Cerca Hotel al miglior prezzo

Sestola (Emilia-Romagna): sciare sul Monte Cimone e cosa vedere

Sestola, guida alla visita: cosa fare e cosa vedere tra le sue attrazioni. Sestola dove si trova? Cosa visitare nei dintorni, come arrivare e il meteo.

Nel cuore della montagna modenese, a soli 70 Km da Modena, all'ombra dell'ampia piramide del monte Cimone, con i suoi 2.165 m il monte più elevato dell'appennino tosco-emiliano, Sestola rappresenta una delle località migliori per passare una tranquilla vacanza all'insegna del relax e della salubre, fresca aria appenninica.

La città che si trova nel Parco Regionale del Frignano, richiama moltissimi visitatori in inverno, reclutati dal fascino della grande montagna modenese, ma anche dall'ospitalità e l'ottima cucina della regione. A Sestola si possono infatti gustare i piatti tipici della cucina modenese, con un tocco in più dei sapori della cultura contadina appenninica. E' poi possibile dedicarsi allo shopping e passeggiare tra le vie della città all'ombra di importanti monumenti, come l'antica rocca cittadina.

Storia ed origine del nome

Il borgo montano di Sestola ha probabili origini romane, e il suo nome potrebbe derivare da un nobile di nome Sextus che amministrò questa regione. Di certo abbiamo notizie del suo castello già nell'VIII secolo, quando la regione venne a contatto con i Longobardi. Se nel medioevo Sestola assunse una discreta importanza come comune nella federezaione del Frignano, il successivo sviluppo della strada dell'Abetone, che collegava l'Emilia alla Toscana, fece perdere d'importanza all località, che vide allontanarsi il flusso degli scambi commerciali tra il nord e il sud della penisola.
Solo nel dopoguerra, lo sviluppo del turismo riscoprì Sestola e il fascino del suo Monte Cimone, riportando prosperità al piccolo comune montano.

Cosa vedere a Sestola

Il monumento principale è la sua Rocca, un castello che domina il borgo e che venne eretto per controllare le vallate del fiume Scoltenna e Torrente Leo. Le sue origini sono antiche ma la struttura che ammiriamo oggi risale al XVI secolo. All'interno delle sale del Castello si trova il Museo della civiltà montanara e contadina, un interessante spaccato della vita e coltura rurale di questo lembro di Appennino.

Tra gli edifici religiosi sono da segnalare la Chiesa Parrocchiale intitolata a San Nicolò, che offre circa 4 secoli di storia al suo interno, anche se la facciata è stata ricostruita circa un secolo fa.

Merita una visita anche la bella Chiesa della Madonna del Rosario, del XVII secolo e l'Oratorio di San Nicola in Castello dove potete ammirare alcuni affreschi del 15° secolo.

Sciare sul Monte Cimone

Ma la vera attrazione di Sestola è il Cimone - 2165 metri di altezza - è uno tra i più completi e attrezzati comprensori d'Italia con oltre 50 km di piste collegate tra loro e accessibili con un unico skipass "a manilibere" di cui 35 km di neve programmata, 30 piste (5 campi scuola, 3 blu, 18 rosse, 4 nere), 21 impianti di risalita [12 seggiovie di cui due nuovissime esposto ad agganciamento automatico, 1 funivia, 6 skilift, 2 tapis roulant) e oltre 50 maestri di sci.

Dal 2006 gli sciatori possono contare sulla nuovissima seggiovia a sei posti del Cimoncino, dotata di agganciamento automatico e capace di trasportare 2400 persone all'ora, 1 snowpark a Pian Cavallaro, altre strutture per lo snowboard alla partenza degli impianti di Cimoncino, Lago della Ninfa, Passo del Lupo e Polle, 2 Baby Park e 3 piste di fondo al Lago della Ninfa, al Cimoncino e alle Polle, e una parete artificiale di ghiaccio. Sci e infrastrutture per lo sport ma anche accoglienza e cordialità.

La ricettività nei quattro comuni Fanano, Montecreto, Riolunato e Sestola offre 1700 posti letto in hotel e 21 mila in appartamento, campeggi, bed&breakfast e agriturismo.

Eventi, sagre e manifestazioni

A Sestola ogni anno il periodo della Pasqua preve una serie di appuntamenti ideali per famiglie con bambini, mentre il centro si anima di appuntamenti durante la manifestazione di Appennino Estate.

Come arrivare a Sestola ed al Cimone

Il Cimone è raggiungibile dall'Autostrada del Sole, uscita Modena sud. Si prosegue verso Vignola e da qui, lungo la fondovalle Panaro, fino a Fanano. Per arrivare ai 1.060 m di altitudine di Sestola si può anche utilizzare da Modena la spettacolare ma tortuosa strada di cresta, la statale 12 dell'Abetone, che conduce fino a Pavullo nel Frignano e poi più avanti si svolta a sinistra in direzione Sestola.
E' possibile arrivare anche con la A 11, Autostrada Firenze-Mare, uscendo a Pistoia per proseguire poi in direzione Bologna per Porretta, Fanano, Sestola.
La stazione ferroviaria più vicina è Modena a 69 chilometri, l'aeroporto più vicino Bologna, a 70 chilometri di distanza.
  •  

 Pubblicato da - 11 Marzo 2020 - Riproduzione vietata

24 Settembre 2021 La Sagra della Bagna Cauda a Faule

Dal 7 al 12 ottobre 2021 in provincia di Cuneo si celebra uno dei piatti ...

NOVITA' close