Cerca Hotel al miglior prezzo

La fioritura dei tulipani in Italia, dove e il periodo per ammirarla

Pagina 1/2

Gli stupendi spettacoli multicolori dovuti alla fioritura dei tulipani in Olanda non sono gli unici di cui gli appassionati possano riempirsi gli occhi.
Anche in Italia, infatti, è possibile godere di panorami altrettanto entusiasmanti e capaci di emozionare, anche se non si tratta di un evento comune.

Per questo abbiamo pensato di offrirvi qualche spunto. Sbrigatevi a decidere verso quale direzione orientare il passo. All’avvio della fioritura non manca molto.

Castello di Pralormo


Il giardino del Castello di Pralormo, in provincia di Torino, progettato nel XIX secolo dall’architetto Xaier Kuten, legato alla dinastia sabauda è pronto ad ospitare una nuova edizione di di “Messer Tulipano”.
La manifestazione offre lo spettacolo della fioritura di oltre 90.000 tulipani e narcisi. Un evento splendido, studiato appositamente per gli amanti dei bulbi che potranno ammirare delle vere e proprie chicche, come i tulipani rosa antico, i tulipani neri, i tulipani pappagallo, viridiflora e i tulipani fior di giglio. Rarità che emergono dalle aiuole circondate da alberi secolari. Ogni anno la manifestazione propone allestimenti ed esposizioni a tema.
Date e programma dell'evento nel nostro articolo su "Messer Tulipano" al Castello di Pralormo.

Castello di Piea


Sempre in Piemonte, in provincia di Asti, si trova il Castello di Piea, le cui antiche origini risalgono addirittura alla fine del IX secolo. A renderlo famoso, oltre alla leggenda del fantasma della dama che ancora si aggira per le sale del maniero alla ricerca delle emozioni della vita perduta, è la manifestazione “Il narciso incantato”, ma il nome non deve ingannare.
Oltre ai narcisi saranno protagonisti altri bulbi, per un totale di oltre 50.000 varietà, fra le quali spicca la presenza multicolore dei tulipani. Il percorso organizzato durante la manifstazione prevede sia la semplice visita al parco, oppure la visita al parco e al castello.
Date e programma dell'evento nel nostro articolo su Il Narciso incantato al Castello di Piea.

Parco Sigurtà


A Valeggio sul Mincio si trova il Parco Giardino Sigurtà, un luogo magico, una vecchia fattoria nata nel 1417 con le fattezze di un brolo recintato poi cresciuto fino alle dimensioni attuali. Oggi la proprietà si estende su 60 ettari nei quali trovano spazio venti specie diverse di fiori, continuamente arricchita da nuove sollecitazioni come la Meridiana Orizzontale, costruita nel 1990 e progettata per avere una validità di 26.000 anni e il Labirinto, inaugurato nel 2011. Al suo interno, su una superficie di 1500 metri quadrati, sono raccolti 2500 esemplari di piante di Tasso. Nel 2013, il parco è stato nominato il più bello d’Italia, nonché il secondo più bello in Europa.
La fioriura dei tulipani, prevista per tutto il periodo che da metà marzo si allunga fino a metà aprile, si identifica con la manifestazione “Tulipanomania”: oltre 300 varietà diverse per colori, sfumature e dimensioni, che attira ogni anno centinaia di visistatori.
Per visitare i vari punti di interesse come il sentiero delle rose, l’eremo, il luogo in cui si trova la pietra della giovinezza (così chiamata per le parole di vita e speranza incise dal poeta americano Samuel Ullman), la grande quercia ed il giardino delle piante officinali, è possibile noleggiare anche auto elettriche. Tuttavia, è ovviamente girando a piedi che si può assaporare con occhi, naso e sensazioni la bellezza del parco.
Date e programma dell'evento nel nostro articolo su Tulipanomania al Parco Sigurtà.

I tulipani di Arese


Una novità assoluta è il progetto “U Pick” che consente a tutti coloro che visiteranno il giardino organizzato al Parco delle Groane ad Arese, località alle porte di Milano, di raccogliere e portare a casa propria, tutti i tulipani che vuole.
L’idea appartiene ad un olandese, Edwin Koeman che, insieme alla compagna Nitsuhe Wolanios, ha organizzato nello spazio di un ettaro un giardino multicolore che ospita 570.000 mila bulbi di 450 diverse varietà di tulipani.
Ai visitatori della manifestazione "Tulipani Italiani" vengono forniti cestini dove mettere i fiori raccolti. Il campo resterà aperto indicativamente dalla fine di marzo alla metà di aprile (la natura deciderà con maggiore esattezza la data di apertura), sette giorni su sette, dalle 9 alle 19:30.
Attenzione: per entrare nel weekend occorre prenotare online il loro acquisto in modo da evitare sovraffollamenti.
Date e programma dell'evento nel nostro articolo su Tulipani Italiani ad Arese.

TuliPark a Roma


Nella zona di Roma Est nasce TuliPark, un giardino in stile u-pick olandese con un tappeto colorato di 15 mila metri quadrati e una distesa di tulipani di 91 diverse varietà tutti da cogliere. Simile nella sua filosofia al gemello di Arese di cui abbiamo appena parlato, consente di comporre il proprio bouquet personalizzato pagando un ticket d’ingresso che da diritto alla raccolta di due tulipani, alla visita del parco, alle attività di intrattenimento e alle sue attrazioni tra cui il mulino a vento olandese in scala, una mucca Frisona in vetroresina e i Klompen, zoccoli classici olandesi.
I tulipani si colgono a mani nude, senza bisogno di forbici, sfilandoli dal terreno senza rimuovere il bulbo.
Date e programma dell'evento nel nostro articolo su TuliPark a Roma.

Villa Taranto a Verbania


Spostandoci a Verbania, in prossimità del Lago Maggiore, è possibile ammirare nel parco di Villa Taranto la fioritura di oltre 80.000 tulipani nell'ambito della manifestazione “Festa del Tulipano”.
La proprietà venne acquistata nel 1931 dal capitano scozzesse Neil M Eacharn, che cercò di ricreare sul suolo italiano, tanto amato, un giardino all’inglese, per salvaguardare la tradizione della sua terra. L’esigenza di conciliare esigenze estetiche e botaniche permisero al parco di svilupparsi con le caratteristiche attuali espresse nei vari angoli, pieni di azalee, aceri, rododendri e camelie, giardini di dalie, presenti con oltre 300 varietà e tanto altro ancora.
Date e programma dell'evento nel nostro articolo sulla Festa del Tulipano di Villa Taranto.

Villa Pisani a Vescovana (Padova)


La zona di Padova è conosciuta per le ville distribuite nel suo territorio. Villa Pisani Bolognesi Scalabrin a Vescovana è uno splendido esempio di architettura del ‘500 trasformata in struttura ricettiva con tanto di B&B al suo interno.
La villa farà da cornice a “I bulbi di Evelina Pisani”, manifestazione che consentirà al pubblico di ammirare oltre 100.000 tulipani in piena fioritura.

Tra le tante iniziative in programma, si terrà il mercatino di giardinaggio e artigianato a tema, laboratori per bambini, conversazioni culturali, visite guidate al giardino e al prato, oltre ad un concerto con grandi Maestri.
Date e programma dell'evento nel nostro articolo su Giardinity primavera-I bulbi di Evelina Pisani.

Castello di Govone


Il Piemonte è sede di un altro importante parco, meta degli amanti dei tulipani.
Parliamo del Castello di Govone, patrimonio UNESCO. La sua storia è intimamente legata a quella dei Savoia a cui deve la nascita. A volerlo, come abbellimento della reggia, fu Carlo Felice. Nel 1833 venne ampliato dalla sua vedova e nel 1849 ulteriormente ingrandito per volere di Ferdinando, Duca di Genova.
Al suo interno, fra ippocastani, platani e querce esplode, ogni primavera, il rosso dei tulipani Tulipa oculus solis Saint-Amans, varietà Praecox Ten che invade tutto il sottobosco. Si tratta di una specie selvatica di tulipani, che nel parco del Castello di Govone cresce spontanea con una fioritura limitata ad una sola decina di giorni. Per questo lo spettacolo che offre risulta ancora più eslusivo e particolare.

... Pagina 2/2 ... Per ammirarlo basta prendere parte alla manifestazione “Tulipani a corte”: protagonista assoluta sarà la fiammeggiante fioritura di tulipani e l’inebriante aria di primavera. Il programma prevede il mercatino del borgo, musiche, spettacoli per bambini, sfilate di figuranti in costume d’epoca, antiche chiese da scoprire, visite guidate al Castello, filmati e mostre oltre a degustazione di prodotti e piatti locali.
Date e programma dell'evento nel nostro articolo su Tulipani a corte al Castello di Govone.

Giardini di Sissi del Castello Trauttmansdorff


Saliamo ancora di più verso il Nord, fino al Trentino-Alto Adige.
A Merano si trovano, nella proprietà del Castello Trauttmansdorff, i giardini della Principessa Sissi.
Da marzo a maggio al loro interno scoppiano colori e profumi: un mix di tulipani, narcisi, ranuncoli, papaveri d’Islanda e nontiscordardimé che nei 12 ettari di estensione offrono uno degli spettacoli botanici più esclusivi. Il parco si distingue anche per altre particolarità come la Serra con Terrario nei Boschi del Mondo, che dal 2014 offre la visione di piante tropicali ed esotiche miscelate a vaniglia, cannella, pepe, patchouli e l'ylang ylang, oltre a un terrario con insetti e lucertole provenienti da tutto il mondo, dove la grande attrattiva è rappresentata dalla colonia di formiche tagliafoglie.
Dall'1 aprile e fino al 15 ottobre, il giardino è aperto dalle 9 alle 19, orario che si riduce di un’ora a fine ottobre e di un’altra ora a novembre (la chiusura è il 15 novembre). In estate resta aperto anche il venerdì sera, fino alle 23.
Il biglietto di ingresso costa 14 euro per gli adulti. I bimbi under 6 anni entrano gratuitamente.

Giardini della Landriana di Ardea (Roma)


Esiste un bel parco da visitare a sud di Roma, in località Ardea: si tratta dei Giardini della Landriana, disegnati dall’architetto Russell Page alla fine degli anni 1960. Qualche anno prima l’intera proprietà, all’epoca del tutto spoglia, enne acquistata all’asta dal Marchese Gallarati-Scotti e da sua moglie, Lavinia Taverna. La zona fu chiamata la Landriana, in omaggio ad uno dei nomi della famiglia Taverna.
Oggi quell’area è un parco decisamente unico nel suo genere, esteso su una decina di ettari nel quale le varie specie botaniche sono ordinate e divise in trenta spazi diversi delimitati da siepi. Ovviamente una di queste è riservata ai tulipani.
Dal 25 al 28 aprile 2019 si svolgerà la XXIV edizione della Primavera alla Landriana, mostra mercato di giardinaggio che dalle 10 alle 19 offre non solo tanti spunti agli amanti del giardinaggio, ma permette anche di organizzare barbecue all’aperto oltre a visitare il giardino botanico.

I tulipani a Blufi (Palermo)

Il Tulipano precoce, noto anche con il nome di Tulipano di Raddi, cresce spontaneamente nel palermitano, per la precisione nei campi vicino a Blufi.
Ogni anno la primavera regala lo spettacolo della fioritura di migliaia di tulipani rossi che nascono in un campo coltivato a grano alle pendici delle Madonie. Com’è possibile che questo avvenga? La riosposta è semplice: il Tulipa raddii ha un bulbo posizionato a circa 50 cm di profondità e per questo non viene intaccato dall’aratura del campo.
Tra marzo e maggio, dunque, chi percorre la SS 290 può notare la distesa di tulipani rossi proprio sotto il Santuario della Madonna dell’Olio. Il campo è particolarmente fotogenico e non c’è nulla di male nel fermarsi a fare qualche foto, ma lo spettacolo, che è di tutti e per tutti, non deve essere intaccato dall’uomo: per questo il buon senso suggerisce di non staccare i fiori e goderselo così com’è.

Per concludere segnaliamo ancora un evento legato ai tulipani, anche se non si tratta di una classica fioritura: è la Festa del Tulipano a Castiglione del Lago (Perugia), un appuntamento ideale perchi vuole divertirsi. Per l'occasione il paese si ricopre di fiori mentre sfilano carri allestiti con tulipani, costumi d’epoca e tanti appuntamenti gastronomici.

 Pubblicato da il 15/03/2019 - - ® Riproduzione vietata

02 Aprile 2020 Settimana Santa in Italia, le celebrazioni ...

Quest'anno a causa del coronavirus le celebrazioni della Settimana ...

NOVITA' close