Foto 5 di 27

UNESCO 2015: le foto dei nuovi siti Patrimonio dell'Umanitą, Italia ora a quota 51

4 Vota   

Sito del battesimo “Betania oltre il Giordano” (Al-Maghtas) – Giordania
Situato sulle rive orientali del fiume Giordano, nove chilometri a nord dal Mar Morto, questo sito comprende due zone archeologiche principali: Tell Al-Kharrar, anche conosciuto con il nome di Jabal Mar Elias (la collina da cui il profeta Elia sarebbe asceso al cielo e che ospita ancora tracce di un antico santuario), e la zona delle chiese di San Giovanni Battista vicino al Giordano. Custodito nel cuore di una natura selvaggia, questo Patrimonio Unesco è considerato dalla tradizione cristiana il probabile luogo in cui Giovanni Battista battezzò Gesù di Nazareth. Vestigia d’origine romane e bizantine, chiese e cappelle, un monastero e grotte utilizzate come rifugi per eremiti e come fonti battesimali ne testimoniano il grande significato religioso. Si tratta di una celebre destinazione di pellegrinaggio per i fedeli cristiani. La zona di Wadi al Kharrar è anche riprodotta nel mosaico di Madaba come “mappa della Terra Santa”. Il sito battesimale, aperto ai visitatori da qualche anno, si può raggiungere dalla capitale Amman in auto seguendo le indicazioni Mar Morto e poi Baptism Site; in alternativa lo si raggiunge passando dal Monte Nebo e procedendo a sinistra del Memoriale di Mosè. - © OPIS Zagreb / Shutterstock.com