Foto 2 di 27

UNESCO 2015: le foto dei nuovi siti Patrimonio dell'UmanitÓ, Italia ora a quota 51

3 Vota   

Paesaggio culturale della fortezza di Diyarbakir e dei giardini dell’Hevsel – Turchia
Situata su una scogliera nel bacino superiore del fiume Tigri, in quella che è conosciuta come “mezzaluna fertile”, la città fortificata di Diyarbakir e il paesaggio circostante sono stati caratterizzati da numerose culture nel corso dei secoli. Il luogo è stato un importante centro a partire dall’epoca ellenistica, romana, sassanide e bizantina sino a quella ottomana e islamica e ai giorni nostri. Il sito comprende il “tell” d’Amida, chiamato Ickale (castello interno) e i bastioni di Diyarbakir che si estendono per circa 5.800 metri – con numerose torri, porte, colline e ben 63 iscrizioni risalenti a diversi periodi storici - e infine i giardini fertili di Hevesl che collegano la città al fiume Tigri e che servivano per gli approvvigionamenti di viveri e acqua. - © UNESCO / Diyarbakır Metropolitan Municipality