Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Porretta Terme

Le terme di Porretta, salute e relax nel cuore dell'Appennino bolognese

Pagina 1/2

Poste nel cuore dell’Appennino settentrionale, lungo l’ampie valle del Fiume Reno, le terme di Porretta sono annoverate tra i più importanti stabilimenti termali dell’Italia, questo sicuramente a merito della rinomata qualità delle sue acque, che hanno riconosciute proprietà curative, sia per la magnifica collocazione nel paesaggio montano dell’Emilia, fatto di verde, sole che garantisce un soggiorno piacevole e rilassante durante tutto il corso dell’anno.
Le fonti di Porretta Terme erano già ben conosciute in epoca romana: ne è testimonianza una maschera con la forma di una testa di leone rinvenuta lungo il percorso del Rio Maggiore, oltre che a numerosi altri resti archeologici che si trovano al di sotto degli stabilimenti delle "Terme Vecchie". Un ritrovamento controverso di resti di una statua di epoca precedente ai romani, fa supporre che le acque curative di Porretta fossero note addirittura già al tempo degli Etruschi.

Come arrivare a Porretta Terme? In auto se provenite da Nord dovete utilizzare l’uscita Sasso Marconi sulla Autostrada A1, poi seguite la SS 64 (Porrettana) con direzione Sud per 42 Km fino a Porretta. Se invece provenite da Sud allora convine utilizzare l’Autostrada A11 (Firenze - Mare) e uscire a Pistoia. Dopo di che si prende la SS 64 (Porrettana) con direzione Nord e la si percorre per un toale di 34 Km prima di raggiungere Porretta Terme
Porretta Terme si raggiunge anche in treno, con la linea Bologna - Pistoia con fermata a Porretta.
Per chi utilizza l’aereo, i due aeroporti più vicini sono il Gugliemo Marconi di Bologna e in alternativa l’Amerigo Vespucci di Firenze.

Stazione Termale, Porretta possiede un clima tipico dell’Appennino tosco-emiliano, caratterizzato da inverni freschi ma tutto sommato secchi, ed estati ventilate, molto piacevoli per chi ama fuggire dal caldo afoso delle pianure del centro e del nord Italia. In inverno si possono avere episodi di neve, anche se la sua altitudine è di soli 349 m sul livello del mare, la sua posizione è piuttosto interna alla catena appenninica, e il livello medio delle nevicate si abbassa considerevolmente. In estate il clima è soleggiato e secco, una buna ventilazione fornisce un orrido sollievo alle temperature più elevate del fondovalle.

... Pagina 2/2 ... Cosa vedere e cosa fare a Porretta Terme?
Le Terme di Porretta sono celebrate per le sue acque benefiche, sostanzialmente di due tipi: le acque sulfuree e quelle salsobromojodiche, con caratteristiche chimico fisiche che le rendono davvero eccellenti.
Sono acque che possiedono elevate concentrazioni di minerali ed elementi, fattori indispensabili per far funzionare in modo corretto il nostro organismo. E’ per questo motivo che le fonti termali di Porretta Terme sono davvero efficaci per prevenire, riabilitare e curare, specialmente per agire sugli organi dell'apparato respiratorio, del sistema vascolare periferico e di quello motorio, per la cura delle affezioni gastroenteriche, delle dermatiti e di alcuni tipologie di disturbi ginecologici.

La manifestazione più importante di Porretta è sicuramente il Porretta Soul Festival che è un importante festival soul che viene tenuto di solito nella terza decade di luglio. La manifestazione si tiene al Rufus Thomas Park di Porretta Terme, e richiama molti spettatori che hanno la possibilità di assistere ai concerti delle più importanti star internazionali della musica Soul e Funk.
Porretta è immersa nella natura dell’Appennio, e offre quindi opportunità per interessanti escursioni e passeggiate tra boschi e montagne. In regione troviamo numerosi parchi naturali, con un grande interesse naturalistico finanche storico. Tra i vari siti sono da ricordare il: Parco regionale dei laghi di Suviana e Brasimone, il Parco regionale Gessi bolognesi compresi i celebri calanchi dell'Abbadessa, il Parco regionale del Corno alle Scale e quello storico di Monte Sole.

close