Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Ravenna

Cosa vedere a Ravenna, nella cittą dei mosaici

Pagina 1/2

Ravenna è una città posta all’estremità orientale della pianura Padana, in una posizione che per secoli l’ha difesa dalla tumultuosa fine dell’impero romano. Ad est il mare Adriatico, che le consentiva facili e abbastanza sicuri con Constantinopoli, ad ovest, nord e sud le zone paludose che meglio di qualsiasi fortificazione rendevano difficile gli spostamenti e le eventuali scorribande che sconvolsero lo stivale italico in quei secoli.

Oggi è invece facile giungere a Ravenna, collegata con l’autostrada A14dir, oppure grazie alla E45, la superstrada che unisce la città con Orte, nel Lazio settentrionale. Se si arriva in treno, Ravenna è collegata con Ferrara, Bologna, Faenza e Rimini, dando quindi svariate soluzioni al viaggiatore. Per chi desidera utilizzare un mezzo veloce come l’aereo ci sono 3 aeroporti utili, a Bologna , distante poco più di 1 ora di viaggio in autostrada e i più vicini aeroporti di Forlì e Rimini, ma con meno collegamenti aerei.

Cosa visitare a Ravenna? Il centro storico è chiuso al traffico ed è piacevole da passeggiare oppure pedalare in bicicletta. Il terreno pianeggiante favorisce lo spostamento sulle due ruote e di fatti Ravenna è una delle città italiane a più alta densità di biciclette. Il consiglio del Turista è di evitare di utilizzare l’automobile in centro e di servirsi dei mezzi pubblici, in quanto Ravenna è anche famosa per la sua complicata viabilità, spesso modificata più volte all’anno , che ha reso, nell’immaginario nazionale la città come un vero e proprio labirinto moderno….
Ravenna è soprattutto città d’arte ed una vista non può non partire dal complesso di San Vitale, Basilica paleocristiana di grande spessore artistico, con una presenza di mosaici straordinari che la rendono luogo sacro e d’arte tra i più importanti del mondo. Fa parte del complesso anche il piccolo ma straordinario mausoleo di Galla Placidia. I mosaici all’interno sono di rara bellezza,e il cielo stellato vi rimarrà nel cuore a lungo. Per la loro straordinaria importanza nel 1996 i monumenti religiosi paleocristiani e bizantini di Ravenna sono stati inseriti nella World Heritage List dell’UNESCO.

Nel centro di Ravenna si trovano altre mirabili opere d’arte. Vicino al duomo si trova il Battistero degli Ortodossi detto anche Battistero Neoniano, con pianta ottagonale, e mosaici di valore. Non distante il complesso di S. Francesco con l’adiacente Tomba di Dante, la chiesa di San Giovanni evangelista nelle vicinanze della stazione F.S. e S. Apollinare Nuovo, splendida chiesa eretta durante il regno di Teorico, con una serie di mosaici che rivestono splendidamente le pareti laterali delle navate. A nord del centro storico si trovano la Rocca Brancaleone, in estate sede di manifestazioni culturali, e l’interessante Mausoleo di Teodorico caratterizzato da una cupola fatta da un pezzo unico di roccia, che si crepò durante la posa in opera.

... Pagina 2/2 ... Tra le manifestazioni in progremma a Ravenna segnaliamo la Sagra del Pinolo in primavera.

A cinque chilometri dal centro c’è un ultima chiesa, assolutamente da non perdere, la basilica di Santa Apollinare in Classe, gioiello bizantino, anch’esso trapuntato di splendidi mosaici, con nelle vicinanze una splendida Pineta costiera.

Per il soggiorno segnaliamo l'Hotel di Ravenna (Lugo di Romagna) Ala d'Oro (4 stelle).


loading...
close