Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Trentino Alto Adige

Settimane bianche in Alta Badia: sci, wellness e trekking

Pagina 1/2

Corvara, Colfosco, San Cassiano, La Villa, Pedraces per chi vuole trascorrere un vacanza in Alta Badia non c'è che l'imbarazzo della scelta, ogni paese mantiene inalterato il suo carattere e si presta ad ospitarci con la caratteristica ottima ospitalità ladina.
Sia che si scelga la vacanza estiva o invernale in Alta Badia troviamo veramente tutto dalle vie di roccia al centro wellness, dal fuoripista estremo al campo scuola, dalla pista slittini al campo da pattinaggio. L'Alta Badia è raggiungibile lasciando l'autostrada del Brennero seguendo le indicazioni per la Val Pusteria, si percorre la strada di fondovalle fino a San Lorenzo di Sebato e da qui si svolta a destra per imboccare la SS 244 della Val Badia e dopo circa 30 chilometri s'incontra il centro abitato di Pedraces.

Pedraces è adagiato ad una quota di 1315 metri sui prati che risalgono fino ai piedi delle pareti rocciose del Sasso Santa Croce, la sua collocazione e la sua atmosfera si presta alla vacanza sia nella stagione estiva che invernale. Meta d'obbligo per chi soggiorna è una visita alla chiesetta di S. Croce che risale al 1500, da qui sono numerosissime le possibilità di escursioni a piedi per i camminatori meno esperti, chi invece si vuole cimentare in qualcosa di più impegnativo po' salire fino alle cime del massicio di Santa Croce.
L'area sciistica di Pedraces è situata sulle pendici del Sasso Santa Croce e le piste di media difficoltà sono attrezzate con un'impianto di produzione di neve programmata, recentemente questa piccola ma molto attraente area sciistica è collegata direttamente al resto del comprensorio dell'Alta Badia e da qui a Sella Ronda attraverso La Villa.

Proseguendo lungo la SS 244 dopo Pedraces incontriamo il centro di La Villa posto dove la valle si biforca in due rami uno a Sud-Est verso il passo di Valparola l'altro a Sud-Ovest verso Corvara.
In questi ultimi anni La Villa è diventa sinonimo di sci ad altissimo livello per le gare di Coppa del Mondo che a metà dicembre si svolgono sulla meravigliosa pista della Gran Risa.
Ma ovviamente lo sci non è solo Coppa del Mondo La Villa è uno dei centri nevralgici del carosello sciistico dell'Alta Badia ed offre due versanti uno più raccolto alle pendici della Gardenaccia e quello principale che costituisce l'accesso al carosello dell'Alta Badia mediante una modernissima cabinovia a 12 posti che garantisce risalite senza l'assillo delle code.
... Pagina 2/2 ...
Se scegliamo di risalire la valle in direzione del Passo di Valparola incontriamo San Cassiano, apprezzata località di soggiorno sia estivo che invernale deve la sua fama anche alla ottima qualità della ricettività, infatti la maggior parte degli alberghi è di categoria quattro stelle. L’accesso al carosello sciistico del Pralongià è tra i più diretti di tutta l’Alta Badia, infatti con due soli impianti raggiungiamo il punto più alto del carosello e da qui possiamo scegliere in che direzione muoverci, se ridiscendere verso valle oppure andare in direzione del Passo di Campolongo e affrontare il Sella Ronda in senso orario oppure scendere a Corvara per affrontare il Sella Ronda in senso antiorario. Tra le piste che raggiungono San Cassiano merita di essere ricordata la lunghissima pista che dalla cima del Pralongià scende fino a fondovalle, si tratta di un percorso rilassante su dolci pratoni sempre esposti al sole che consente anche ai meno esperti di cimentarsi su di una pista di chilometraggio ragguardevole lasciando il campo scuola senza incontrare la benché minima difficoltà.

Se risaliamo ancora la valle incontro l’incantevole località di Armentarola che dispone di un ottimo centro per la pratica dello sci nordico dotato di tutte le attrezzature di supporto nel suo centro servizi, ma in particolare Armentarola è conosciuta presso molti sciatori per essere posta all’arrivo dell’omonima pista che scende dal Lagazuoi. La particolarità che rende questa discesa unica nel suo genere e che si svolge in un territorio realmente incontaminato, durante la discesa non si incontra nessun impianto di risalita, ma solo qualche baita attrezzata a rifugio, si possono contemplare dei panorami unici sulle Dolomiti, senza dimenticare che siamo su di una pista classificata come rossa, quindi di livello medio, arrivati a fondovalle ci rimangono alcune centinaia di metri prima di raggiungere la strada statale e prendere il taxi che ci riporta a monte e possiamo sia spingere con le racchette che farci trainare dai cavalli.

Al centro della valle alla quota di 1568 metri in una posizione soleggiata è situata Corvara, centro principale dell'Alta Badia situato ai piedi di passi Gardena a Nord e Campolongo ad ovest.

Sulla sinistra orografica della valle che scende dal passo Gardena è morbidamente adagiato su prati assolati il pittoresco paese di Colfosco, frazione del comune di Corvara è il centro abitato più alto della valle posto a ben 1645 metri di quota. Anche Colfosco gode di un accesso privilegiato al circuito del Sella Ronda, ma dispone anche di un piccolo comprensorio sciistico che si snoda alle pendici del Col Pradat ed offre piste di ottimo livello tecnico e famose tra gli sciatori per la qualità della cura e dell'innevamento.
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close