Cerca Hotel al miglior prezzo

Evolčne (Svizzera), tra sci e trekking nella Val d'Herens

Evolene, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Gli abitanti sono meno di duemila, ma la superficie del comune supera i 200 kmq. Basta guardarsi intorno, passeggiando per Evolène, per capire il perché: qui, nel cuore della Svizzera, la natura ha la meglio sull’uomo e l’ambiente alpino si mostra in tutto il suo ineguagliabile splendore con rilievi imponenti, fiumi, prati sconfinati e foreste centenarie. Siamo nel Canton Vallese, a sud della città di Sion, nella culla verdeggiante della Val d’Herens.

A comporre il comune ci sono, a dire il vero, numerose borgate strette le une alle altre. L’abitato maggiore si chiama proprio Evolène e gode di una posizione magnifica su un piccolo altipiano, sopra il corso di un fiume, a ridosso di un fitto bosco. Proprio per la sua collocazione, la cittadina è stata da subito riconosciuta come la più sicura tra quelle della zona, protetta da pericoli naturali e agenti atmosferici proibitivi: per questo motivo, nel corso degli anni, è stata ampliata notevolmente sino a diventare la più grande del comune.

Nei dintorni, gli altri villaggi sono quelli di Les Haudères, vicinissimo al centro, La Sage e Villaz, questi ultimi esposti al sole per molte ore al giorno. La frazione più famosa e più apprezzata dai turisti è però Arolla, con la sua stazione sciistica e l’offerta invernale variegata, forte di un clima alpino ideale per le attività sportive sulla neve.

Cosa fare a Evolène

Gli amanti della natura, dunque, potranno assaporare l’aria pura di Evolène in ogni stagione, lasciandosi accarezzare dal tiepido sole estivo o godendosi le splendide cime alpine glassate di neve. La frazione di Arolla, situata a 1998 metri di quota all’imbocco della Val d’Herens, è un vero e proprio paradiso per gli appassionati di sci e snowboard, ed è il punto di partenza della Patrouille des Glaciers. Luogo di passaggio dell’alta via Chamonix-Zermatte e del Tour del Cervino, è circondata da vette montane di grande fascino e di dimensioni colossali, come il Monte Collon di 3.637 metri, l’Aiguille de la Tsa di 3.668 metri, l'Evêque di 3.716 metri e il Pigne d’Arolla di 3.796 metri.

La stazione sciistica comprende oltre 100 km di tracciati, suddivisi tra piste semplici e panoramiche, piste di media difficoltà e discese più difficili, riservate ai temerari ma specialmente agli esperti. L’altitudine elevata, compresa tra i 2000 e i 3000 metri, assicura sulle piste un innevamento perfetto sino a primavera inoltrata. Non mancano gli anelli per lo sci di fondo e i sentieri escursionistici da percorrere con le racchette da neve ai piedi, magari in compagnia di una guida esperta di questa zona. Due piste di pattinaggio naturali completano l’offerta irresistibile di Evolène d’inverno, per non parlare delle scalate lungo le cascate di ghiaccio.

In estate, quando la neve abbandona il campo, i divertimenti restano e si moltiplicano, grazie alla bellezza del paesaggio e all’atmosfera accogliente del paesino. Tra le cime alpine più belle c’è indubbiamente la Dent Blanche, con 250 km di sentieri pedonali e oltre 100 km di tracciati segnalati per la mountain bike, un percorso VITA per gli amanti del benessere, specchi d’acqua in cui praticare la pesca e una nuova via ferrata con istruttori di alpinismo a disposizione.

Tra gli eventi che amano la vita di Evolène e dintorni spicca l’annuale combattimento di mucche di inizio maggio, che segna il ritorno del bestiame al pascolo dopo aver speso i mesi invernali in stalla. L’appuntamento più vivace è però il carnevale, che ancora una volta vede protagoniste delle mucche e degli animali, ma di genere differente: per l’occasione i ragazzi del paese si travestono con maschere di legno dipinte, che rappresentano animali di vario tipo, e girano per il borgo suonando un campanaccio da mucca. I figuranti sono tradizionalmente chiamati “peluche”, e oltre alle maschere indossano pelli non conciate di pecora, camoscio, volpe o marmotta.

Clima

Il clima di Evolène è infatti tipico delle zone di montagna, con inverni rigidi e secchi e estati gradevoli, non troppo calde, colpite talvolta da temporali improvvisi. Le temperature medie di gennaio, il mese più freddo, vanno da una minima di -3°C a una massima di 0°C, mentre in luglio si passa dagli 11°C ai 16°C. Le precipitazioni toccano il picco massimo nel mese d’agosto, quando cadono mediamente 70 mm di pioggia.

Come arrivare

Per arrivare a Evolène dall’Italia ci sono varie possibilità; si trova a 120 km di strada da Aosta, anche se in linea d'aria sono molti di meno.
Chi viaggia in auto e viene da Milano può percorrere l'autostrada A8 (Autostrada dei Laghi), per poi proseguire sulla E62; superato il confine svizzero, si continua sull’autostrada A9, imboccando l’uscita 27 per Sion-est, verso Val d’Hérens/Ayent/Savièse.
L’aeroporto di Losanna è a 120 km circa.
  •  

News più lette

close