Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Trentino Alto Adige

Settimana bianca in Val di Fassa

Pagina 1/2

È sicuramente una delle valli più famose d'Italia, circondanta da monti spettacolari, attraversata du un torrente impetuoso che ne ha disegnato i pendii ed i percorsi, lontano dallo stress dei centri urbani e ricca di boschi e pascoli, con la cornice delle Dolomiti a far da custodi in un tale contesto idilliaco, in solo tre parole, Val di Fassa.

Per arrivare in Val di Fassa ci sono varie possibilità, vediamone alcune: la più veloce per chi arriva da sud è sicuramente l'uscita autostradale di Egna Ora sulla A22, da qui salire al Passo di San Lugano che supera di poco i 1000 m di altitudine e scendere verso Cavalese che, grazie alla nuova circonvallazione, viene superato senza le lunghe code del passato e in pochi minuti, dopo Predazzo, si entra nella Val di Fassa.

In alternativa si può risalire la Val di Cembra e la Val di Fiemme fino a Castello e da qui collegarsi al percorso precedente. Intinerari alternativi da sud possono essere quelli che collegano la valle attraverso il Passo Rolle, risalendo da San Martino in Castrozza, oppure con il Passo San Pellegrino che collega Falcade con Moena. Da nord invece si può entrare in valle dai valichi Fedaia e Pordoi, mentre da Ovest si può utilizzare il Costalunga ed eventualmente il passo di Lavazè che scende a Cavalese.

Dove sciare in Val di Fassa?
... Pagina 2/2 ... La scelta è enorme, ci sono possibilità di sci di fondo, siamo nella zona della Marcialonga, la gara cult degli appassionati di questo sport, e ovviamente in uno dei templi dello sci alpino, con oltre 200 km di piste a disposizione, 105 impianti di risalita e un imprecisato numero di percorsi fuori pista che vi attendano con magnifiche viste sui principali massicci dolomitici. Su tutti i comprensori vale lo skipass Superski Dolomiti, mentre esiste un skipass Val di Fassa che vale in tutte le principali località eccetto che nella zona di Moena dove esiste lo skipass Trevalli.

Alcune piste ed impianti sono entrati di prepotenza nel vocabolario degli appassianoti di sci come il Lusia, il Buffaure (ora collegato al Ciampac), il Belvedere, il Col Rodella ecc. La località centrale della Valle è sicuramente Vigo, che assieme a Pozza formano il centro geografico del comprensorio, da qui si può salire al Catenaccio o verso la cima voscosa del Buffaure, a fianco della valle San Nicolò. Più a Sud Moena segna il confine della valle, con la possibilità di salire ai 1918 m del Passo San Pelligrino, con belle piste collegate agli impianti di Falcade.

La zona di Campitello, Canazei e le sue frazioni, è invece il luogo migliore per avventurarsi sul Sella Ronda, il celebre percorso ad anello che consente in una sola giornata di compiere il periplo del Gruppo del Sella e superare 4 passi dolomitici, sempre con gli sci a piedi. Un occasione per una grande giornata di sci tra i panorami più belli del mondo.

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close