •  
close